I SEGNALI DELLA RIPRESA ECONOMICA

Scritto il alle 13:23 da Danilo DT

toro-orso

I segnali di ripresa economica si iniziano a fare sentire. 

Le domande che continuo a pormi sono sempre le stesse: ma quanto di vero e solido c’è in questi dati? Quanto pesa il gioco psicologico ideato dai Governi e dalle banche Centrali per ristabilire una fiducia artificiosa sui mercati finanziari? L’economia ha la forza per continuare questo trend di crescita oppure no?

A tutte queste domando ovviamente non posso dare una risposta, in quanto se avessi le soluzioni, non starei certi qui a discuterne con voi e non esiterei a prendere posizione sui mercati. Purtroppo l’evidenza dei fatti sarà solo confermata a posteriori (come sempre) e a noi non resta che continuare a fare previsioni e cercare di capire stanno realmente le cose.
Probabilmente avrete letto il post su Roubini e Faber . Se veramente lo scenario delineato dai due analisti fosse confermato, ci sarebbe da preoccuparsi nuovamente. Però non possiamo anche negare che qualche segnale positivo sta arrivando.

Grafico 1: Philadelphia Housing Index

Philadelphia Housing Index 2009

Philadelphia Housing Index

Il settore immobiliare sembra volersi muovere, o per lo meno sta dando segnali chiari sulla fine del “crollo”… Addirittura ora sta abbozzando una lateralizzazione e sta provando un “attacco” all’area 93 dove troviamo non solo il livello supporto/resistenza di evidente importanza ma anche la Mm200 giorni.
Se riuscisse a violare in modo convincente area 93, sarebbe un segnale molto importante di ripresa per il settore immobiliare, che, non dimentichiamolo mai, è fortemente correlato con l’equity. Ma io personalmente inizio a vederlo un po’ tiratino, e quindi c’è il forte rischio di trovare una chiara correlazione (nuovamente) coi livelli importantissimi dell’equity. Scommettiamo che ci sarà un comportamento (tra S&P 500 e HGX) analogo?

Grafico 2: Empire State Manifacturing e ISM

emp-state-manuf

Guardando questo grafico, sembra quasi che l’economia si sta riprendendo sul serio. Ma se facciamo attenzione, gli stessi segnali li avevamo già visti nel 2008. Poi abbiamo visto come è andata a finire. L’Empire State Manufacturing dà chiari segnali di ripresa e anche ISM manifatturiero recupera. Ma facciamo attenzione: entrambi sono sempre lontani dalle aree di neutralità o positività (rispettivamente di zero e 50). Quindi è prestissimo per cantare vittoria.

Grafico 3: Rame

rame grafico 2009

Un accenno lo dobbiamo anche fare per il rame, la materia prima che è da sempre considerata un vero e proprio anticipatore della ripresa economica. Ed effettivamente il rame ha avuto una performance notevole. Ma ora ha il fiato corto e necessita di una correzione, vista anche la prossimità della MM 200 e del 38.2 % di Fibonacci, con RSI in ipercomprato.

Conclusioni

Prendiamo tutti questi indicatori e grafici, andiamo ad aggiungerli a tutti quelli presentati in TRENDS di questa settimana. Secondo me (alla faccia di chi crede che le correlazioni servano a poco) più dati che si confermano danno una visione del mercato molto più trasparente.
E’ una questione di tempo. E i nodi verranno a al pettine. Confermo la mia view ribassista.

STAY TUNED!

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui a fianco nella colonna di destra!

Grafici by Bloomberg. Per ingrandirli basta cliccarci sopra.

Per inserire le Immagini nei commenti si chiede ai lettori di usufruire di un servizio di Hosting esterno (come ImageShack per esempio) in attesa che venga ristabilita la possibilità di inserire nuovamente le immagini direttamente nei commenti. Grazie a tutti.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 6.0/10 (1 vote cast)
I SEGNALI DELLA RIPRESA ECONOMICA, 6.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+