FED e Taylor Rule: tassi fermi nel 2011

Scritto il alle 12:16 da Danilo DT

In molti si chiedono quando la FED alzerà i tassi di interesse. Come detto nei giorni scorsi, secondo me molto difficilmente il buon Ben Bernanke effettuerà manovre sui tassi per il 2011. I motivi già li sapete, e non vado oltre.
Vi invito a buttare un occhio a questo POST dove troverete di tutto e di più.
Non accontentandomi delle sensazioni, che possono essere assolutamente soggettive e sbagliate, ho provato ad utilizzare il modello di Taylor conosciuto come Taylor Rule Estimate, per cercare di capire lo scenario di mercato e facendo una proiezione di quando la FED alzerà i tassi.

Cos’è la Taylor Rule?

Riprendendo uno scritto di Brancaccio e Fontana presentato l’anno scorso all’Università di Siena, andiamo a vedere qual è la logica della Taylor Rule:

(…) nel lungo periodo non sussiste un trade-off tra inflazione e disoccupazione e quindi la politica monetaria è neutrale; nel breve periodo, a causa di asimmetrie e imperfezioni che rendono i prezzi temporaneamente rigidi, emerge un trade-off che può dar luogo a fluttuazioni del sistema attorno all’equilibrio di crescita stazionaria; l’entità delle fluttuazioni dipende in buona misura dalle aspettative sull’inflazione e sulle future decisioni di politica monetaria; le decisioni di politica monetaria possono esser concepite come “regole” in cui lo strumento di policy è il tasso nominale d’interesse a breve termine, che viene di volta in volta aggiustato in risposta alle fluttuazioni economiche (quest’ultima proposizione descrive proprio la regola di Taylor).

modello di Taylor

Taylor Rule - Clicca per ingrandire

Quindi nel breve c’è una forte correlazione tra inflazione attesa e reale, politica monetaria, tassi di interesse e anche (qui non è citata) crescita effettiva e reale del PIL, senza poi dimenticare la disoccupazione. La logica è la seguente: quando l’inflazione e la crescita economica crescono molto, i tassi devono iniziare a salire, agendo quindi da “elemento di raffreddamento”. Viceversa, quando inflazione e crescita mollano il tiro, è necessaria una politica monetaria accomodante con tassi i discesa.

Utilizzando la Taylor Rule si può provare ad ipotizzare quando la FED muoverà i tassi al rialzo. La cosa curiosa è che a criticare l’utilizzo della Taylor Rule da parte della FED è lo stesso ideatore John Taylor che accusa la FED di aver usato male il suo modello e di aver abbassato esageratamente i tassi di interesse, incentivando l’indebitamento e facendo crescere l’inflazione.

Analizzando la Taylor Rule, otteniamo conferme al nostro ragionamento, e possiamo dire che difficilmente la FED alzerà i tassi nel 2011.

Quindi…facciamo molta attenzione agli effetti che questo scenario potrebbe portare, sia sulla crescita economica USA, sia sul cross EUR/USD ma anche sui carry trade. Un US Dollar a tassi così risibili resterà valuta buona per indebitarsi per poi investire in asset più remunerativi e/o più volatili.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo su Wikio!

E CLICCA QUI per poter votare gli ultimi 3 post di I&M! DAI VISIBILITA’ ALL’INFORMAZIONE INDIPENDENTE!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (4 votes cast)
FED e Taylor Rule: tassi fermi nel 2011, 9.5 out of 10 based on 4 ratings
24 commenti Commenta
bergasim
Scritto il 11 febbraio 2011 at 15:53

no comment no party?

alla snai ho giocato 100 usd sul michigan oltre le attese, so già di aver vinto, poi ho scommesso altri 100 usd su borse deboli in mattinata ma in recupero nel pomeriggio, anche qui le probabiltà di successo sono ampie.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 11 febbraio 2011 at 16:16

bergasim,

beh, hai vinto 200 euro… ma mi sa che la scommessa non pagava molto… nel senso che la certezza non è quotata…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 11 febbraio 2011 at 16:31

@ bergasim:
credo sia difficile commentare questi mercati visto che sono meccanicamente quasi perfetti… :roll:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 11 febbraio 2011 at 16:31


questa è la situazione attuale.
la FED sicuramente non finirà i soldi per acquistare bond, ma gli altri, quando cominceranno a cercar di disfarsene ?
allora vedremo cosa faranno i tassi !!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 11 febbraio 2011 at 16:43

la cosa bella che la philly fed, ha previsto inflazione per il primo trimestre più bassa delle stime iniziali:
PHILLY FED SURVEY – US CORE CPI INFLATION SEEN AT 1.0 PCT IN Q1 VS PREVIOUS FORECAST 1.1 PCT

credere a questi dati è da folli. certo, ci si può credere, così come si può credere a babbo natale, alla befana, e che ruby fosse nipote di mubarak

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 11 febbraio 2011 at 16:58

l’egitto preoccupa le borse, che ridere aaahhhhhhhhhaaaaaaaa non riesco a smettere

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:08

anche oggi manispeculation!
sale wally e tutte su, le borse sono credibili come pinocchio ( alias obama) e geppetto ( alias bernake ).
Oggi però mi viene solo da ridere, rileggendo i commenti di questa mattina del tipo :

ISLAM IN FIAMME | L’esercito sostiene di avere il paese in mano e assicura: ‘Elezioni libere’. Migliaia di dimostranti verso la presidenza. ElBaradei: “triumvirato”. Obama deluso: “Occasione persa”. Piazza Tahrir e’ gremita, ma ancora senza un leader.

