EURIBOR, TAGLIO TASSI E COMMERZBANK

Scritto il alle 13:16 da Danilo DT

commerzbank-logo.jpgIn passato abbiamo visto lo spread tra l’Euribor e il tasso REPO della BCE raggiungere picchi assurdi. Questo nostro metro di giudizio, legato ai tassi di interesse dell’area Euro, creato artigianalmente sulla falsa riga del ben più noto Ted Spread, testimoniava in modo chiaro la forte crisi che c’era sui mercati, e il rischio che si subodorava in ambito interbancario.

 

Per farla breve, era il più chiaro e semplice segnale che le banche…non si fidavano l’una dell’altra. Oggi, con un nuovo taglio dei tassi alle porte ci vengono dei dubbi.

Tutto risolto ora? Banche fuori dalla crisi? Non direi proprio, e ne è testimonianza il fatto che proprio ieri la Signora Merkel si è trovata costretta a ricapitalizzare la Commezbank per 10 miliardi di €, che indirettamente serviranno per acquistare la Dresdner Bank. E così lo Stato controllerà il 25% della banca tedesca. Grazie all’iniezione di liquidità, la Commerzbank raggiungerà la ben più rassicurante soglia del 10% di Tier1.

Il messaggio che dobbiamo trarne è quanto mai evidente. La crisi è tutt’altro che finita (beh, lo sapevamo già ma le stesse banche dovranno ancora passare momenti di difficoltà. Però intanto si genera un’incongruenza



Euribor: spread con REPO ai minimi

euribor tasso repo bce taglio tassi 09-01-2009Guardate il grafico qui a fianco. Negli ultimi anni mai e poi mai era successo che l’Euribor a 1 mese andasse sotto al tasso REPO. Messaggio che le banche tornano a fidarsi l’una dell’altra? Ovviamente no. Certo, non possiamo nascondere il fatto che il clima di fiducia sia molto migliorato, grazie anche alle garanzie degli Stati, lo si vede anche dai CDS che sono scesi e anche parecchio. Ma ovviamente c’è di più.

15 gennaio 2009: riunione BCE. Taglio tassi? Assolutamente si. E lo si capisce proprio da qui. Il mercato lo sconta alla grande. Poi i dati sull’inflazione appoggiano questa tesi. Ieri la BoE è arrivata a 1.50% tagliando di 50bp. Probabilmente Trichet farà altrettanto. Ecco spiegato l’arcano.

Nel frattempo un consiglio. Buttate un occhio a come si sta comportando la banca nei vs. confronti in merito ai tassi di interesse. Molto probabilmente noterete che il vs. Istituto di Credito avrà abbassato di brutto il tasso avere, ma il tasso dare, forse…un po’ meno. Vi do un consiglio. Oltre che sottolineare sempre il fatto che con questi tassi è bene curare più le spese che il tasso dei C/C, ma per evitare grane future, fatevi agganciare il tasso ad un parametro. Perché non proprio….all’Euribor?

 

STAY TUNED!

ATTENZIONE: nota importante. CLICCA QUI per capire come sostenere il blog. Anche un piccolo contributo può essere importante per la sopravvivenza dell’iniziativa !

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+