USA ELECTION DAY: OBAMA O McCAIN? COME MUOVERSI SUI MERCATI

Scritto il alle 14:00 da Danilo DT

obama-mccain.jpgIn questa sede non voglio azzardarmi in previsioni elettorali, anche perché penso sia pieno il mondo dei media di indagini, statistiche, studi, analisi, possibili exit poll e così via.

 

Non voglio nemmeno parlare su chi vedrei meglio alla Casa Bianca, proprio perché ho sempre cercato di mantenere un “distacco politico” proprio perché non è mia intenzione dare troppo spazio a discorsi noiosi e di parte.

Vorrei però, in modo estremamente sintetico, segnalare ai lettori quali sono i settori che teoricamente potrebbero meglio performare in caso di vittoria dell’uno o dell’altro.

Cosa accadrà

Lo scenario più probabile (già scontanto in buona parte dal mercato)  è la vittoria di Barack Obama. Se quindi Obama vince ma i Democratici NON hanno seggi a sufficienza per controllare il Senato, allora molto probabilmente molte riforme verrebbero frenate e lo scenario previso per l’azionario dovrebbe essere di stabilità ( o comunque le borse potrebbero rimanere poco influenzate 
Se invece Obama vince controllando anche il Senato, allora la possibilità di ritrovarsi con una discesa dell’equity è realistico. Viceversa, se vince McCain, tutto si ribalta, e quindi sarebbe un dato ben visto dalle borse.

Come mai queste previsioni? Sono stati presi tutti i discorsi fatti in sede elettorale, triturati e mixati per benino, al fine di poter disegnare gli scenari il più possibile coerenti al programma elettorale dei due.

Per certi versi quindi, per le Borse, è meglio una vittoria di McCain anziché un trionfo di Obama.

 

 

Settori da preferire

Ma andiamo al punto più interessante.

Cosa comprare se vince Obama?

Sanità, energia alternativa (ecco perché 7voci è un grande tifoso di Obama), assicurazioni. Meglio evitare invece i big farmaceutici, utilities, consumers.

E se vince McCain?
Bene l’healthcare, consumers, petroliferi e nucleare, mentre non dovrebbero avere molto appoggio le energie alternative e le infrastrutture.

 

Poi, come sempre, si arriverà a dei compromessi, ma questo è quanto risulta da alcune indagini.

Un ‘ultima cosa. Il mercato oggi sconta abbondantemente una vittoria di Obama, quindi se Obama vince, non prevedo grossi scossoni in negativo. Invece se vince McCain sarebbe benzina sul fuoco.

Io intanto, come segnalato giorni fa sul blog, ho preso posizione (e lo dico solo per la cronaca) su due società, una è Vestas e l’altra è LDK Solar. Non direttamente Made in USA ma che dovrebbero subire l’influenza positiva del fattore Obama.

 

STAY TUNED!

 

Se ritieni interessante e utile questo post o altri articoli del blog CLICCA QUI per capire come sostenere l’iniziativa. Anche un piccolo contributo può essere importante. GRAZIE

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+