SENTIMENT al tappeto, ma borsa Usa al TOP!

Scritto il alle 09:13 da Danilo DT

Signori, siamo di fronte ad un problema. Impercettibile, perché stiamo parlando di un qualcosa di “etereo”, di impalpabile, ma di straordinariamente importante. Parliamo di sentiment.
Voi tutti conoscerete l’indicatore AAII Investor Sentiment Survey.

The AAII Investor Sentiment Survey has become a widely followed measure of the mood of individual investors. The weekly survey results are published in financial publications including Barron’s and Bloomberg and are widely followed by market strategists, investment newsletter writers and other financial professionals. (AAII

Ogni settimana ai membri AAII (Amercan Association of Individual Investors) viene fatta una semplice domanda: pensi che nei prossimi 6 mesi la direzione del mercato azionario sarà su (bullish), invariata (no change), o giù (bearish)?
La banalità dell’indagine è però sempre molto ben seguita e studiata dagli analisti perché dà la percezione di come la gente vede i mercati.

La prima cosa che mi viene da dire quindi sarebbe: “ma se questo è il pensiero dell’uomo della strada, non è un indicatore contrarian”?
Sopra la slide già denuncia il fatto che gli investitori “Bullish” sono letteralmente crollati. Ora al 22.4%.
Queste due slides vi fanno capire meglio la situazione.

Il sentiment è tornato ai minimi del 2020. Motivazioni? Quando si vuol vedere “nero” è sempre facile trovare scusanti. Evergrande, tensioni con la Cina, tapering, variante Delta, inflazione, rallentamento economico… Nel concreto, oggi solo il 22% degli investitori privati si dichiara ottimista in questo momento, contro una media storica del 38%. Questo è estremamente inusuale se si pensa che siamo a pochi punti dai massimi. La cosa particolare è che il mercato non è in fase depressa (il che giustificherebbe l’approccio “contrarian” ma è praticamente sui massimi.

Se gli investitori sono più pessimisti, significa una maggiore esposizione su altre asset class, in primis cash. E quindi la domanda sorge spontanea. Cosa può succedere ai mercati con un sentiment così basso ma con la borsa sui massimi?

Questa slide vi illustra ulteriormente il fenomeno, mettendo in evidenza la situazione di “estremo anomalo”. Ma allo stesso tempo, potete vedere come è costruita l’asset allocation. Anche se si è ribassisti, si è sempre ben investiti nell’equity. E il cash langue.
Ora, regalare certezze è improprio e fallace. La storia insegna però che le correzioni importanti le vediamo quando il sentiment AAII è ai massimi con mercati tonici. Questo rappresenta a prescindere una polizza assicurativa perché la depressione degli investitori è già palpabile. Ma le borse non sono scese solo perché “there is no alternative”?

Sicuramente anche per questo. Intanto però prevedere crolli verticali diventa quantomeno anomalo con questo AAII. Ma ormai non ci sorprendiamo più di nulla, anche perché certe problematiche, compreso il loro effetto domino-sistemico (vedi Evergrande) deve ancora essere definito.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

TAPERING: quando parte la FOMC con la exit strategy?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+