Colpo di scena al Monte dei Paschi di Siena! Bloccati i Monti Bonds?

Scritto il alle 15:16 da Danilo DT

La notizia potrebbe innescare un vero terremoto nel mondo finanziario italiano. A darne l’annuncio è l’agenzia giornalistica Reuters la dice che…

ROMA (Reuters) – Il Tar del Lazio ha confermato di avere convocato per sabato prossimo Bankitalia, a seguito della presentazione di un ricorso da parte del Codacons, per fornire chiarimenti sui Monti bond di Mps e di avere ordinato alla Vigilanza di depositare entro domani le delibere relative e questi strumenti finanziari. (…) Per il Codacons il Tar potrebbe decidere sabato stesso di sospendere i Monti bond come richiesto dal Codacons.

Se il Tar del Lazio, che come sapete bene ha poteri di un certo tipo, andasse a sospendere i Monti Bonds che sono stati emessi per “salvare” il Monte dei Paschi di Siena, emissione pari a 3.9 miliardi di Euro, sarebbe un vero problema per MPS e per il mercato stesso. A quel punto come si potrebbe salvare la banca senese? E quali saranno le ripercussioni su tutto il mercato italiano e sulle altre banche quotate a Piazza Affari? Dopo la notizia che vi ho dato stamattina sulle banche Inglesi, un’altra grossa grana si prospetta per il mondo bancario. Ma questa volta domestico.
Continua la nota Reuters…

“Lunedì scorso, il Codacons aveva presentato un ricorso d’urgenza al Tar del Lazio, chiedendo di annullare la delibera con la quale il Direttorio della Banca d’Italia ha espresso parere favorevole all’emissione di Monti bond da 3,9 miliardi per coprire le perdite di Monte dei Paschi di Siena, e di convocare con urgenza le parti interessate”, si legge in una nota del Codacons.
Il Presidente della III sezione del Tar Franco Bianchi, prosegue la nota, ha ritenuto che “ai fini della pronuncia cautelare necessita l’acquisizione di documentati chiarimenti in ordine ai punti controversi messi in discussione nel ricorso”, e che a tale scopo “può utilmente provvedersi mediante audizione diretta della parte ricorrente e delle parti intimate, nonché del Direttore generale e del Responsabile del Servizio di Vigilanza della Banca d’Italia”.
“Il Tar ha emesso anche un ordine perentorio nei confronti della Banca d’Italia, chiedendo all’istituto di depositare entro le ore 9,30 di domani (1° febbraio) le delibere relative ai provvedimenti impugnati”, aggiunge la nota.
La convocazione è fissata per le 9,30 di sabato mattina. (Reuters) 

Quindi fino a sabato non si saprà nulla, ovviamente a mercato chiuso. E lunedì…quale apertura aspettarsi per Piazza Affari? Dipende…da cosa decide il TAR. Che dite? Monetina e si fa testa o croce?

Auguri a tutti…

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI| e seguici su TWITTER per non perdere nemmeno un flash real time! Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Colpo di scena al Monte dei Paschi di Siena! Bloccati i Monti Bonds?, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Tags:   |
16 commenti Commenta
lampo
Scritto il 31 gennaio 2013 at 15:38

Dici che c’entri qualcosa?
Mps riacquista 110 milioni di bond collocati da Bancoposta
http://www.milanofinanza.it/news/dettaglio_news.asp?id=201301311500072038

Ho l’impressione che siano terminate le piume dei polli :roll:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pecunia
Scritto il 31 gennaio 2013 at 16:10

da quel che leggo, mi rendo conto che la situazione è purtroppo drammatica.
appesi al filo del giudizio del Tar del lazio…..

cinicamente mi vien da dire : si troverà l’ennesimo compromesso

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 31 gennaio 2013 at 16:55

commentavo sul blog “nostop”: per quale ragione utilizzo €3,9 Mld per aiutare Mps( che non se lo merita), invece di rimborsare i debiti che le istituzioni governative, regionali e comunali hanno con migliaia di aziende di piccole e medie dimensioni, che con la difficoltà di ottenere finanziamenti dalle banche, sono in cattive acque e parecchie stanno per chiudere i battenti, mandando altri lavoratori a casa????? Siamo alla solita partigianeria… o dobbiamo pensare a qualche inciuccio????

