Dottor COPPER guida la riscossa delle materie prime

Scritto il alle 10:56 da Danilo DT

Una della asset class basilari per l’analisi intermarket è il rame. Quindi agli occhi del sottoscritto non può passare inosservato l’andamento del Dottor Copper.
Certo, guardando il grafico, mi verrebbe da dire che l’economia è tornata a tirare da paura, che il peggio è alle spalle e la strada è libera verso la crescita economica.
Ma non è così.

Però il rame vola ai massimi degli ultimi 10 anni, toccando prezzi visto solo nel 2011. E notate bene, il rame è in ottima compagnia. Tutte le commodities seguono a ruota. Guardate il petrolio, le soft commodity, l’alluminio e tutto il resto. Resta un discorso a parte l’oro che come è noto, è mosso da dinamiche un po’ più complesse.
Ma il rame resta un po’ come il riferimento assoluto ed operativamente è la materia prima che merita la maggior attenzione proprio perché portatrice di inflazione.
Carenza di rame in ogni dove? Sembra di si. Specialmente nel breve dove i prezzi sembrano particolarmente sensibili soprattutto alla domanda cinese.
Quello che mi ha molto incuriosito è questo grafico

Forward Curve: RAME

Una curva in backwardation dove si nota un potenziale correttivo nel medio termine e prezzi che viaggiano stabilmente sopra i 4,000 a NY. Ma se andiamo ad aggiungere la curva SPOT, la curva forward assume ben altra fisionomia.

Certo, forse la scala logaritmica renderebbe più chiaro il grafico, ma mi sembra evidente che con questa prospettiva non sembrano esserci grossi margini di correzione. E se il rame continua ad essere tonico, e a ruota le altre materie prime continueranno ad essere in tensione, riuscirà il sistema a tenere a bada l’inflazione?
Avremo tempo e modo per aggiornarci. Intanto si possono notare quei problemini che possono far rischiare una bella frittata. Ma ora è presto per parlarne.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

3 commenti Commenta
andybarac
Scritto il 24 Febbraio 2021 at 14:37

Pare che del rame se ne dovrà fare abbondante impiego nei veicoli elettrici e nelle stazioni di ricarica. Tuttavia, ancora oggi, la sua estrazione richiede molta energia di tipo tradizionale (non green) con effetti negativi per le emissioni di anidride carbonica.
https://www.google.com/search?ei=SlQ2YIe0HIykgweBgIvYCw&q=rame+ed+auto+elettriche+24+ore&oq=rame+ed+auto+elettriche+24+&gs_lcp=Cgdnd3Mtd2l6EAEYATIFCCEQoAEyBQghEKABMgUIIRCgATIFCCEQoAEyBQghEKABOggIABCwAxDNAjoICCEQFhAdEB5QjYkCWPugAmDMtQJoAXAAeACAAbIBiAHXBZIBAzAuNZgBAKABAaoBB2d3cy13aXrIAQHAAQE&sclient=gws-wiz

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

fdonni
Scritto il 24 Febbraio 2021 at 14:57

Ma invece questa sterlina che è arrivata anche sotto 0,86? Cosa ne pensate?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #4-21: Tasso 10yr T-Note a fine anno sarà... (base 1,25%)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+