Borsa Usa, indici piatti, pesano i disordini in Egitto

Non riesco a stare dietro all’ sp mib sale dell’0,81% nel giro di niete, LA NEVE SI SCIOGLIE E LA COCO SI PIPPA, è TUTTO SALE.
:x :lol: :P

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:13


Anche oggi te la sei sfangata

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:23

berga, sei proprio stato fuori tempo stavolta! :-)
mubarak ha lasciato proprio 5 minuti fa :-)
giusto il colpetto che serviva all’s&p per giustificare il botto…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:28

mattacchiuz,

Non sono fuori tempo, che mubarak lasciasse era ovvio, ma chi ha lasciato? a Suleimann be allora siamo dalla padella alla brace, e poi l’esercito garantirà elezione eque, si sorvegliate da anubi e amon.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:34

no, si è dimesso anche suleiman, l’esercito è in carica

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:35

per le elezioni però non ti assicuro nulla.

in ogni caso, mubarak è storia.
e soprattutto credo che alla fine sia un messaggio preciso a tutto il mondo…
solo che per capire cosa significa dovremmo aver tutti fame :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:48

è propio un economia gonfiata

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:54

Borse Europee: Chiudono In Rialzo( COME SEMPRE, COMMENTO BERGASIM ) Dopo Dimissioni Mubarak – Agi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 11 febbraio 2011 at 17:57

pensa se si dimette berlusconi, o obama, o bernanke…!! mamma mia… dovranno aggiungere uno zero in più all’S&P!!! :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 11 febbraio 2011 at 18:00

mattacchiuz,

Come non li vedi li hanno già aggiunti, sono sopra nella foto
:lol:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 11 febbraio 2011 at 18:04

caro Matta
facevo 4 conti per capire cosa succederebbe se nel giro di 1 ano la fed dovesse alzare dell1% i tassi.
essendosi addossata più di 1 trilione di dollari di bond, con vita media residua attorno ai 10 anni, vorrebbe dire che si troverebbe una minusvalenza di 10*10=100( 1% di 1000 miliardi=10 miliardi* 10 anni) miliardi di dollari, calcolando di equiparare i bond in casa con quelli di futura e nuova emissione ai tassi maggiorati.
sto facendo un conto alla cazzo o è corretto ? e se corretto a chi finirebbero addebitati ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 11 febbraio 2011 at 18:09

….. cioè, stavo calcolando quanto dovrebbe rimetterci dovesse rivendere i bond in suo possesso sul mercato, equiparandoli a quelli di nuova emissione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 11 febbraio 2011 at 18:11

….. o pensi che non li rivenderà più sperando che alla scadenza il tesoro abbia di che rimborsarli ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 11 febbraio 2011 at 18:14

bergasim,

:mrgreen:

amensa@finanza,

amico mio, la FED avrebbe sicuramente delle belle perdite, ma sono puramente formali.
quello che conta per la banca centrale è il bilancio che contempla anche i flussi di denaro derivanti ad esempio dal signoraggio.
finche essi saranno tali da permettere alla banca di operare, non avrà problemi, pur se “tecnicamente” sarebbe fallita. al solito, la contabilità si dimostra essere completamente inutile… se sei abbastanza grande da non permettere che gli altri ti possano rompere i coglions.
a chi verranno imputate le perdite? boh, troveranno un trucco contabile, ma alla fine non gliene frega niente a nessuno. chi è che andrà da bernanke a pretendere qualcosa? l’unica cosa che per legge ti deve restituire… sono dollari, e se li stampa lui!! :-) ( scherzo… FORSE )

per il conto non lo so… dovresti chiedere a qualcuno esperto di bond e roba simile… io sono “esperto” di bls :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

m75035
Scritto il 11 febbraio 2011 at 18:32

amensa@finanza,

scusate se mi intrometto…
per calcolare l’impatto dovresti conoscere la duration dei bond in portafoglio, il tres e la variazione di tassi. La formula è:
variazione di prezzo= – [duration/(1+tres)]x(variazione di tassi)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 11 febbraio 2011 at 18:55

invece sono da vergogna quelle prostitute svizzere. moh hanno comunicato di aver congelato i beni di mubarak.

il concetto è semplice: se uccidi, torturi; se sei un dittatore, un despota, un oligarca e sei ancora al potere va bene. altrimenti per “farci” amico il tuo popolo, smettiamo di fare affari con te…
queste sono le democrazie occidentali.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

amensa
Scritto il 11 febbraio 2011 at 20:56

m75035@finanza,

ok grazie , ma se guardi avevo già fatto una ipotesi ben precisa…
mentre invece a matta, vorrei chiedere cosa intende per :
” contempla anche i flussi di denaro derivanti ad esempio dal signoraggio.”
stai parlando disignoraggio sul conio delle monete d’argento o cosa ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 12 febbraio 2011 at 12:17

no no,
sto parlando del fatto che la banca centrale compra asset fruttiferi con denaro non fruttifero.
gli interessi sui quei asset sono fonte di sussistenza :-) e quello che avanza( la maggior parte ) lo danno allo stato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+