INTERMARKET: ANALISI DELLE CORRELAZIONI

Scritto il alle 10:01 da Danilo DT

volatilita-_mercati.jpgUn sito che tratta analisi intermarket non è serio se non parla anche delle correlazioni. E sicuramente quest’analisi è abbastanza introvabile su internet. Quindi la ritengo una buona “chicca” per i lettori di I&M.

In questo ambito vedremo di prendere in considerazione una griglia che ho creato e che mette a confronto alcuni dei più importanti indici, benchmark, cambi a livello mondiale. L’obiettivo del lavoro è ovviamente quello di capire quali sono le varie classi che sono correlate (o decorrelate) in modo significativo. Quest’analisi è molto importante perché ci dà la possibilità di capire dove si sta spostando il denaro e per scoprire i vari collegamenti tra le assets class.

Non perdiamo altro tempo e buttiamoci nell’analisi, che viene divisa in tre:

  • una che ci dà la correlazione a un mese 

  • l’altra invece a tre mesi

  • ed infine un’ultima a 12 mesi.

Le asset class scelte per questo tipo di analisi sono: S&P 500, T Bond, Bund, Oro, WTI, VIX, G250 Global Property, EUR/USD, EUR/JPY, Dollar Index.

Correlazione ad un mese

analisi intermarket correlazioni 1 mese 21-01-2009

Ecco qui sopra la tabella delle varie correlazioni ad un mese. Le correlazioni (o decorrelazioni) più significative sono quelle in chiaro. Se cono correlazioni negative (decorrelazione) sono contrassegnate dal segno meno. Risulta evidente che nell’ultimo mese le asset class più interessanti a livello di correlazione sono: innanzitutto la classica (ormai) decorrelazione tra l’indice S&P 500 e il VIX (-0.855), l’elevata correlazione tra l’indice S&P 500 e l’indice immobiliare globale (0.722), la decorrelazione tra il T Bond e il WTI (-0.65) dovuto al fly to quality, decorrelazione addirittura più accentuata che non sull’equity e infine una buona decorrelazione tra il T Bond e lo S&P 500. Questo a testimoniare che le materie prime ed i tassi di interesse continuano ad avere un filo conduttore storico che non è mai venuto meno. Ovvia anche la correlazione tra il cross EUR USD e il Dollar Index. Dato molto interessante invece è la correlazione tra l’oro e le altre asset class. Si comporta in modo strano, Difatti c’è una correlazione con il cross EUR USD molto bassa (vedi il post precedente sulla decorrelazione tra oro e dollaro) (cerchio giallo). Vedi anche il post dedicato(clicca qui).

 

Correlazioni a tre mesi

 

ANALISI INTERMARKET CORRELAZIONI 3 MESI 21-01-2009

Ecco invece la tabella con le correlazioni a tre mesi. Risulta utile per vedere se nel corso delleutlime setTimane alcune correlazioni si stanno indebolendo. E difatti salta subito all’occhio l’oro, ben più correlato a 3 mesi con il dollaro anziché ad un mese. Segno che la tendenza è cambiata recentemente. Sempre elevatissima la correlazione tra equità ed immobiliare (0.827) , tra VIX e SP 500 (0.844), elevata la correlazione tra Yen e Eur-Usd e Dollar index (Yen e $ sono valute vittime del carry trade)e poi.. notate bene, c’è una correlazione pari allo 0.914 tra EUR/USD e Dollar Index. Quindi…analizzare il cross Euro dollaro o il Dollar Index a tre mesi è praticamente la stessa cosa.

Correlazioni a dodici mesi

ANALISI INTERMARKET CORRELAZIONI 12 MESI 21-01-2009

 

Chiudiamo la carrellata con le correlazioni a 12 mesi. Sono quelle più “storiche”. Serve soprattutto confrontarle con le correlazioni più brevi per fare una valutazione degli eventuali cambiamenti dei mercati.
Notiamo una maggiore correlazione tra il Bund e il T Bond (in quanto la differente politica monetaria li aveva un po’ decorrelati, MA sul lungo restano sempre collegati), buona la correlazione tra oro e dollaro, anche se mi sarei aspettato un legame più forte (0.5 circa).

 

 

Conclusioni

Il mercato è in evoluzione e tramite quest’analisi è possibile vedere gli eventuali cambiamenti. E tra i tanti cambiamenti, oltre che una constatazione di dove il mercato trovi delle correlazioni, notiamo qualcosa di interessante per l’oro. Vedremo se il tempo ci darà ragioen. E se così fosse, significherebbe che l’oro ha finalmente la forza per muoversi in piena a autonomia. Ce la farà?

 

STAY TUNED!

 

 

Ritieni utile questo blog? clicca qui sotto!

 

Vota per questo blog! Clicca sul banner.

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

I sondaggi di I&M

QUATTRO SCENARI PER IL 2024

View Results

Loading ... Loading ...