STRESS TEST: DB con l’aiutino della BCE. E questi sono gli organismi di controllo?

Scritto il alle 15:13 da Danilo DT

Non voglio veramente come quello catastrofista che prende di mira un qualcosa e cerca di “carcare la mano” ogni volta per convincere il lettore. Purtroppo Deutsche Bank continua, suo malgrado, ad essere protagonista proprio perchè è un istituto di credito con tante problematiche, ma anche con delle dimensioni che lo hanno reso una mina vagante che non poteva assolutamente lasciare esplodere. Ed ecco che quindi, nel corso degli anni, si è fatto il possibile per “nascondere” i problemi, minimizzarli e se possibile, anche farli sparire.
In molti si sono chiesti negli ultimi mesi: ma come diavolo ha fatto Deutsche Bank a passare gli ultimi stress test? Beh, siamo onesti. Da sempre andiamo dicendo che gli stress test sono costruiti fondamentalmente per tranquillizzare il mercato, oltre che per dare una strigliata ad alcune banche un po’ al di fuori dei parametri.
Ma…cosa succede quando la banca è troppo grande e sistemica ed una presa di posizione nei suoi confronti potrebbe essere destabilizzante? Succede la cosa più vecchia del mondo: si strizza l’occhio e si sorvola sul problema.
Questo è quanto suppone l’ipercritico (occorre dirlo) Financial Times che in questo articolo non è certo tenero nei confronti di Deutsche Bank e della BCE, accusata di favoreggiamento.

Deutsche Bank was given special treatment in the summer EU stress tests that promised to restore faith in Europe’s banks by assessing all of their finances in the same way.(…) But the Financial Times has learnt that Deutsche’s result was boosted by a special concession agreed by its supervisor, the European Central Bank.
Deutsche’s results included the $4bn proceeds from selling its stake in Chinese lender Hua Xia even though the deal had not been done by the end of 2015, the official cut-off point for transactions to be included.
The Hua Xia sale was agreed in December 2015. It has still not been completed and now faces a delay after missing a regulatory deadline last month, though the bank is still confident of completion this year. (FT) 

Ahi ahi ahi… il più classico giro di partite fatto ad arte per poter superare un ostacolo. Ed eccovi il risultato degli stress test sia con che senza l’ “aiutino”.

european-stress-test-deutsche-bank-aiutino-bce

 

(…) Deutsche’s common equity tier one capital fell to 7.8 per cent after the bank was subjected to the stress tests’ imagined doomsday scenario of fines, low interest rates and low economic growth. Without the Hua Xia boost, the ratio would have been 7.4 per cent, a level comfortably above regulatory minimums. Still, the higher published result helped reassure investors who were growing increasingly nervy about the bank’s capital adequacy. (…)

Quindi occhio. Senza l’operazione Hua Xia, DB avrebbe comunque superato gli stress test, ma con risultati più deludenti, andando ad intaccare la fiducia del mercato. Ovviamente, ora che si è scoperto l’inghippo e dopo tutto quello che sta succedendo, parlare di fiducia nei confronto di DB è quantomai deleterio. E questo report finale dell’EBA  sarebbe stato un po’ meno positivo.
La cosa grave, però, non è da vedere dal lato di Deutsche Bank, ma dal lato dell’EBA e della BCE.

Come è possibile che un test fortemente voluto e così approfondito sia poi diventato una farloccata? Ops… dimenticavo che noi lo diciamo da sempre…Gli Stress test servono a nulla e sicuramente non per capire dove sono i rischi più nascosti anche perchè…chi era in difficoltà era già ben noto PRIMA degli stress test. Bisognava però far figurare un sistema bancario europeo SOLIDO evitando volatilità e magari un fuggi-fuggi dal settore bancario. Cosa che poi è ugualmente avvenuta. Le bugie hanno le gambe corte, cara BCE…

E la DISPARITA’ di trattamento delle varie banche a livello di stress test è gravissima. Le prove ci sono, in quanto nella stessa analisi la spagnola Caixabank ha avuto un trattamento diverso.

(…) In un caso, la banca spagnola Caixabank aveva completato la vendita del suoi asset stranieri per un valore di 2,65 miliardi di euro, alla sua società madre Criteria Holding a marzo (del 2015). Nonostante ciò, a questo istituto non venne consentito di includere l’impatto di quella vendita nei suoi risultati”.(WSI) 

Più che normale a questo punto domandarsi quanto di vero ci sia in questa orgia di numeri e quanto di pilotato artificiosamente. E di certo è stata minata in modo ineluttabile (per alcuni, per il sottoscritto era già così) la fiducia in questo tipo di analisi.

Intanto però DB non vuole commentare lo scoop, e la BCE replica: “tutte le banche hanno avuto lo stesso trattamento” e che comunque il risultato finale “non portava a promozioni o bocciature, ma a stabilire la necessità di nuovi capitali”.
Quindi, tra le righe, è come se la BCE dicesse che comunque il risultato finale non sarebbe cambiato. Va bene, ma la fiducia su DB? E sopratutto, ora che è stato scoperto l’inghippo, come facciamo a fidarci degli organismi di controllo che DOVREBBERO tutelare il risparmio?
Ho veramente finito le parole, e permettetemi di mettere in dubbio qualsiasi analisi di tipo comunitario. Senza dimenticare mai che il sistema ci mette in chiaro SOLO quello che vuole. Quindi immaginiamo cosa non sappiamo….

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (7 votes cast)
STRESS TEST: DB con l'aiutino della BCE. E questi sono gli organismi di controllo?, 10.0 out of 10 based on 7 ratings
4 commenti Commenta
ob1KnoB
Scritto il 11 ottobre 2016 at 18:12

Stay foolish, stay hungry!
new version:
Stay FRESH o stai al fresc(o)?
http://www.bloomberg.com/news/articles/2016-10-11/funds-said-to-seek-talks-with-monte-paschi-over-debt-swap-terms-iu5f1a48
Controlli? si sentiva l’odore da mesi….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 11 ottobre 2016 at 21:10

Ora è chiaro perchè Weidmann se ne sta buono già da diversi mesi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Scritto il 12 ottobre 2016 at 08:07

Carissimi, ma che sta succedendo? Il castello dis abbia si sta sgretolando?
Ieri sera (anzi stanotte) mi è venuto un po’ di magone mentre finivo i post che usciranno oggi. E vi posso dire che uno mi faceva venire la pelle d’oca mentre lo stavo scrivendo, l’altro mi preoccupava non poco per il comportamento delle banche ecc… Insomma…un bel casino… Ci riaggiorniamo . A dopo!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

perplessa
Scritto il 12 ottobre 2016 at 22:01

chi è che disse il potere logora chi non ce l’ha?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+