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vito_t
Scritto il 31 gennaio 2013 at 17:02

Ormai i blogger sono cassa di risonanza del catastrofismo, …. per l’amor di Dio non c’è da fare la ola, ma basta sempre poco, .. anche se in questo caso non è pochissimo … per gridare al disastro … si direbbe che sono SHORT !
Sul MPS nessuna posizione, ma se per caso dovesse succedere qualcosa di clamoroso, avrebbero senz’altro difficoltà a reperire risore anche quelle componenti “non marce” del sistema, con ovvie riopercussioni sui posti di lavoro etc etc, o pensiamo che i portatori della “parola” siano solo i blogger ? … ovviamente nulla di personale, ma quando l’informazione è a senso unico e non importa la direzione, non è buona informazione !

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

    Scritto il 31 gennaio 2013 at 18:44

    Io non so cosa dicono gli altri. IO dico quello che penso.

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 31 gennaio 2013 at 17:03

Sempre più finzione:

Il Chicago PMI balza a gennaio a 55,6 punti

In tutti gli altri distretti usa si è avuto una contrazione ma per magia il pmi di Chicago decolla

http://www.zerohedge.com/news/2013-01-31/chicago-pmi-soars-most-october-2009-biggest-beat-september-2011

Semplicemente fantastico

Ops mi decolla il tasso di risparmio negli usa e getta

http://www.zerohedge.com/news/2013-01-31/savings-rate-soars-highest-may-2009-december-surge-comp-and-dividends-ahead-fiscal-c

Lottoamtica a da poco avviato un nuovo gioco:

Borsa roulette, con al posto dei numeri le borse mondiali, non ho ancora letto il regolamento, la fed sta ultimando i dettagli, sembrerebbe che sia lo stesso ben patacca bernakre ad estrarre le borse forunate, puntata minima 100.000 usd.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vito_t
Scritto il 31 gennaio 2013 at 19:29

Dream Theater,

.. e fai bene! anch’io dico quello che penso, ma per troppi blogger ormai dovremmo fallire come paese …. e ritornare a vivere nelle caverne ! Sembra quasi che le colpe siano sempre e solo degli “altri” e mai le nostre ….. State perdendo il sano equilibrio che porta a fare informazione … seria !

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 31 gennaio 2013 at 21:01

vito_t@finanzaonline,

criticando Dream, praticamente spargi le tue critiche ai molti partecipanti a questo blog che la pensano come lui, almeno in linea generale. Dico in linea generale, perchè su qualche aspetto possiamo avere anche un’interpretazione diversa, ma non siamo cosi introversi da non esprimerla e, così facendo maturiamo idee e conoscenza.
Scusa se te lo dico, ma da quei pochi interventi che ho letto a tua firma, non fai altro che criticare il pensiero comune di questo blog, senza mai esprimere una tua interpretazione o una visione che possa esere dibattuta con gli altri.
Personalmente, come ex-manager inudstriale e finanziario, ho la fortuna di aver mantenuto i contatti con vari imprenditori ancora attivi sia in Italia che all’estero e ti posso assicurare che le loro opinioni non divergono sostanzialmente dalle nostre.
Ognuno ha il diritto e il dovere di esprimere le sue opinioni, per cui la prossima volta sarebbe estremamente positivo che la tua critica fosse corredata da commenti più articolati del tuo pensiero.
Scusami per l’intromissione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 31 gennaio 2013 at 21:18

vito_t@finanzaonline,

Quando trovi la minoranza dei blogger che ritengono che il nostro paese non dovrebbe fallire segnalaceli così possiamo verificare il sano equilibrio del fare informazione……..seria.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

dfumagalli
Scritto il 1 febbraio 2013 at 00:33

Il nostro paese è già fallito, come pure Grecia e Cipro. Ci tengono vivi in coma farmacologico per non dichiarare la fine di quella farsa chiamata Euro, ossia l’arma di distruzione di massa tedesca per conquistare e svuotare i paesi stupidi (da cascarci) come il nostro.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

rulloclash
Scritto il 1 febbraio 2013 at 09:18

Chiedo aiuto a tutti per un chiarimento.
C’è qualcuno che ha visto ieri sera la trasmissione di Santoro “servizio pubblico”? http://www.serviziopubblico.it
Sul finale della puntata, hanno trasmesso una intervista ad un ex funzionario della Dresdner bank, Antonio Rizzo, il quale definisce i monti bond come uno strumento derivato e lo stato italiano il pollo da spennare. i 4 Mld di euro di prestito possono diventare 16 mld, ho capito male?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paktrade
Scritto il 1 febbraio 2013 at 11:33

Mah, che robe! avete letto qui?
http://arpinvestire.wordpress.com/2013/02/01/banca-monte-dei-paschi-siena-suggerimenti-ai-risparmiatori-correntisti/

