E ora la Grecia rischia seriamente il default

Scritto il alle 12:12 da Danilo DT

CDS (credit default swap) alle stelle.E la paura del default aumenta

La partenza delle borse, stamattina è stata in profondo rosso. Il merito va tutto alla BCE e al FMI che hanno deciso di fare muso duro contro la Grecia. O riforme subito o niente soldi. O se preferite “fatti, non pugnette”. La Grecia, annegata dal debito, dalle menzogne e dalle parole inutili, con una pressione popolare che sale alle stelle ed una tensione POLITICA all’ennesima potenza, si trova davanti all’esame più importante, quello della fiducia. Se salta il piano, il rischio default Grecia aumenterebbe a dismisura.

Intanto stamattina la curva dei CDS (Credit Default Swap) della Grecia a 5 anni vola a 2280 bp, ormai i massimi non si contano più, ed è molto interessante vedere al conformazione della curva stessa.

Curva CDS Grecia

Guardate la parte a un anno, è qui che il mercato vede più probabile un defaul Grecia.
CDS a quasi 2900 bp!!! I motivi di questa “impennata” sono molto chiari, li ho già ancitcipati nel post sull’Intermarket intraday ma ve li ripropongo.

June 20 (Bloomberg) — European governments failed to agree on releasing a loan payout to spare Greece from default, ramping up pressure on Prime Minister George Papandreou to first deliver budget cuts in the face of domestic opposition.
On the eve of a confidence vote that may bring down Papandreou’s government, euro-area finance ministers pushed Greece to pass laws to cut the deficit and sell state assets, and left open whether the country will get the full 12 billion euros ($17.1 billion) promised for July.
“We forcefully reminded the Greek government that by the end of this month they have to see to it that we are all convinced that all the commitments they made are fulfilled,” Luxembourg Prime Minister Jean-Claude Juncker told reporters early today after chairing a seven-hour euro crisis meeting in Luxembourg.
Decisions on the next payout and a three-year follow-up package were put off until early July, prolonging Greece’s fiscal agony and heightening the brinksmanship that has marked Europe’s handling of the unprecedented debt crisis.

Quindi la Grecia dovrà aspettare fino a metà luglio. Quella tranche che il mercato dava per certa (12 miliardi di Euro) slitta, per la decisione in stile “Connubio” di UE e FMI. Prima si vuole vedere qualcosa di concreto sulle riforme promesse da Papandreou in Grecia, e poi arriverà l’ennesima tranche di soldini.
RISK ON: tutti impauriti per il futuro. E direi che le motivazioni non mancano di certo. Ovvia la tensione dell’equity ed in particolar modo delle banche.

Rolling the debt!

Intanto luglio è mese di scadenze e la Grecia NON HA I SOLDI per onorare.
Eccovi riassunto in un grafico le prossime scadenze sul mercato per la Grecia.

Grafico Distribuzione debito Grecia (Mensile)

Luglio e poi agosto, due mesi chiave per la Grecia. E’ l’ora dei fatti concreti. Basta chiacchiere… Certo a parole tutto facile (provate a chiedere che ne pensano i greci …) come è facile, sempre a praole, fare rientrare tutti i paesi nel “recinto” del 60% di rapporto debito/Pil previsto da Maastricht…

Ma questa è un’altra storia, che interessa non solo la Grecia, ma anche Belgio, Italia, Irlanda….

La tensione aumenta, e la parola ora passa al Parlamento greco. E se le proposte verranno bocciate, le porte del “default Grecia” potrebbero essere molto più vicine di quanto pensiamo, anche se io non riesco ad accettare comunque che lascino fallire la Grecia. Come già detto il costo della ristrutturazione successiva del sistema bancario Europeo sarebbe molto più alto del prezzo pagato l’intervento per il bail out greco.

Ora la parola ai mercati USA.. anche se già in Europa (direi) si stanno esprimendo abbastanza chiaramente….

STAY TUNED!

DT

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!


Vota su Wikio!
Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
4 commenti Commenta
grocca
Scritto il 20 giugno 2011 at 13:34

SEMPRE PRECISO E PUNTUALE COME NESSUNO IN ITALIA!!!
SEMPLICEMENTE GRANDE!!
ORA TI CHIEDO, QUALI LE POSSIBILI SOLUZIONI AL PROBLEMA GRECO SECONDO TE (CON UN POST AD HOC)E QUALI LE SOLUZIONI CHE METTERANNO IN PIEDI BCE E FMI?
INOLTRE I CITTADINI GRECI ALLA FINE ACCETTERANNO IL PIANO DI LACRIME E SANGUE CHIESTO QUALE “CONDITIO SINE QUA NON” PER OTTENERE I 12 MLD ENTRO LUGLIO?
PERCHE’ NON UN POST SU COME SECONDO TE ANDRANNO LE COSE: QUALI POSSIBILI SCENARI PER I PROSSIMI MESI?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

alfio200
Scritto il 20 giugno 2011 at 16:01

“Dicono” che le banche italiane sono “poco esposte” con la Grecia. Secondo te, è vero? Perchè allora, secondo Juncker se cade la Grecia rischia anche l’Italia?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 20 giugno 2011 at 16:07

alfio200@finanza,
“Juncker ci ripensa: l’Italia la scampera’”
Il presidente dell’Eurogruppo aveva detto che il paese e’ uno di quelli piu’ a rischio contagio finanziario in caso di crack della Grecia, per via dell’alto debito. Dimostrazione della confusione che regna in Europa.

Tutto risolto. Meno male va, che l’Italia scamperà!. Ora sono più sereno (frase pronunciata stile Silvio :mrgreen: )

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 20 giugno 2011 at 16:21

alfio200@finanza: “Dicono” che le banche italiane sono “poco esposte” con la Grecia. Secondo te, è vero? Perchè allora, secondo Juncker se cade la Grecia rischia anche l’Italia?  

Effetto domino: questa è la grande paura.
Ma facciamo attenzione. Hanno bloccato il finanziamento in attesa dell’esito della votazione in parlamento del piano di austerity. E se non sbaglio la votazione dovrebbe essere fatta domani.
Quindi è stato un modo per mettere pressione alla Grecia: ovvero…datevi una mossa!
Cmq resto del parere che con Lehman tutti hanno capito cosa significava la parola default + effetto domino.

Il fallimento della grecia significherebbe, oggi, il dover sostenere un costo drammatico, se raffrontato al denaro utilizzato per rattoppare la grecia. Quindi…tante parole e poi vedrete che salveranno capre e cavoli.
Appena possibile cercherò di approfondire anche il discorso del defautl Italia, ma come scritto in passato, i problemi ora sono altrove. E se salta l’Italia… non salta solo l’Euro, non scordatelo mai…. Un costo che il sistema economico finanziario globale NON può permettersi.
quindi calma e sangue freddo!

;-)
Ma ora però DEVE PASSARE il piano sennò….son cavolacci….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+