BCE TIME: mercato convinto sul futuro. Lagarde permettendo

Scritto il alle 11:52 da Danilo DT

E rieccoci qui a parlare di meeting BCE e di tassi di interesse. L’inflazione resta sempre molto alta, anche se a settembre sembra abbia lanciato qualche segnale di tregua. Segnali che non sono comunque sufficienti a rasserenare gli animi, visto che la priorità per la Christine Lagarde è il contenimento di quel caro vita che è andato ben oltre le peggiori aspettative. Ma allo stesso tempo la BCE deve fare i conti con il rischio evidente di recessione, che non è più un rischio ma una certezza assoluta.
Il mercato non ha grossi dubbi su cosa potrebbe accadere oggi.

Quindi dato per scontato il 75bp, Il mercato guarda però soprattutto a indicazioni sulle mosse dell’anno prossimo, sulle eventuali modifiche alle regole sulle Tltro e all’incombente dibattito sul ‘quantitative tightening, di cui Christine Lagarde ha confermato l’avvio.
Già proprio quel quantitative tightening che fa tanto paura ai mercati in quanto, come scrivo da anni ormai, c’è una correlazione diretta molto forte tra l’andamento dei mercati azionari e i bilanci delle banche centrali. Uno “snellimento” quindi del bilancio BCE potrebbe essere NON una buona notizia per l’equity.

Qui trovate un grafico che mette in correlazione i bilanci delle principali banche centrali con il benchmark SP500. Ma attenzione, è già visibile la correzione della borsa che va a braccetto con la diminuzione dei bilanci delle banche centrali. Ma la BCE…che ruolo ha avuto fino ad ora?

BCE: in evidente ritardo sul QT

Il grafico parla chiaro. La BCE è in evidente ritardo e quanto si è detto, ancora la Lagarde non lo ha fatto. Avremo delle news in merito oppure si continuerà a perseverare al fine di difendere quel poco di forza economica che ci rimane?

Intanto sul tema tassi BCE, le attese sono come detto di un rialzo di 75bp ma poi di una forte frenata della corsa rialzista. Quindi le aspettative sul tasso inflazione, condite con il rischio recessione, fanno la differenza. Ma queste sono le attese del mercato. Se la Lagarde ci sorprende, nel bene o nel male, potrebbe comportare ulteriori conseguenze alla volatilità non solo in Europa

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

I sondaggi di I&M

QUATTRO SCENARI PER IL 2024

View Results

Loading ... Loading ...