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 2 febbraio 2013 at 09:41

rulloclash@finanza,

Concordo con l’interpretazione. Siamo ancora belli grassi in capitali reali e potenzialità concorrenziali del nostro sistema produttivo. Il sistema finanziario euroglobale è diventato solo un’immensa montagna di spazzatura. Il nostro unico e vero problema è esclusivamente politico e di non avere un governo nazionale e conseguenti alleanze economico strategiche con altri stati nazionali. Euro, regole e regolette europee, adesione all’orgia della bisca finanziaria globale dagli anni ’90 in poi, hanno demolito il nostro sistema produttivo e salvaguardato solo la sopravvivenza della casta parassitaria e la sua possibilità di espandersi ulteriormente. Per evitare di perdere un alleato strategico come la Libia e il nostro ruolo potenziale nel mediterraneo e globale con altre alleanze, bastava un NO.
Siamo stati venduti e traditi dalla solita casta che non riusciamo a toglierci dai piedi.
Questo genere di europa che non si può neanche lontanamente chiamare Europa in quanto creata, gestita e diretta dai Goldman-Boys è stata ed è il nostro problema e non solo il nostro.
Pensare di “riformarla” è fantasy.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 2 febbraio 2013 at 12:25

paktrade,

Francamente condivido lo spirito dell’articolo, tra l’altro confermato anche da una notizia della Reuters di oggi:
http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE91100220130202?pageNumber=2&virtualBrandChannel=0
Bankitalia che non deposita una delibera.
Una domanda visto che in questa vicenda mi sento un po’ indietro come capacità mentali.
Fatemi capire: chi controlla il controllore che “dovrebbe” controllare il controllato con cui invece, spesso, ha un conflitto di interessi?

Troppi segreti in Italia… e poi varano le norme sulla trasparenza degli albi pretori… in cui deve essere pubblicato tutto… non solo gli atti degli organi collegiali ma anche gli atti dei dirigenti!

E questi si nascondono dietro il segreto di un organo collegiale che ha emanato una delibera? :evil:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 2 febbraio 2013 at 14:27

MPS salva… Monti bonds autorizzati.

http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/mps_tar_monti_bond_codacons/notizie/248716.shtml

ROMA – Il Tar del Lazio non ha accolto la richiesta del Codacons di sospensione del provvedimento che consente la sottoscrizione dei «Nuovi Strumenti Finanziari», ovvero dei Monti Bond, da parte del Mps. Lo dice Bankitalia spiegando che il procedimento per la sottoscrizione «può quindi proseguire il suo corso». La Banca d’Italia «ha espresso piena disponibilità a consegnare il documento al Presidente del Tar» del Lazio sul prestito a Mps «nel rispetto delle norme di legge a tutela delle informazioni sensibili». Lo si legge in una nota di Bankitalia.

Il Codacons aveva chiesto di bloccare i Monti bond e di commissariare la banca perché «non ci sono i presupposti per il prestito». «Chiediamo di sospendere il provvedimento che autorizza i Monti bond – ha detto il presidente del Codacons, Carlo Rienzi – è stato condizionato all’impegno della banca secondo il quale non avrebbero dovuto esserci eventi, dopo il giugno 2012, che mettessero a rischio la stabilità della banca. Sono caduti i presupposti del prestito. La banca non ha dato le informazioni, va commissariata».

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 2 febbraio 2013 at 23:49

CONTRO COLPO DI SCENA

(AGI) – Roma, 2 feb. – Il Tar del Lazio oggi “non ha deciso alcunche’ in merito alla sospensione della procedura Mps dei cosiddetti Monti bond”: lo precisa il Codacons in una nota, definendo “clamorosamente false” le notizie circa un rigetto del ricorso che l’associazione stessa ha promosso.
“Oggi la III sezione del Tar del Lazio, infatti, su richiesta dei legali del Codacons ha disposto il rinvio dell’udienza – anche per decidere sulla sospensione – alla data del 20 febbraio 2013 anche perche’ Bankitalia non ha voluto depositare il parere favorevole sull’operazione relativa ai 3,9 miliardi di euro concessi a Mps. Per tale motivo – prosegue il Codacons – verra’ emendato un provvedimento coattivo che ordinera’ la produzione del documento in giudizio, ma non vi e’ stato alcun rigetto del ricorso”

http://www.agi.it/ultime/notizie/articoli/201302022031-eco-rom0068-mps_codacons_falso_che_tar_lazio_abbia_rigettato_ricorso

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+