MENO fiducia ma PIU’ consumi: anomalia USA

Scritto il alle 10:55 da Danilo DT

Quanto sta accadendo a livello macroeconomico è noto a tutti. Il rallentamento non è solo nei dati ma lo palpiamo tutti, vivendo la nostra quotidianità.
Quanto accade in altre aree, invece, è un po’ più complesso da “percepire” proprio perché non possiamo cha analizzarlo tramite dati e letture. Ed è per questo che volevo segnalarvi questa stranezza.

Parliamo del mercato benchmark, ovvero gli USA. Un paese che come noi, sta vivendo un momento complicato a livello inflattivo anche se nel loro caso, inflazione fa più rima con reflazione. Mentre per noi il rischio recessione e conseguente stagflazione non è da escludere anche se, al momento, è ancora tutto da dimostrare.
Detto questo torniamo agli USA e vi propongo questo grafico.

USA: produzione industriale, vendite, risparmi

Ho messo in un solo grafico l’andamento della produzione industriale, delle vendite retail e il tasso di risparmio. Ragionate un attimo, qui abbiamo tutti gli elementi per tastare il polso all’economia. Lato produzione industriale (che al momento sta ancora andando decisamente bene), lato consumi (che allo stesso modo, è in piena tendenza) e lato risparmi (che sono tornati a scendere in modo importante).

Per assurdo, questo quadro ci illustra un’economia forte. Si produce tanto e si spende anche tanto risparmiando sempre meno. E questo dovrebbe quindi sottolineare una forte fiducia nei confronti del futuro da parte del consumatore. Ed invece ecco la stranezza.

VENDITE TOP, FIDUCIA FLOP

Guardate invece questo grafico. Se le vendite salgono, la fiducia invece sta scendendo ed è in piena divergenza. Il che è una cosa strana. Se sto perdendo la fiducia, dovrei teoricamente aumentare il risparmio e consumare meno. Invece in questo caso, sono meno fiducioso ma, imperterrito, consumo e spendo come se nulla fosse.

In passato situazioni analoghe si sono già viste. Una volta finito il risparmio, arrivato il rallentamento, gli effetti sui consumi poi si sono fatti sentire, eccome. Vediamo se stavolta sarà differente oppure no, visto che abbiamo una guerra che condiziona un po’ tutte le variabili. Resta però il fatto che questa divergenza non mi lascia tranquillo.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

1 commento Commenta
Scritto il 18 Maggio 2022 at 22:24

…ecco…c’era qualcosa di anomalo.
E oggi il mercato proprio a caus di dati sulle vendite al dettaglio peggiori delle attese, ha fatto pluff…

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #6-21: BITCOIN (BTC) a fine 2021 sarà... (base 30.000 $)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+