La SCOMMESSA è su una forte ripresa dell’Economia USA

Scritto il alle 14:18 da Danilo DT

ripresa-economica-usa-dati-lavoro

Nelle settimane passate ho messo in evidenza, soprattutto utilizzando alcuni indicatori particolari come il CESI, quanto l’economia USA stesse deludendo le attese degli analisti.
E se da una parte gli USA deludono, dall’altra l’Europa sorprende ma in positivo. Questa inattesa divergenza non ha poi fatto altro che amplificare soprattutto il movimento valutario a favore dell’Euro, visti i copiosi flussi finanziari che da New York si sono diretti sulle varie piazze europee, Milano compresa.

Ora la domanda che in molti si pongono, vista anche la tenuta di Wall Street è la seguente: ma che succederà se non arriva una rapida ripresa dell’economia USA? E come è possibile che, malgrado tutto questo, la borsa USA non stia dando segni di cedimento? In realtà proprio sull’economia USA ci sono delle aspettative veramente importanti per il secondo trimestre che si concluderà a fine giugno. In altri termini, gli analisti si aspettano per metà anno un violento rimbalzo dei dati macroeconomici.
I primi ad aspettarsi questo forte miglioramento sono proprio gli amici della FED di Atlanta, da sempre ipercritici e spesso molto pessimisti. Questa volta invece si aspettano addirittura dati migliori di quanto la media degli analisti più positivi possa scontare.

atlanta-fed-gdp-2017

Ora le attese della FED di Atlanta sono di un PIL al 3,6%. In leggera flessione dall’outlook precedente ma…scusate se è poco.
Dal grafico però vedete che la media degli analisti si aspetta per lo meno un PIL in area 3,10%. Numeri non insignificanti viste anche le difficoltà riscontrate nel primo trimestre.

us-gdp-ultimi-trimestri

Ma se poi i dati saranno disattesi? Questa potrebbe essere una importante “prova del nove” per i mercati. Anche perché poi, a cascata, ci saranno conseguenze su molte altre asset class. Immaginate la reazione sul mercato obbligazionario (FED che quindi valuterà ulteriori aumenti che oggi sembrano accantonati), sul mercato valutario (cross EurUsd) e anche nel mondo delle commodity, dove oro e petrolio hanno sempre avuto storicamente delle importanti correlazioni con il forex, i bond ed il mondo del rischio.
Oggi le aspettative su un potenziale rialzo dei tassi di interesse sono pari ad un 75% per il prossimo meeting di giugno

meeting-fed-giugno-2017
Ma attenzione, questo rialzo potrebbe anche essere l’ultimo. Infatti, oggi, l’ipotesi di un ultimo +25bp e poi basta lo si vede anche da cosa sconta il mercato potenzialmente sul meeting di dicembre.

meeting-fed-dicembre-2017

Ecco perché, un eventuale rimbalzo dell’economia cambierebbe tutte le carte in tavola anche a livello intermarket. E di certo non si può stare a guardare. Qui è tutto un “Work in progress”…

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
La SCOMMESSA è su una forte ripresa dell’Economia USA, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+