US PUT CALL RATIO: panico sui mercati!

Scritto il alle 10:46 da Danilo DT

Come è normale che sia, oggi tutti i giornali aprono con titoloni che riportano la crisi Evergrande, spesso paragonandola a Lehman Brothers, storie che (come spiegato) sono molto diverse, anche se si tratta sempre di società in crisi.

Ma si sa, i titoloni fanno vendere di più e regalano un maggior numero di click sui siti. Premessa: ovviamente non ho la verità assoluta, e quindi non ci sono prove che possano criminalizzare un titolo tipo: ”Ecco la tempesta perfetta per i mercati”.

Purtroppo solo col tempo sapremo come andrà a finire vista la quantità di variabili che possono condizionare le prossime sedute di borsa: il FOMC, la decisione della Cina o come gestire l’ormai certo default di Evergrande (la ristrutturazione del debito resta l’ipotesi più credibile, secondo me) e il rallentamento globale.
Intanto però cerco di ragionare coi dati di cui disponiamo.

Parto con una citazione. Il sentiment, come scritto QUI, era alquanto curioso. Come è possibile che una borsa sia ai massimi con un sentiment così mediocre? Complice la politica monetaria e l’immane quantità di liquidità sui mercati. Malgrado tutto questo, non c’è un clima bullish e quindi “eccessivamente ottimistico”.

Put Call Ratio: indicatore contrarian?

Oggi sono andato ad aggiornarmi il Put Call Ratio di cui ho già parlato molte volte in passato.
Ripassino.

(…) i volumi delle opzioni put e call sul mercato USA benchmark: lo SP 500. Si fa la divisione aritmetica tra il volume delle put (ribassiste) ed il volume delle call (rialziste) trattate al Cboe di Chicago.
Quando la paura è molto alta tra gli operatori di opzioni significa che si è in una fase di “rischio panico”. Questo momento si vede quando il put call ratio arriva in area 1.
Una recente statistica ha portato ha riportato un dato clamoroso: sullo SP 500 chi opera in opzioni matura perdite nel 90% dei casi. Non male eh? E quindi, ecco un eccellente indicatore CONTRARIAN! (…) [Source] 

Se veramente fosse così, allora questo grafico dovrebbe assumere una valenza molto interessante, anche se poi dovremo tenere conto di tutti gli estremi con cui dobbiamo confrontarci e di cui parlavo prima. Intanto però, mi sembra evidente cosa suggerisce il grafico.
In parole semplici… KEEP CALM!

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #1-21: USD a fine anno sarà...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+