Cerca nel Blog

FINE DEL SOGNO: tornano a salire le sofferenze bancarie

Scritto il alle 09:00 da Danilo DT

bail-in-banche-italia

Il report mensile dell’ABI illustra un passo indietro dell’economia italiana. Infatti tornano a salire i crediti deteriorati, diminuiscono le concessioni dei crediti anche se i tassi sono ai minimi storici. La crisi, ora è chiaro per tutti, non è certo finita. Altro che #LaVoltaBuona…

E fu così che l’Italia si risvegliò da quello che era un sogno per molti, o quantomeno lo era per chi si ostinava a voler sognare quando la realtà era sotto gli occhi di tutti. Non è nemmeno il caso che mi metta a citare i discorsi fatti da Padoan e Renzi sulla fantomatica crescita economica italiana. Una crescita che era guidata dalla ripartenza dei mutui e dei finanziamenti, grazie anche alla mano della BCE che con il suo generoso QE ha generato liquidità a josa.
Ma ovviamente qualcosa non tornava ed adesso, ahimè, i nodi vengono al pettine.

Tassi sui mutui a nuovi minimi, prestiti stagnanti e sofferenze in crescita.

Ok, basterebbe questa frase per chiudere il post e salutare tutti. Tassi sui mutui ai nuovi minimi:  per carità, un buon segnale per chi deve e vuole indebitarsi peccato che le banche danno i soldi con il contagocce a causa dell’alto tasso di insolvenza. E se poi alla fine concedono un prestito, è pur sempre denaro che all’istituto di credito garantisce ritorni risibili con un rischio rimborso che non è trascurabile.
Prestiti stagnanti: è un po’ la conseguenza di quanto detto prima. Le banche concedono poco e a dire il vero, le aziende chiedono nemmeno troppo, visto che l’incertezza regna ed investire nella propria azienda non offre sufficienti garanzie.
Sofferenze in crescita: ma il trend non si era invertito? Invece no, tornano a crescere. Cosa significa? Che forse la crisi è tutt’altro che finita e che le banche si ritroveranno con nuovi NPL. Ma che bello. Ed ovviamente tutto questo genera ulteriori remore nella concessione del credito a chi non dà la massima garanzia di solvibilità (quindi si tratta di quei clienti che NON hanno bisogno di prestiti, tanto per intenderci).

sofferenze-bancarie-banche-italiane-abi-report-luglio-2016

Non voglio dilungarmi troppo e non mi va di annoiarvi. Però se volete approfondire la questione, CLICCATE QUI  per visionare direttamente il report dell’ABI.

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
FINE DEL SOGNO: tornano a salire le sofferenze bancarie, 10.0 out of 10 based on 4 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!
outlook-2017-iam

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Commenti recenti
  • [email protected] su STOP LOSS: cronaca di un disastro annunciato
  • [email protected] su INTESA SAN PAOLO: operazione “ti piace vincere facile”?
  • [email protected] su INTESA SAN PAOLO: operazione “ti piace vincere facile”?
  • [email protected] su INTESA SAN PAOLO: operazione “ti piace vincere facile”?
  • Danilo DT su STOP LOSS: cronaca di un disastro annunciato
  • Danilo DT su STOP LOSS: cronaca di un disastro annunciato
  • [email protected] su STOP LOSS: cronaca di un disastro annunciato
  • ottofranz su STOP LOSS: cronaca di un disastro annunciato
  • [email protected] su INTESA SAN PAOLO: operazione “ti piace vincere facile”?
  • [email protected] su CRIPTOVALUTE: Ethereum, flash crash clamoroso!

Google+