Torna la danza dello spread sui mercati finanziari. Borse in profondo rosso.

Scritto il alle 16:48 da Danilo DT

La tempesta perfetta.  In un post di qualche giorno fa parlavo di tempesta perfetta ed effettivamente, vedendo come stanno andando i mercati oggi, verrebbe quasi da dire che la tempesta perfetta è arrivata. No, non è così. Questo è sempre, solo un temporale.

A muovere i mercati è la paura, la mancanza di prospettive, i timori per una Grecia che ormai vaga nel mare del debito senza una direzione politica e che potrebbe creare il PRECEDENTE per l’eventuale uscita di altri stati. Quindi c’è il rischio e il timore della frantumazione dell’Eurozona.

Lo spread decolla a 430bp, grazie al super Bund e grazie ad un BTP in flessione.  E in perfetta atmosfera da RISK OFF tutto il mercato si muove in sincronia. Le borsa al catafascio, commodity in correzione e Dollaro USA che si rafforza.

Perfetto quadro intermarket che illustra la fuga dal rischio.

In realtà la crisi greca non è che la punta dell’iceberg. Come ho spiegato anche nei post del week end, nell’occhio del ciclone c’è sempre la Spagna, i derivati, il Portogallo, le nostre banche, l’esposizione al debito periferico. Insomma, una struttura finanziaria in discussione a livello di solidità. E non per ultima la politica, che resta secondo me l’elemento PIU’ importante, in quanto rappresenta a livello di “segnale di fiducia” la misura più immediata ed efficace. Perché, per chi non lo avesse ancora capito, il mercato si muove esclusivamente sul fattore fiducia.  Eccovi una panoramica sullo spread e sui tassi Eurozona.

 

 

 

 

 Source: BloombergBrief

  

Grecia 2 anni 5 anni 10 anni
Portogallo 2 anni 5 anni 10 anni
Irlanda 2 anni 5 anni 10 anni
Spagna 2 anni 5 anni 10 anni
Italia 2 anni 5 anni 10 anni
Belgio 2 anni 5 anni 10 anni
Francia 2 anni 5 anni 10 anni
Germania 2 anni 5 anni 10 anni

 

 

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg Professional | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Tags:   |
6 commenti Commenta
paolo41
Scritto il 14 Maggio 2012 at 17:09

…il vero problema è che manca una vera e coesa leadership e i vari paesi europei non sanno che pesci prendere… se il temporale si trasforma in tempesta (e ci sono tutte le premesse che avvenga in breve tempo) è scontato che ognuno cercherà di ripararsi senza alcun raziocinio e la tempesta spazzerà tutti, buoni e cattivi, deboli e forti…..e si riparterà da zero …o quasi…

ilcuculo
Scritto il 14 Maggio 2012 at 17:46

paolo41,

Mi piacciono le frasi ad effetto…

…spazzati via buoni e cattivi…
… si ripartirà da zero …

Quale è lo Zero ?

idleproc
Scritto il 14 Maggio 2012 at 18:54

ilcuculo@finanza,

Il mio personalissimo cuculo mi ricorda costantemente che lo “zero” è solo un punto di passaggio, in questo caso verso il basso. Meglio evitare di passarci.

Scritto il 14 Maggio 2012 at 20:03

Secondo me lo zero non sarà mai raggiunto. Insomma, credo che QUALCUNO magari, preso da un raptus di buon senso, farà un qualcosa che porti aria di cambiamento.
Lo ribadisco, occorre una mossa di tipo politico innanzitutto.
Poi un po’ di coesione, poi un po’ di fiscal compact meno aggressivo, poi un piano per la crescita…poi….

andrea.mensa
Scritto il 14 Maggio 2012 at 20:55

caro DT, se fossimo su facebook, cliccherei il “mi piace” alla tua lista della spesa…. notavo però come da un po’ di tempo non si parli più di USA e nemmeno di gran bretagna…… hanno risolto tutto ? come stanno ? non parlo solo di borse ma di situazione in generale. a me pare che non stiano più dando un numero giusto, tanto per creare solo impressioni favorevoli all’elezione prossima ventura, mentre dalla strada, arrivano gemiti, nemmeno più lamenti. Sbaglio ?

    Scritto il 15 Maggio 2012 at 00:15

    Figurati se hanno risolto tutto! Però oggi stanno meglio di noi, nel senso che nell’immediato non godono delle luci della ribalta, non essendo mal messi come l’EUrozona (in modo particolare gli USA).
    Ci torneremo sopra, tranquillo… 😉

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #1-21: USD a fine anno sarà...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+