La macchina della felicità economica

Scritto il alle 09:10 da Danilo DT

Argentina e Irlanda: il confronto regge? E il paragone Cina e USA? Credit default swap PIIGS.

In fondo, perché preoccuparci. In fondo va tutto bene, e perché temere il peggio per l’Irlanda, il Portogallo, le banche. Abbiamo visto di peggio. Quanto è accaduto con Lehman Brothers, non accadrà più perché ormai è deciso: occorre salvare tutto il possibile, il “too big to fail” ora si associa con il “too global to fail”. E poco importa se oggi l’Irlanda, ridente paese dal tranquillizzante rating AA­-, abbia un CDS a 5 anni pari all’Argentina che però ha rating B-. In fondo, che differenza fa… Sono due stati, non possono fallire, nell’era della globalizzazione… Eh già… ma uno dei due è già fallito… ma non può succedere di nuovo. Perché temere?

Credit Default Swap PIIGS

Notate intanto i credit Default Swap dei PIIGS. Stanno lievitando sensibilemnte tanto che in meno di un mese:

1) CDS Italia (il migliore) +17.31% a 195.71

2) CDS Spagna +31.72% a 262.66

3) CDS Portogallo +34.23% a 458.67

4) CDS Irlanda +51.51% a 598.22

5) CDS Grecia +33.19% a 885.47

E non importa se Ambac oggi fa ricorso come previsto al Chapter 11 (Source). Viviamo in un mondo perfetto, dove basta stampare e salvare tutto, basta liberare l’inchiostro nella tipografia e tutti i problemi vengono risolti. Si, perché funziona così, o si presume tale. Il mercato festeggia perché la FED stampa denaro. E se ci sarà un QE III, il mercato festeggerà nuovamente, perché altro denaro entrerà nel mercato e saremo tutti più ricchi e felici. Ma cavolo, non potevano inventarla prima sta FED. Pensate quanti guai in meno ci sarebbero stati nella storia….

  • L’ennesima barzelletta dei rating (BondV)
  • L’impennata del CDS Irlandese (Indip)
  • E l’Irlanda…non ha finito coi problemi. Leggete qui! (IrishT)
  • CERN: ricreato l’ambiente del Big Bang (Rep)
  • Mercato immobiliare: il quadro completo di pignoramenti, delinquency rate e quant’altro (CWD)
  • Nasdaq 100: ecco il vero re del mercato (Bespoke)
  • Currency WAR: la Fed è la protagonista (Reuters)
  • SP 500: target a 1500? (Cross WS)
  • Flash Crash: una falla che rivela un mercato a rischio cyber-terroristi (InstitInv)
  • ARGENTO: vola il mercato che…è stato manipolato! (Telegraph)
  • Cina: somiglianze con gli Usa del 19° secolo (Time)

E voi, invece, cosa avete letto di interessante? Scrivetelo nei commenti!

Problemi con gli articoli in inglese? Inserite il link in questo traduttore!

Ovviamente siete tutti invitati non solo a commentare le notizie ma anche a inserire voi stessi link finanziari che possano essere utili alla comunità.

STAY TUNED!

DT

Tutti i diritti riservati ©

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
La macchina della felicità economica, 10.0 out of 10 based on 4 ratings
19 commenti Commenta
nervifrank
Scritto il 9 novembre 2010 at 09:35

“Is this another Rally or another All Time High for Gold?”

http://www.kitco.com/ind/Wagner/nov012010.html

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 9 novembre 2010 at 09:35

infatti, da quanto esiste la FED ci sono state solo 18 crisi maggiori, 2 delle quali sono praticamente le più grandi mai sperimentate nella storia ( eslcusa forse la caduta dell’impero romano ) :-), da quando esiste la FED con il suo mandato di controllare la stabilità dei prezzi, l’inflazione media è passata dal -0.4% annuo al 4% annuo… . da quando esiste la FED, due sono state le guerre mondiali. secondo me, ha anche la colpa del riscaldamento globale… :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lukas
Scritto il 9 novembre 2010 at 10:37

