Borse: Crollo reale o solito scherzo da preti?

Scritto il alle 09:35 da Danilo DT

crollo_borse

A volte mi sento persino vittima, prigioniero del mostro cattivo Wall Street dalle cui labbra tutti pendiamo. E fu così che ieri, mentre in America sbranavano tacchini, in Europa e in Asia si generava il misfatto.

La causa o se preferite, la scusa, è stata la frittata fatta dalla società Dubai World che sarebbe poi l’azienda di Stato che tutto può nel principato arabo di appartenenza. Come dicevo ieri, Dubai World sarebbe tecnicamente in default. Probabilmente verrà salvata per il rotto della cuffia. Ma anche i magnati del petrolio capiscono che sono umani che anche per loro esiste quella cosa che si chiama crisi finanziaria, che ha inabissato il mondo in una recessione senza precedenti, quantomeno negli ultimi 80 anni. E, purtroppo, noi tutti sappiamo bene che non è finita qui. O per lo meno chi segue questo quadreno di appunto che è I&M.
Fatta questa premessa, la giornata di ieri è stata di profondo rosso per i mercati. Ma eravamo orfani di Wall Street. PErò attenzione.
Tanto per cominciare, la reazione al crack di Dubai non si sarà vista sul listino principale,ma sul future è stata palpabile.
Eccovi qui la fotografica del future sullo SP 500.

Grafico SP 500 future

spa

Beh, direi che nel suo piccolo è abbastanza chiaro cosa è accaduto. Area 1113 non rotta al rialzo, rottura del supporto.

Ma ciò che conta è che l’Europa non è stata a guardare, anzi. Sia il DAX che l’indice Eurostoxx 50, si trovano in una situazione molto delicata.

Grafico DAX

grafico_dax_crollo

Qui trovate non solo il famoso “megafono”  ma anche l’importante supporto dinamico, che sorregge il movimetno rialzista.

Per la cronaca ieri abbiamo violato la MM 21 e la MM55 giorni. Due medie mobili fumate in un amen. E ora, come vedete, c’è la freccia rossa. E capiremo ben presto se è stato il solito scherzetto da preti oppure se questa volta parte la correzione seria.

E il dollaro che fa? Si rafforza!

us-dollar-index

In tutto questo gran marasma, il dollaro USA che fa? Si rafforza. Si, perché è visto come bene rifugio. Idem dicasi per l’oro, ormai in un grafico che ha preso l’ascensore e fa sempre più paura.
Quindi, per farla breve, i conti non mi tornano. E qualcosa potrebbe succedere. O l’intermarket prende una piega diversa, e allora ci sarebbe veramente da ridere, oppure è l’ennesima bufala.
Presto per dirlo.
Intanto beccatevi il grafico del Dollar Ixdex. Evidente sempre il wedge che urla vendetta e preannuncia una ripresa del dollaro. Ma al momento tutto è rinviato.

DAILY Briefing

Oggi è mezza giornata lavorativa negli USA per il Black Friday.  ovvero, come mangiarsi gli ultimi quattro soldi rimasti dopo aver sgozzato il tacchino. E da lunedì la partita si riaprirà sul serio.

Il gioco si fa duro. E i duri iniziano a giocare.
Are you ready to play the game?

STAY TUNED!

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Segui il blog con gli RSS feed gratuitamente!

Image Hosted by ImageShack.us

I&M su facebook!

Image Hosted by ImageShack.us

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+