WALL STREET a suon di rock’n’roll!

Scritto il alle 09:18 da Danilo DT

borsa-correzione-titoli-nasdaq

La borsa USA si muove in modo strano, o per lo meno questa è la sensazione che si ha guardando il trend sopratutto intraday. In realtà quanto sta accadendo è abbastanza chiaro. Stiamo assistendo ad un “rolling” ovvero ad un passaggio di denaro da un gruppo di titoli growth, per i quali si iniziano ad avere dei dubbi sulla credibilità dei multipli tuttora espressi sui mercati, ai titoli più difensivi che danno delle certezze e delle garanzie in più ma, che sia ben chiaro, non sono certo regalati.

La cosa che però bisogna sottolineare è questa. Negli ultimi mesi, come vi ho già ricordato in QUESTO POST, sono in realtà pochi titoli che hanno mosso il mercato. Quindi la partecipazione al rialzo è stata limitata, il che non è certo un buon segno. Ma questi titoli quali sono? Sono i cosiddetti FAAMG, ovvero, Facebook, Apple, Amazon, Microsoft e Google. Perchè è tutta colpa loro? Perchè, insieme, rappresentano il 13% dell’indice SP500 ma, attenzione, sono stati i responsabili del 40% della performance annuale dell’indice stesso.

FAAMG-rally-us-market

 

Quindi che succede se questi titoli correggono? Beh, facile a dirsi, la borsa non può certo essere forte. Ma la cosa interessante è che non c’è stato il crollo generalizzato, ma sopratutto uno spostamento di denaro, da questi titoli a quelli più difensivi. Eccovi servito quindi il “rolling” di cui vi parlavo prima.

growth-vs-value-spx

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (5 votes cast)
WALL STREET a suon di rock'n'roll!, 9.6 out of 10 based on 5 ratings
Tags: ,   |
1 commento Commenta
john_ludd
Scritto il 13 giugno 2017 at 10:20

Strano è sempre relativo a normale. Ora negli ultimi anni normale è volatilità nulla, salita costante e al massimo qualche meno zero virgola con spesso tutti i settori che salgono tranne a tratti l’energy per via del prezzo dell’oil. Ma la liquidità delle banche centrali continua a fluire, un fiume in piena e i mercati se scendessero con decisione malgrado ciò allora sarebbe la fine, la perdita completa del controllo dei mercati da parte delle CB. E’ tutta e solo una questione dei QE a rotazione, rapporti P/E, Shiller bla bla bla, tutto rigorosamente bullshit, è la liquidità. I nodi verranno al pettine o perchè tutte le CB terminano il QE (really ?) o in qualche modo inaspettato, il famoso effetto indesiderato in un piano “perfetto”, ed essendo inaspettato eviterei di consumarci più di una parola, questa: inaspettato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+