Market Folly

Scritto il alle 10:40 da Danilo DT

Giornata veramente dura per chi sperava in una repentina ripresa del mercato.

Crollo verticale per tutto quello che era associabile alla parola rischio. O meglio, si è preso profitto su tutto quello che poteva diventare asset rischioso, tenendo ben stretti invece i governativi e tutto quanto fungeva da bene rifugio. Sull’oro invece abbiamo assistito alla vera guerra tra chi lo considera bene rifugio e chi, invece, lo vede in piena bolla speculativa. Risultato: una bella doji. Zero a zero e palla al centro.

Ma credo che tutti, chi più chi meno, vogliano sentire parlare di borsa.
Ieri sera mi ha fatto piacere leggere che gli amici di Goldman Sachs, noti filibustieri newyorkesi, hanno preso in considerazione un’ipotesi che aleggia da tempo su questo blog. L’ipotesi è il famoso testa spalle ribassista che è ben visibile sull’ SP 500, di cui abbiamo parlato recentemente in questo post (Cliccate qui)

• The S&P fails to sustain above the 200-dma with a clear risk of an H&S top forming…
• Early last week the market moved above the 200-dma which argued for some ST stabilisation and the chances of a deeper retrace of the drop from the April highs.
• The break however failed to yield any meaningful rally and the market has now moved back below the 200-dma on a close basis.
• As discussed over recent weeks the underlying structure of the market has a negative setup and you can now also argue an H&S top is in the process of forming.
• The interim low from 8th June and the neckline of that pattern are now converged; 1,042-1,040. This region also represents the first notable support below current levels.
• If a break below the neckline of the pattern can be achieved as looks the risk on a multi-week basis the target would be 865.
• Overall, the market structurally looks a sell on rallies with the MT-LT (multi-week/-month) risks on the downside.

(Fonte : Goldman Sachs)

Questa visione diventa veramente pessimistica, io l’ho definite in quell’ultimo post come una view quasi per gioco. Ma il mercato si sta mettendo su una cattiva strada.

Tutta la melma ampiamente descritta su queste pagine, è stata finalmente presa in considerazione dal mercato. Forse come giustificazione all’andamento catastrofico di tutto quanto faceva rima con rischio. E per una volta possiamo dire che queste scuse, per lo meno, sono più che difendibili e non sono le solite giustificazioni che si vanno a cercare solo per riempire le pagine dei giornali o per illudere che, in fondo, si è capito tutto perfettamente ed è tutto sotto controllo.
Sotto controllo un piffero. L’economia sta andando male e il mondo deve rendersene conto.

Quindi crollo che continuerà?

 

Ebbene….no. Per lo meno secondo me. Non credo che il mercato venga lasciato crollare giù come una pera. Prima di ritrovarci con questo apocalittico scenario, ci vogliono conferme e, secondo me, assisteremo ancora ad un rimbalzo.
Certo, il difficile è azzeccare il timing. Il candlestick di ieri fa abbastanza paura e non permette troppe fantasie rialziste di breve. Ma il mercato, ahimè, andrà dove lo vorranno portare, sempre se ci riusciranno.

Quanto successo ieri sera puzza come sempre di trappola, una delle tante che il mercato tende ai poveri pesciolini i quali, alla rottura tecnica, chiudono le posizioni in perdita. Ma attenzione, non solo ai pesciolini. La trappola è indirizzata a quei trading system troppo piccoli ed deboli per poter dire la loro. Quei trading system che magari vengono creati con una metodologia squisitamente legata all’analisi tecnica più didattica, che vengono puntualmente spazzati via dal mercato con false rotture e movimenti intraday repentini.
Comunque sia, il close di ieri sera dello Spoore è stato veramente preciso, appena sopra a quota 1040, area veramente importante dal punto di vista tecnico.
Non ci sono però i requisiti per il vero rimbalzo tecnico, almeno sulla carta.
Non siamo ancora in ipervenduto, anche se qualche indicatore inizia a fare le bizze. Per esempio l’ARMs Index, alias il TRIN, un indice contrarian che è salito violentemente.

NYSE & ARMs Index (TRIN)

Clicca per ingrandire il grafico

Quindi, a questo punto, non ci resta che goderci una nuova giornata di borsa, con le sue stranezze e le sue anomalie. Personalmente oggi sono a favore di un rimbalzo tecnico. Sarebbe quasi lo scenario perfetto, vista la situazione maturata ieri sera a Wall Street. Ma ormai, in borsa, non si può più escludere nulla.

STAY TUNED!

DT

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+