PETROLIO: OPEC cambia strategia. In futuro sarà meno caro.

Scritto il alle 11:11 da Danilo DT

oil technologyIl prezzo delle materie prime resta sempre uno degli elementi principali in ambito intermarket per meglio comprendere cosa sta accadendo.
Il crollo delle borse di ieri sera è stato dovuto anche alla forte correzione del prezzo petrolio, come detto nel post di stamattina.
Le motivazioni di questa forte correzione sono molteplici. In primis il rallentamento globale: sia le economie emergenti che quelle sviluppate stanno frenando e quindi consumano meno petrolio.
E poi la tecnologia: negli ultimi anni si sono fatti passi da gigante in ambito di investimenti per l’esplorazione e lo sviluppo del petrolio.
Ciò che ve deriva è, oggi, una sovraproduzione di petrolio.
Questo scenario, in passato, avrebbe portato l’OPEC a “giocare” in difesa ed a tagliare la produzione. Questa volta invece no. L’OPEC sorprende tutti e decide NON di diminuire l’estrazione di petrolio ma di tagliarne il prezzo.
Non crediate però che all’interno dell’OPEC siano tutti così d’accordo…

(Reuters)  – Saudi Arabia is quietly telling the oil market it would be comfortable with much lower oil prices for an extended period, a sharp shift in policy that may be aimed at slowing the expansion of rival producers including those in the U.S. shale patch.
Some OPEC members including Venezuela are clamoring for production cuts to push oil prices back up above $100 a barrel.
But Saudi officials have given a different message in meetings with investors and analysts: the kingdom, OPEC’s largest producer, will accept oil prices below $90 per barrel, and perhaps down to $80, for as long as a year or two, according to people who have been briefed on the recent conversations.

Grafico petrolio

CL1 Comdty (Generic 1st 'CL' Fut 2014-10-14 08-20-29Da una parte l’Arabia Saudita che accetta di buon grado l’ipotesi di convivere con un petrolio meno caro in futuro. Altri paesi, come il Venezuela che vive sull’oro nero, non sono per nulla d’accordo. Ma al momento vengono messi in disparte.
La domanda che dobbiamo porci a questo punto è: quanto può influire un cambiamento di strategia dell’OPEC? In altri termini, guardando l’intermarket, un petrolio più debole a livello strutturale, come peserà su inflazione, azioni, mercato obbligazionario e quant’altro?
Non possiamo certo ignorare questo scenario, ennesimo tassello in un quandro che ormai è in perenne evoluzione…

crude oil price

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

I need you! Sostienici!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
PETROLIO: OPEC cambia strategia. In futuro sarà meno caro., 10.0 out of 10 based on 1 rating
14 commenti Commenta
zanella51
Scritto il 14 ottobre 2014 at 12:00

arabia saudita su pressione usa stanno facendo una guerra spietata a putin atraverso il prezzo del petrolio.
a chi gioverà tutto questo?
penso che vista la bufala del fraking chi ci rimetterà saranno sopratutto e spero gli usa

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 14 ottobre 2014 at 12:49

Petrolio meno caro = deflazione = rinvio rialzo tassi. Sbaglio ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 14 ottobre 2014 at 14:44

kry@finanza,

Ti ricordi di questo?

http://intermarketandmore.finanza.com/usa-vs-russia-la-guerra-a-suon-di-barili-di-petrolio-69138.html

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 14 ottobre 2014 at 14:45

kry@finanza,

Secondo me è proprio così… Infatti dicevo stamatti…

Ma allo stesso tempo, il mercato sottovaluta il fatto che questo rialzo valutario porta con se gli effetti drenanti di un rialzo dei tassi. Quindi, molto semplicemente, perché la FED dovrebbe alzare i tassi in un momento potenzialmente di forte frenata con un’inflazione che non rappresenta più un pericolo?
… in questo post…
http://intermarketandmore.finanza.com/wall-street-collasso-in-chiusura-la-nuova-era-continua-69240.html

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 14 ottobre 2014 at 16:07

Danilo DT:
kry@finanza,

Ti ricordi di questo?

http://intermarketandmore.finanza.com/usa-vs-russia-la-guerra-a-suon-di-barili-di-petrolio-69138.html

Sei stato tra i primi a dare queste informazioni. Ciao.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

cavolo
Scritto il 14 ottobre 2014 at 22:03

Oggi hai messo il post sul petrolio e ………il crude perde il 3%, post su s&p e ……. Lo storno e iniziato! Complimenti! Bravo!
@Danilo Dt

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 14 ottobre 2014 at 22:31

cavolo@finanza,

Nel post sul petrolio ho scritto che la debolezza del greggio era legata a certi fattori e che condizionerà l’Intermarket.
in ambito S&P mi sembra in parità.
Poi vedi tu….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 14 ottobre 2014 at 23:00

Danilo DT,

…. e allora un post su Napolitano, no ehh. Mi sa che la deflazione sia il nuovo spauracchio per le banche centrali, sarà la volta buona che il denaro stampato sarà inviato direttamente, tramite lettera raccomandata, ai consumatori. E che dire di UK. ( Certo che in materia dobbiamo aspettare ancora un mesetto per ritrovare i commenti di JL ).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 15 ottobre 2014 at 01:11

http://www.zerohedge.com/news/2014-10-14/all-broken-us-financial-system-one-chart

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 15 ottobre 2014 at 01:12

Ho sbagliato il link è questo http://www.zerohedge.com/news/2014-10-14/if-oil-plunge-continues-now-may-be-time-panic-us-shale-companies

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

cavolo
Scritto il 15 ottobre 2014 at 08:59

Danilo DT,

Ma sei bravo bravo bravo in ogni caso!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

reragno
Scritto il 15 ottobre 2014 at 11:40

Ciao Danilo io ricordo di aver letto un paio di anni fa che il prezzo del petrolio era artificiosamente mantenuto elevato per evitare il default di molti paesi africani e mediorientali che avevano bisogno di forti entrate per mantenere accettabili i loro conti.
Se non ricordo male un prezzo sotto gli 80 dollari avrebbe generato default a catena.
Non credi che con quello che già succede in Medio Oriente questo potrebbe generare ancora maggiore instabilità?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lucianom
Scritto il 15 ottobre 2014 at 14:10

Come vedi dal grafico nel 2009 era già sceso sotto i 35 dollari e non è successo niente, anzi proprio da da allora la borsa è ripartita.Scusa volevo solo farlo notare, ma può darsi che le condizioni di mercato oggi siano diverse e tu abbia ragione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+