La FED rinvia il quantitative easing. Ma oro sempre sugli scudi.

Scritto il alle 14:15 da Danilo DT

Chi sperava di trovarsi con un nuovo quantitative easing, a seguito del simposio di Jackson Hole, è rimasto deluso.
Tutto rimandato ma, leggendo tra le righe di Bernanke, QE3 assolutamente non escluso. Quasi mi verrebbe da dire solo “rinviato”.
Messa a nudo la debolezza strutturale dell’economia USA, il buon Ben ha detto che la situazione non è soddisfacente e…qualcosa occorrerà fare… Vedremo…
Queste parole hanno in realtà creato un po’ di confusione, tanto che è salito… tutto.
Borse, materie prime, ma anche…i beni rifugio come i T-bond e… anche l’oro.
Ma l’oro non era proprio quello che doveva essere più sensibile di tutti , a seconda delle iniziative prese in ambito di politica monetaria?
Per certi versi assolutamente si. Un nuovo QE sarebbe stato una manna dal cielo che chi h comprato oro. Bene, QE rinviato ma oro ancora al rialzo. Come mai?

Molto probabilmente due sono le ragioni. La prima è legata al fatto che il quantitative easing NON è stato cancellato ma solo rinviato. La seconda, che gli investitori, visti i chiari di luna, preferiscono “tutelarsi” e, oltre che seguire le tendenze dei mercati, comprano il bene rifugio per antonomasia, l’oro.
Il grafico del metallo giallo come sapete è molto interessante.
Eccovi l’ultimo aggiornamento operativo.

Grafico ORO: rotto il wedge, dove si va?

Ricorderete sicuramente il wedge sull’oro. La rottura è già stata segnalata nei passati aggiornamenti. Rotto anche il massimo periodale a quota 1641, e rotta anche la Mm 200 giorni, l’oro ci prova a spingersi su. Eccovi il grafico con i relativi livelli di Fibonacci. Area 1750 $/oz non è poi così lontana….

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

2 commenti Commenta
candlestick
Scritto il 5 Settembre 2012 at 09:52

QE3 rinviato… faccio solo un piccolo ragionamento.
È vero che gli indici azionari americani sono sui massimi statici?
È vero che i QE non fanno altro che incendiare la finanza, quindi far salire i prezzi delle quotazioni senza in realtà curare il mercato reale?
Bene, viene spontaneo il ragionamento per cui, fare un altro QE con gli indici a questo livello sarebbe assurdo; è evidente che la Fed aspetta un calo di 15-20% delle quotazioni prima di inondare nuovamente il mercato di liquidità…
C’è qualcosa che non va in questo ragionamento?

pinco14
Scritto il 5 Settembre 2012 at 10:45

candlestick@finanza,

Lo trovo un ragionamento sensato, è la mia stessa opinione
Un QE3 a questi livelli di SP mi sembra fuori luogo
Ma lo zio Ben lo giustifica con la ripresa asfittica e l’elevato tasso di disoccupazione, anche se non mi pare che i precedenti QE1 e QE2 abbiano portato grandi benefici occupazionali…
Io credo che si diverta a lanciare il sasso e tirare indietro la mano finchè la situazione rimane ingessata come ora, agirà solo in presenza di un calo significativo dei mercati

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#11-21: la criptovaluta più performante del 2021 sarà...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+