Dream sono 2 giorni che ad un apprezzamento del dollaro non corrisponde un decremento del prezzo delle materie prime……..sarà che il mercato cominci a scontare gli effetti inflazionistici del QE 2.0 ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 9 novembre 2010 at 10:42

mattacchiuz,

ciao Matta… forse del riscaldamento globale, no, ma poco di meno.
mi sto seriamente domandando, però, se anche noi non stiamo andando fuori pista, continuando a ragionare con schemi che sono decisamente obsoleti.
sia grazie ai mezzi che la tecnica ha reso disponibili (internet, comunicazioni veloci, ecc..) ed al volume impressionante assunto dai titoli di debito sovrano che alimentano e rendono estremamente liquidi tali titoli, ha ancora sensao prendersela con la FED che monetizza titoli che comunque sono già estremamente liquidi?
non sarebbe piuttosto il caso di prendersela con il tesoro, quello si, ch eemttendo sempre nuovi titoli aumenta tale volume e quindi la liquidità potenziale ?
quando si mette in circolazione un titolo, se prima esisteva solo il valore del denaro, dopo esiste il denaro più il titolo, ma se il titolo, grazie al mercato, è facilmente e velocemente vendibile, ad un valore noto, il monetizzarlo ne opera solo una piccolissima trasformazione.
nulla toglie, però ch etale manovra operi una manipolazione del mercato per cosa riguarda i tassi di tali titoli, e questo è comunque un effetto grave, seppur , a mio avviso , marginale.
sto sbagliando tutto ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 9 novembre 2010 at 10:44

ps. che ci sia maretta, comunque , lo si deduce anche dal valore dell’oro…. ha preso in due giorni più di 1000€ al kg…..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lukas
Scritto il 9 novembre 2010 at 10:45

l’indice crb che negli ultimi 25 anni è quasi sempre stato nel range 200 – 250, oggi viaggia sui 315…..un inizio di sinistra analogia con quanto accaduto nel 2008 !!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 novembre 2010 at 10:46

Lukas,

INTERMARKET in movimento ed evoluzione. La situazione si fa interessante… :wink:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 novembre 2010 at 10:51

…intanto i CDS continuano a salire. Ma i mercati sono felici di questo…

*SPAIN DEFAULT SWAPS RISE 10.5 BASIS POINTS TO RECORD 275.5

*PORTUGAL CREDIT-DEFAULT SWAPS RISE 3 BASIS POINTS TO 470

*GREECE CREDIT-DEFAULT SWAPS RISE 4.5 BASIS POINTS TO 873

*ITALY CREDIT-DEFAULT SWAPS RISE 5 BASIS POINTS TO 204 :roll:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

anonimocds
Scritto il 9 novembre 2010 at 11:07

presto o tardi
qualcosa si aggiusta
e anche viulentemente

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

anonimocds
Scritto il 9 novembre 2010 at 11:07

DRAMMATICO:

http://www.irishtimes.com/newspaper/opinion/2010/1108/1224282865400.html

A MAGGIO AVEVA SCRITTO CIO’:

http://www.irishtimes.com/newspaper/opinion/2010/0522/1224270888132.html

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 9 novembre 2010 at 11:11

amensa@finanza,

infatti, io me la “prendo” con tutta la baracca. ho sempre sostenuto che il sistema è instabile di suo, così come faccio fatica a pensare le banche centrali indipendenti dalla banche private e indipendenti dal tesoro. o meglio, sono indipendneti solo quando vogliono… .
ho sempre detto che a me in fondo non mi interessa chi sia tra il banchiere centrale o il premier a pagare i voli di stato con i soldi miei, per portare in giro le amiche e gli amici, a me interessa che se non ci fosse questo sistema, cose simili difficilmente accadrebbero, o comunque durerebbero ben poco… .
non ho capito se la piccola variazione a cui ti riferisci tu è l’espansione della M0. ma se si, bisogna comunque ricordarsi che grazie alla riserva frazionaria, quella “piccola palla di neve” risulta diventare una valanga che, attualmente, vale circa 600 mila miliardi di dollari.

