TOP of the BLOG: the trend is your friend, or not?

Scritto il alle 14:06 da Danilo DT

Bulls & Bears: il meglio dai mercati e performance portafoglio Compass Beta. Sapreste fare di meglio?

Buon week end a tutti!

E’ stata una settimana dove tutto è trascorso in modo quasi tranquillo. Un mercato USA sempre toro, una Apple in euforia ed in frenetica attesa del nuovo Ipad3. Uno spread BTP Bund sempre in compressione ma…qui scatta la novità…non solo per meriti del BTP (quindi recupero delle quotazioni del nostro decennale) ma soprattutto per demeriti del Bund che, come il T-Note USA, si è preso una pausa di riflessione, ed è partito con una fase correttiva interessante e da seguire.

Il mercato è girato? Oppure è solo un fly-to-quality? In realtà NON è solo fly-to-quality, ma è un qualcosa di più. Il mercato si aspetta delle novità. Quali? Seguiteci e lo scoprirete nelle prossime puntate. L’intermarket si muove su delle attese di crescita economica e di inflazione. ma sarà così? Seguiteci e lo scoprirete!

Ma andiamo al meglio della settimana:

CHART of the Day: Italia, debito pubblico e repressione finanziaria

DAX: Cicli di Marzo Pari e Dispari

Punto di inversione. I mercati secondo Bradley sono ad un momento topico

Risparmiatore: Pollo, pupazzo e vittima in un mercato libero da regole

Stipendi Italia: non è vero che sono i più bassi in Europa!

Bond Matrix: gli effetti del LTRO sugli spread con Bund

VIX e Vstoxx ai minimi. Puntare sulla volatilità?

Quale futuro per un giovane imprenditore italiano?

Giappone e Cina sulla strada di una nuova alleanza economica

Stress test USA: per la FED, 4 banche non passano l’esame

Inflazione: ecco perché in Eurozona resta un’ìpotesi remota

Italia-Spagna: ben oltre un semplice spread sui tassi

Greek PSI Bond: le nuove obbligazioni subito male sui mercati finanziari

Trading Room #45: congestione buona per intraday

ISDA, CAC e CDS, swap Grecia: cosa accadrà ora?

 

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.3/10 (3 votes cast)
TOP of the BLOG: the trend is your friend, or not?, 8.3 out of 10 based on 3 ratings
3 commenti Commenta
candlestick
Scritto il 17 marzo 2012 at 14:34

ottimo Dream!
per quanto riguarda l’andamento dei mercati sono sempre più convinto che manca ancora un delta temporale di 3-4 anni (quindi situazione che a breve girerà nuovamente al ribasso) per vedere realmente qualcosa di risolutivo. Questo metterà in crisi non poco la resistenza creditizia delle famiglie e aziende italiane.

per tutto il resto c’è http://leapfuture.blogspot.it/ :lol:

viene affrontato anche il tema Apple, incredibile come si possano creare bolle a dir poco ENORMI! e tu Dream che ne pensi del fenonmeno Apple Inc.? io sono del tutto disincantato!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 17 marzo 2012 at 15:35

Secondo me su Apple bisogna fare attenzione a chiamarla bolla. Io la seguo da anni e conosco molto bene i suoi fondamentali. Certo, il prezzo sconta anche il fatto che ogni cosa che tirano fuori, l’azzeccano. Ma…facciamo attenzione.
Apple ha in cash, e ripeto CASH la cifra di 100 miliardi di dollari USA e praticamente NON ha debiti.
Quindi, APPLE non è certo Tiscali tanto per intenderci.
Tutto dipenderà dalle vendite e dalle innovazioni che ci regalerà in futuro la casa di Cupertino. E se saranno all’altezza, come negli ultimi 5 anni, allora Apple correggerà ma di pochissimo ed eventuali storni saranno buy opportunity. Ma se ci fosse perdita di competitività o se, per esempio, Android arriverà a dettare legge, allora molte cose potrebbero cambiare.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

candlestick
Scritto il 17 marzo 2012 at 17:28

condivido tutto quello che hai detto, ma i numeri di Apple possono solo peggiorare da qui ai prossimi anni o per lo meno rimanere simili. Ciò preclude una euforia che si autoelide e un ritorno reale alle quotazioni. Queste non sono quotazioni che tengono conto del reale valore di mercato di Apple. Sono piuttosto una favola nella bufera, mi sono reso conto che le favole esistono solo sui libri quindi… è proprio un discorso meccanico, simile alla catenaria, una fune per quanto tirata s’inflette verso il basso. L’upgrade d’innovazione portato dalla apple non si potrà più ripetere, in assoluto. e le quotazioni molto probabilmente torneranno sui 100$ nei prossimi 4 anni. stismo tuned!

grazie per la risposta dream!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+