CRISI AUTO? LA CHIAVE RESTANO LE BANCHE

Scritto il alle 12:45 da Danilo DT

banks-time-of-changing.JPGIl crollo della borsai di questo 2008 è stato legato innanzitutto alla crisi del settore finanziario americano e delle banche USA. Sono innumerevoli i post dedicati a questo argomento, tra cui alcuni con il parere Dr. Doom Nouriel Roubini. A seguito del piano di salvataggio Paulson e a tutti gli altri piani di aiuti ideati dal governo attuale, in concerto con quello precedente, il settore bancario è stato messo un po’ in disparte dai media, preferendo un’altra tematica molto calda, quella del settore auto  di cui ho parlato oggi. Ma facciamo bene attenzione.

 

Se rally natalizio sarà, è assolutamente necessario passare da loro: dalle banche.

Ovviamente la crisi di Detroit e delle BIG THREE influenza indirettamente il settore delle banche. Ma è indispensabile un forte e convinto rimbalzo degli istituti di credito quotati per dar vita ad un bear market rally credibile.

 

Globalizzazione e banche

 

Se andiamo a vedere i dati del settore c’è da rabbrividire. Il -80% è assolutamente all’ordine del giorno, Citigroup,  Deutsche Bank, ma anche la nostrana Unicredit. La globalizzazione mai come in questa crisi ha funzionato bene. Purtroppo.Ovviamente è mostruosamente scorretto fare di tutte le “banche un fascio”. Però il mercato oggi non fa distinzioni. Tutti sulla stessa barca, sia i cattivi, quelli veri, che i buoni, quelli che magari hanno esposizioni minori verso i derivati, verso la leva finanziaria, verso i subprime. Un esempio? Proprio le banche nostrane, che considero enormemente ed ingiustamente sottovalutate. Ma che ci volete fare? Non possiamo pensare di metterci contro il mercato. Dobbiamo anzi capire dove ci sono le anomalie (e questa è una delle tante) per poi essere pronti a colpire quando il timing sarà migliore.Tornando dunque al discorso originario, ritengo quindi necessario un massiccio intervento dei titoli bancari, se il mercato vorrà darci un po’ di performance positiva.

Si muovono i contrarian

 

Che i tempi siano maturi per il rally, beh, questo lo penso  e lo avrete capito. Secondo me è una questione di giorni, sempre che il rally (che definirei il BCMR: bear christmas market rally) non sia già partito.Ma anche alcuni dei pià grandi contrarian stanno prendendo posizione sull’azionario.Qualche esempio? Pronti…

Dr. Doom, all’anagrafe Nouriel Roubini , famoso per essere un negativo di primissimo livello, ha dovuto ammettere, tramite un suo modello di investimento, che oggi il timing è propizio per l’azionario. Ma non solo lui.

Un altro personaggio famosissimo negli USA, Kenneth Heebner , un contrarian di primissimo livello, ha cambiato recentemente idea, tornando ad investire proprio in questo settore, il bancario. Certo, tutto posso dire che il settore sia realmente fuori dalla crisi, anzi, molto deve ancora essere scontato e il deleveraging non può definirsi terminato. Però quando si parla di Bear Market Rally , non dimentichiamolo mai, significa NON un’inversione di tendenza, ma di un rimbalzo tecnico-speculatico. Quindi il ragionamento ci può stare.

 

 

Bank Index

 

bank index sp 500 09/12/2008Per chiudere buttate un occhio al Bank Index (BKX), il che va a confermare quanto detto fino ad ora.Negli ultimi mesi la correlazione è pressoché assoluta. Quindi prendiamo nota: ed eventualmente impostiamo delle strategia proprio su quel settore che potrebbe, in questo momento di deleveraging, fare leva finanziaria.

Sperando che, come nella vignetta, non ci sia qualche nuova brutta sorpresa….

 

 

STAY TUNED!

 

ATTENZIONE!

 

Inviate il vs. feedback positivo (dicendo insomma perchè sostenete Intermarketandmore) mandando SEMPLICEMENTE un email a

 

[email protected]

con oggetto: Votazione Classifica Italiana Blog Finanza

 

In questo modo contribuirete a migliorare la posizione del blog I&M nella speciale classifica “Migliori blog di finanza italiano”.

 

 

GRAZIE !!!! :-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+