senza contare che poi, se la fed monetizzasse solo buoni del tesoro, in qualche modo potrei anche “capirla”, nel senso che ok… si cerca, sempre in quest’ottica corrotta, di “migliorare” la liquidità per tutti, facendola pagare a tutti, ma sempre rispettando l’indea generale che dovrebbe accompagnare il sistema capitalistico per cui chi presta mezzo milione di dollari a uno che ne guadagna 1000 al mese per comprarsi la casa con piscina, dovrebbe semplicemente perderli e non lamentarsi nemmeno. invece la FEd non ha acquistato ( almeno non per ora) poi molti buoni del tesoro, ha semplicemente acquistato la merda che banche corrotte hanno creato per guadagnare bonus e interessi ( grazie al molptiplicatore e alla leva ) permettendo a queste ultime di continuare a spartirsi bonus miliardari e caricando sulle spalle della gente tutte le perdite. questo è intollerabile, e questo avviene solo ed esclusivamente perchè c’è assoluta cooperazione da parte di FED tesoro e banche. si chiama corruzione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 9 novembre 2010 at 11:15

anonimocds,

eee, ogni tanto ritorni col tuo carico d’assi… :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

nervifrank
Scritto il 9 novembre 2010 at 11:30

For Fibonacci followers, the S&P 500 is a smidgen away from a momentous event.
What is the event?
The event is that the S&P 500 is VERY close to reaching and testing its Fibonacci 61.8% level.

http://www.stocktiming.com/Monday-DailyMarketUpdate.htm

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 9 novembre 2010 at 11:39

grande articolo 10+ :P

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 9 novembre 2010 at 12:02

mattacchiuz,

dici giustamente…”invece la FEd non ha acquistato ( almeno non per ora) poi molti buoni del tesoro, ha semplicemente acquistato la merda che banche corrotte hanno creato per guadagnare bonus….. ” sarà interessante vedere come la contabilizzerà quando non potrà avere altro nome che m…da !!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 9 novembre 2010 at 12:10

amensa@finanza,

mah… a livello contabile potrebbe anche farcela… ovviamente il caffe costerà 10 dollari a tazzina.
rimane il fatto che questa è l’evidenza dell’enorme distanza che esiste tra il mandato teorico che è alla base dell’esistenza della FED stessa, e di qualsiasi banca centrale, e poi invece la direzione pratica e reale che le decisioni di questo manipolo di uomini hanno imposto al mondo intero. io, dal mio punto di vista, cambierei i nomi a molti istituti: “fondo monetario e di corruzione internazionale” , ” sistema centrale delle istituzioni finanziarie di corruzione di massa” e cose simili…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 novembre 2010 at 20:36

anonimocds: DRAMMATICO:http://www.irishtimes.com/newspaper/opinion/2010/1108/1224282865400.htmlA MAGGIO AVEVA SCRITTO CIO’:http://www.irishtimes.com/newspaper/opinion/2010/0522/1224270888132.html  

Impressionante… 8O ma il mercato ignora… :roll:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

albawine
Scritto il 9 novembre 2010 at 23:51

notizie fresche sull’argento…

http://rischio-calcolato.blogspot.com/2010/11/sogni-doro-jp-morgan-ma-anche-di.html

dream ma che succede?

potresti fare un post sull’argento? :mrgreen:

ho notato anche io una decorrelazione tra materie prime/metalli preziosi e dollaro!!!!
come mai? :?:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 10 novembre 2010 at 08:06

albawine@finanza,

c’è poco da dire, è stata una manovra di politica monetaria :-)

ovviamente per ragioni di “sicurezza”, il CME ha aumentato i margini sui derivati dell’argento, e in tantihanno dovuto liquidare le posizioni. ovviamente, viste le condizioni del mercato, i longhisti sono stati pesantemente penalizzati. tutto ovviamente senza nessun particolare avviso… il solito schifo per controllare i prezzi sui livelli che vogliono loro…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+