ISIS: la nuova minaccia. Obama, Nobel per la Pace “guerrafondaio”. Mercati in profondo rosso

Scritto il alle 09:37 da Danilo DT

meccanismiE’ come se in un orologio si fosse inceppato l’ingranaggio. Prima tutto filava liscio come l’olio, tutto sembrava “perfetto”.
E poi in un amen ecco che tutti i rischi e le magagne saltano fuori contemporaneamente.

Economia che si indebolisce, tassi che scontano in USA rialzi più vicini, tensioni internazionali…Ucraina, Libia, Palestina…e Iraq.

Chi mi segue su twitter avrà letto più volte che temo a livello geopolitico un rischio che troppi stavano sottovalutando. Uso un tempo al passato in quanto oggi questo rischio è ben percepito. Parlo di ISIS, quell’organizzazione che risponde allo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante.  Un gruppo jihadista indipendentista molto pericoloso che si sta muovendo in Medio Oriente.
Signori ci risiamo: Il premio Nobel per la pace Obama vuol bombardarli.

barack-obama-profileIl presidente americano, Barack Obama, ha dato il via libera ai raid aerei contro i militanti dell’Isis in Iraq. Lo ha annunciato nel corso di una dichiarazione in diretta tv, spiegando di aver autorizzato anche il lancio di aiuti umanitari – cibo e medicinali – alle popolazioni in fuga dai militanti jiahdisti. «La decisione – ha sottolineato Obama – è stata presa per colpire i terroristi islamici, proteggere il personale americano in Iraq ed evitare un potenziale genocidio. Non potevamo chiudere gli occhi. I caccia americani entreranno in azione se necessario e i bombardamenti saranno mirati».

Un’altra guerra in Iraq? Obama dice di no ma…ovvio, non lo dice apertamente. Intanto inizia a bombardare e poi si vedrà…

Obama: non saremo trascinati in un’altra guerra. «Oggi l’America interviene per aiutare le minoranze, ma non permetteremo che gli Usa siano trascinati in un’altra guerra in Iraq – ha detto Obama – Quando le vite dei cittadini americani sono a rischio, noi agiamo. Questa è la mia responsabilità come comandante supremo. A inizio settimana un iracheno ha gridato al mondo: “Nessuno viene ad aiutarcì.” Ebbene, oggi l’America viene ad aiutare. Quando abbiamo le capacità uniche per aiutare ad evitare un massacro, credo che gli Stati Uniti non possano chiudere un occhio. Ma anche se sosteniamo gli iracheni nella loro lotta ai terroristi, le truppe americane non torneranno a combattere in Iraq». (…) Secondo fonti curde i raid Usa sarebbero già cominciati già ieri, con New York Times e Wall Street Journal che parlano di almeno due postazioni dei militanti dell’Isis colpite nel nord del Paese. Ma subito è arrivata la secca smentita del Pentagono, che ha parlato di notizie assolutamente false. (Source)

Quello che ci interessa in questo momento è l’impatto sui mercati. Ovviamente il rischio è assolutamente ripreso in considerazione. RISK ON alla grande. Il meccanismo unidirezionale rialzista salta. Si allargano gli Spread. E’ finito il mondo perfetto. Bentornati nel mondo “normale”.

FUTURES Mercati azionari h.09.00

ScreenHunter_792 Aug. 08 08.32STAY TUNED!

Danilo DT

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

I need you! Sostieni I&M!

CLICCA QUI e votaci nella categoria “ECONOMIA” al #MIA14
(Macchianera Italian Awards 2014)

blogfest macchianera

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
ISIS: la nuova minaccia. Obama, Nobel per la Pace "guerrafondaio". Mercati in profondo rosso, 9.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: ,   |
4 commenti Commenta
atomictonto
Scritto il 8 agosto 2014 at 10:52

Scusa Danilo,
non so se questo tuo blog sia ilposto più adatto però…questa cosa chiamata ISIS va fermata:

****ATTENZIONE!! Filmati ESTREMAMENTE GRAFICI e SCIOCCANTI anche per chi è “scafato”****
http://www.liveleak.com/browse?q=ISIS
****ATTENZIONE!! Filmati ESTREMAMENTE GRAFICI e SCIOCCANTI anche per chi è “scafato”****

stanno facendo di tutto dagli omicidi di massa in fosse comuni alla decapitazione di decine di persone alla volta fino all’eliminazione sistematica di centinaia di uomini meccanicamente sparati con colpo alla nuca e buttati nei fiumi. Il tutto non in bianoc e nero come nella IIWW o in Cambogia negli anni ’50…tutto a colori e spesso HD.
Ripeto ****ATTENZIONE FILMATI ESTREMAMENTE SCIOCCANTI!****

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

    Scritto il 8 agosto 2014 at 11:24

    DOVEVA ESSERE FERMATA UN ANNO FA QUANDO STAVA NASCENDO! Ma ovviamente allora non era economicamente pericolosa e gli USA hanno lasciato perdere. Ora invece,….

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)

atomictonto
Scritto il 8 agosto 2014 at 11:43

Sono daccordo con te!

Anche tecnicamente dal punto di vista militare sarebbe stato molto più facile agire nella fase in cui questo gruppo tutto sommato piccolo (12-15.000 guerriglieri) si stava spostanod a sud dalla Siria attraverso un ampio tratto di deserto verso Mosul e Arbil (circa 200km)…in pieno campo aperto, pianeggiante e senza insediamenti di rilievo. Bastava una “spazzolata” energica con l’aviazione.

Ma purtroppo come dici tu non erano in pericolo interessi occidentali e come purtroppo si dice (loro gli USA) pensano in questi casi “finchè si ammazzano fra di loro tutto bene”. :-/

Danilo DT,

Danilo DT:
DOVEVA ESSERE FERMATA UN ANNO FA QUANDO STAVA NASCENDO! Ma ovviamente allora non era economicamente pericolosa e gli USA hanno lasciato perdere. Ora invece,….

Scusa Danilo,
non so se questo tuo blog sia ilposto più adatto però…questa cosa chiamata ISIS va fermata:

****ATTENZIONE!! Filmati ESTREMAMENTE GRAFICI e SCIOCCANTI anche per chi è “scafato”****
http://www.liveleak.com/browse?q=ISIS
****ATTENZIONE!! Filmati ESTREMAMENTE GRAFICI e SCIOCCANTI anche per chi è “scafato”****

stanno facendo di tutto dagli omicidi di massa in fosse comuni alla decapitazione di decine di persone alla volta fino all’eliminazione sistematica di centinaia di uomini meccanicamente sparati con colpo alla nuca e buttati nei fiumi. Il tutto non in bianoc e nero come nella IIWW o in Cambogia negli anni ’50…tutto a colori e spesso HD.
Ripeto ****ATTENZIONE FILMATI ESTREMAMENTE SCIOCCANTI!****

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 9 agosto 2014 at 11:13

Non fatevi cojonare, la tecnica è classica.
Prima li finanzi e gli fornisci armi sfruttando qualsiasi contraddizione locale, religiosa, etnica, culturale, economica, nazionale poi quando pensano di aver raggiunto lo scopo geopolitico-economico-militare li mollano peggio dei cani sull’autostrada Quelli si sentono traditi e si innesca una catena di odii e di vendette che si trasmettono er generazioni.
Molto meno, più che più scopiazzano la geopolitica dei nostri antenati, male ovviamente.
Il neocon, per definizione, qualsiasi veste si metta addosso come copertura, è cojone.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+