La FED ed il “supplementary leverage ratio”: i tassi USA volano

Scritto il alle 11:00 da Danilo DT

Non vorrei avervi annoiato troppo, nell’ultima settimana, coi miei post sul mercato obbligazionario e sull’andamento dei bond USA. Purtroppo le logiche intermarket sono molto legate al mondo inflazione e al mondo tassi.
Come vi ho anticipato in QUESTO POST, c’era un problema tra i volumi che la FED comprerà nemmeno il 40% dei Bond USA previsti come controparte al piano di stimoli fiscali di Biden.

Si aspettavano notizie su eventuali altri acquirenti seriali, le banche, e le notizie sono arrivate. E doveva essere la stessa FED a documentare i mercati in merito.
La notizia potrebbe in realtà mettere in difficoltà i mercati.
Per quale motivo?

FED: supplementary leverage ratio

Per farla breve, la Fed ha deciso di non prorogare l’agevolazione che permetteva alle banche USA di comprare Govies senza avere effetto alcuno sulla leva finanziaria della banca.
Questa agevolazione era nota come «supplementary leverage ratio» e il cambiamento di orientamento della FED in merito, rischia di cambiare radicalmente il quadro di mercato, perché da aprile, quando una banca USA comprerà T-Note, subirà un impatto sui ratio legati alla “leva finanziaria”.
Per carità, questo incentiverà le banche ad investire più sull’economia reale e meno sui T-Note ma…chi comprerà allora i titoli di stato “in eccesso”?

(…) The Federal Reserve on Friday declined to extend a pandemic-era rule that relaxed the amount of capital banks had to maintain against Treasurys and other holdings, in a move that could upset Wall Street and the bond market. In a brief announcement, the Fed said it would allow a change to the supplementary leverage ratio to expire March 31. The initial move, announced April 1, 2020, allowed banks to exclude Treasurys and deposits with Fed banks from the calculation of the leverage ratio. The decision to relax the capital requirements has been widely viewed as key to calming what had been tumultuous Treasury markets in the early days of the Covid-19 pandemic. A need for cash had caused a massive sell-off in the bond market that the Fed helped to cover through its liquidity programs. (…) [Source] 

Questo annuncio potrebbe anche compromettere ulteriormente l’andamento dei rendimenti dei titoli di stato USA.

Grafico rendimento 10y T-Note USA

Chart TNX T-note USA 10yr by Tradingview

Il grafico illustra un rally importante e anche un ipercomprato enorme. Ma questo lascia il tempo che trova. Guardate la curva e la progressione. Il target sembra comunque chiaro, e non basterà una sicura forward guidance rassicurante della FED.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

3 commenti Commenta
pistarr
Scritto il 22 Marzo 2021 at 11:47

se siete annoiati, come teme Danilo, dai suoi post circa : cosa succederà se il rendimento dei Treasury a 10 Anni continuerà a salire.., Vi segnalo che ci sono risposte quasi certe in un articolo che ho letto su Investing.com

Li ci sono certezze che il tasso supererà il 2% (panico?) ma noooo basta che poi raggiunga il 2,20% e lo spauracchio scomparirà perché il mercato… se ne dimenticherà!!!!!!!

Scritto il 22 Marzo 2021 at 14:46

Ah cavolo! Ma li hanno la sfera di cristallo! Io purtroppo ne sono proprio sprovvisto. Acciderbolina….

pistarr
Scritto il 22 Marzo 2021 at 15:43

eccerto, inoltre devi sapere che … : ” A chi non ha mai letto le mie precedenti analisi ricordo che le ragioni per cui i rendimenti più alti sono negativi sulle azioni in generale, sono :”
ect ect Cooomeeee ???? i rendimenti più alti sono negativi sulle azioni ?????
ah già l’italiano che latita………che viene poi confermato da:
se uno scrive le Ragioni, ci si aspetta minimo 2 ragioni……(sai il plurale)
invece di ragioni risulta una sola…..perchè il secondo pallino non è una ragione ma una conseguenza della prima ragione
altro insulto alla lingua italiana e si fa pure pagare per ascoltarlo…

perciò Danilo impara che: se i tassi salgono,… gli investitori ” sono meno disposti a pagare prezzi troppo alti per le azioni ”
Una verità sconvolgente davvero … pagare , pagare .. pur di apprenderla (ovviamente dopo aver depurato il tutto e tradotto in un italiano passabile)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

#10-21: FAANG, la più performance del 2021 sarà...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+