Illusi da un mondo che sembra perfetto per uscire dalla crisi

Scritto il alle 11:25 da Danilo DT

Arrivata la soluzione in extremis per il fiscal cliff. Una serie di compromessi che spostano i problemi a febbraio oppure a fine anno, e non risolvono i grandi quesiti su debito e deficit. Ma tanto basta per ridare ai mercati la fiducia nel breve periodo. E difatti ecco lo SP500 che raggiunge livelli mai visti negli ultimi 5 anni.

The S&P 500 finished up 7.10 points at 1,466.47, its highest close since December 2007, AP reported.

The index began its descent from a record close of 1,565.15 in October 2007, as the early signs of the financial crisis began to emerge. The index bottomed out in March 2009 at 676.53 before staging a recovery that has seen it more than double in value and move to within 99 points of its all-time peak.

The Dow Jones Industrial Average finished 43.85 points, or 0.3pc, higher at 13,435.21. It gained 3.8pc for the week, its biggest weekly advance since June. The Nasdaq closed up 1.09 points at 3,101.66. (Telegraph

 

Disoccupazione tutto sommato in linea con le previsioni.  Ma quando il sentiment è bullish, tutto diventa colorato di tinte tenui e anche le notizie non eccezionali diventano positive. E quelle negative? Massi dai, perché rovinarci la festa? GUARDIAMO POSITIVO!  E poi addirittura la FED vuole interrompere prima del tempo il QE3! MA…lo fa per necessità oppure perché è vera crescita? Oppure perché l’inflazione… Ma non importa dai, viviamo sereni! E lasciamoci trasportare dai buoni propositi. E così infatti sta accadendo. In TRENDS di questa settimana potrete vedere alcune interessanti analisi. E forse i facili entusiasmi meriterebbero un freno.

Riprendetevi il meglio del blog, almeno capirete come stanno nella realtà le cose. E condividete un po’ di sana informazione indipendente. Non credo faccia male vedere la realtà con occhi indipendenti e oggettivi.

Mercati finanziari

2012: performance dei mercati insperate

Cross EUR USD: divergenza in scenario RISK ON

Rally dei mercati: vera unica cosa positiva

DAX: aperta la caccia al tesoro

FTSEMIB: tra storia e nuovi record

Wall Street e COT Report: Chart e analisi

Macroeconomia

Dati disoccupazione USA: resta il grande inganno

Fiscal cliff: accordo raggiunto, come previsto, ma i tagli alla spesa?

Outlook 2013: i 10 fattori di rischio per i mercati

Economia italiana e non solo

Outlook 2013, Europa ancora in difficoltà e peggio ancora per l’Italia

CONTANTE LIBERO: iniziativa per pagamenti liberi e democratici

La casta politica e l’arte di essere “sereni”

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI| e seguici su TWITTER per non perdere nemmeno un flash real time! Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Illusi da un mondo che sembra perfetto per uscire dalla crisi, 10.0 out of 10 based on 1 rating
2 commenti Commenta
kry
Scritto il 5 gennaio 2013 at 20:28

Oppure perché l’inflazione…sembra che sarà lei facendo di nuovo capolino a spegnere le illusioni future. Strano che in una debt-deflation e in una oceanica massa monetaria creata e che gira solo nelle memorie dei computer stia per affacciarsi lo spauracchio dell’inflazione. Forse qualcuno si è accorto che a forza di svalutare prima o poi importa gratuitamente qualcosa di sgradito. Eppure il Giappone si sta muovendo proprio in quella direzione forse stanchi dopo 20 anni di favori ai bilanci bancari.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 5 gennaio 2013 at 22:33

Peter ve lo potrebbe spiegare egregiamente…
“In una gerarchia, ognuno tende a salire fino a raggiungere il proprio livello di incompetenza”.
Secondo Sutton serve a illustrare l’ascesa al potere della Superclasse che governa il capitalismo mondiale. “Avendo conquistato posizioni nelle quali sono destinati a fallire – sostiene Sutton – cominciano a usare un arsenale di tattiche per dissimulare la loro incompetenza.
Distraggono l’attenzione dai loro errori spostando sistematicamente la colpa su altri.
L’inganno diventa lo strumento per creare l’illusione di un progresso. Ripeto:” L’ INGANNO DIVENTA LO STRUMENTO PER CREARE L’ ILLUSIONE DI UN PROGGRSSO.”
Oggi noi siamo sommersi da una marea di imposture, create da quel modo di pensare e di agire”. ( non è opera mia l’ho solo copiato).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+