BOND e RENDIMENTI: si torna alle origini

Scritto il alle 17:38 da Danilo DT

Dopo il violento sell-off di ieri seguito al meeting Bce, oggi la situazione non migliora di certo. Lo spread BTP Bund decolla a 232 punti base, e il tasso del benchmark a 10 anni da 3,71%, top da ottobre 2018.
Come ho scritto nel post precedente, la Bce ha preannunciato la chiusura del Qe il primo luglio, gelando le aspettative degli investitori che credevano in una prosecuzione del sostegno monetario, lasciando intravedere una stretta monetaria il mese prossimo da 25 punti base e una, forse più corposa, in settembre.

Ma non solo.
Lo scudo anti spread come detto lascia tanti dubbi e il board risulta spaccato.
Crisi di fiducia, come detto, il mercato non si fida della Lagarde, della sua strategia e di board spaccato.
Questo ultimo passaggio ha cambiato i connotati di tutto il mercato ed oggi, come ai “bei tempi”, ci ritroviamo con rendimenti positivi ovunque, su tutte le scadenze. Resta al momento fuori il Giappone. Proprio come allora.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #3-21: ORO a fine anno sarà... (base 1950 $/oz)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+