SMALL CAP: occhio a cosa sta accadendo sul mercato azionario

Scritto il alle 11:37 da Danilo DT

 

In periodi di incertezza economica, come quando si avvicina una recessione, gli investitori spesso rivolgono la loro attenzione alle small cap, ossia alle aziende con capitalizzazione di mercato relativamente ridotta. Queste piccole capitalizzazioni possono svolgere un ruolo interessante durante le fasi recessive, mostrando dinamiche uniche rispetto alle grandi aziende.

Attenzione, il grafico in apertura però ci racconta molto. Trovate il rapporto tra le small cap e le big cap a livello globale, e poi lo stesso rapporto solo in USA, per dimostrarvi che non è un fenomeno locale ma globale.

Provo a mettere giù una serie di punti che vanno a sintetizzare sia i pro che i contro.

  1. Le small cap sono molto più deboli delle big cap quando si va verso una recessione. Siccome sono rappresentate da società con una capitalizzazione di mercato inferiore rispetto alle blue chip, possono essere soggette a maggiore volatilità nei mercati finanziari. Motivo per cui sono andate peggio delle big.
  2. Le small cap, essendo spesso più orientate verso mercati domestici e con meno risorse finanziarie rispetto alle grandi aziende, possono mostrare una maggiore sensibilità alle oscillazioni economiche. Durante una recessione, potrebbero subire una pressione più forte rispetto alle aziende di maggiore dimensione. Altro motivo di negatività.
  3. Però allo stesso tempo, molte small cap sono conosciute per il loro potenziale di crescita a lungo termine. In periodi di recessione, alcune di queste aziende potrebbero riuscire a mantenere una crescita costante grazie alla loro agilità e alla capacità di adattarsi rapidamente alle mutevoli condizioni di mercato. Tenetene conto.
  4. Rischio Finanziario: le small cap, essendo meno liquide e spesso dipendenti da finanziamenti esterni, potrebbero affrontare sfide aggiuntive durante periodi di strette creditizie tipiche delle recessioni.
  5. Opportunità di Valorizzazione: sebbene le small cap possano essere soggette a maggiori fluttuazioni dei prezzi, alcuni investitori vedono le fasi recessive come un’opportunità di valorizzazione. Durante tali periodi, alcune aziende potrebbero essere sottovalutate, presentando un potenziale di crescita significativo quando l’economia si riprende.
  6. Diversificazione del Portafoglio: considerando l’andamento delle small cap in prossimità di una recessione, gli investitori potrebbero valutare l’inclusione di queste aziende nei loro portafogli per una maggiore diversificazione. Tuttavia, è importante farlo in modo ponderato, tenendo conto dei rischi e delle opportunità specifiche di questo segmento di mercato.

Una serie di punti che vi crea ulteriore confusione? Per certi versi si, una serie di pro e contro ma attenzione. Se notate il grafico, oggi siamo ai minimi di questo ratio tra small e big. E se notate, il rapporto crolla proprio PRIMA di una recessione o di un forte rallentamento. In pratica lo scenario che stiamo vivendo ora.

E’ partita la ripresa delle SMALL CAP?

Guardiamo all’andamento delle small cap la settimana scorsa. L’ETF Russell 2000 (“IWM”) è salito del 5,4%, superando l’avanzata del 2,3% dell’S&P 500.
Altrettanto impressionante del rally è l’impennata del volume delle opzioni call.

La scorsa settimana sono state scambiate opzioni su IWM, il volume più grande degli ultimi tre anni. Se ovviamente si scommette su un “soft landing”, coi dati macro usciti nelle ultime sessioni, non possiamo che pensare ad un importante ritorno di attenzione al segmento delle small cap.

IWM-total-call-volume

 

Se poi vogliamo dirla tutta, nella probabilità di un atterraggio morbido rispetto a una recessione, non possiamo tralasciare questo importante grafico. Parliamo non di fuffa ma di valutazioni.  E’ evidente che sono senza dubbio a buon mercato se messe a confronto
ai titoli a grande capitalizzazione.

Qui parliamo di Europe Small Cap ma il ragionamento è identico su scala globale. Cercate il valore? Magari volete essere più aggressivi sul “timing”? Gli ingredienti ci sono tutti.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+