Daily Briefing: una finestra sui mercati

Scritto il alle 09:55 da Danilo DT

Crisi Irlanda, Dati macro USA, USD e Equity intraday

L’Irlanda sarà salvata, anche se non lo vuole. O per lo meno qualcuno garantirà per lei, e quel qualcuno si chiama UE e FMI. Una cosa più che scontata ed ovvia, un rattoppo che non serve a nulla a Dublino, in quanto non ha scadenze imminenti, ma serve a tranquillizzare il mercato. Ricordate cosa vado dicendo da settimane? Obbiettivo numero uno è mantenere bassa la volatilità, la paura e la speculazione. Un mercato ed un economia così debole non sopporterebbe uno shock proprio in questo momento.

L’Irlanda sta per accettare un prestito dalla Unione europea e dal Fondo Monetario internazionale che potrebbe ammontare a decine di miliardi di euro. Lo ha affermato il governatore della Banca centrale irlandese, Patrick Honohan. «L’intenzione e le aspettative sono, sia dalla loro parte che dalla mia, che i negoziati o le discussioni siano effettive e che via sia un prestito disponibile e utilizzabile se necessario». «Stiamo parlando di cifre significative… 10 miliardi? Sì, anche se in questa fase é impossibile essere precisi», ha detto Hohohan parlando alla rete televisiva statale Rte. (Source:Sole24h)

Vi consiglio, se non lo avete ancora fatto, di buttare un occhio ai post sulla crisi Irlanda:

Irlanda salva, per il momento

La chiave di lettura dei mercati

Timori di default Irlanda

Chi salverà i PIGS?

E se a questa buona notizia (per i mercati) aggiungiamo i brillanti dati macro di ieri…voilà, il rimbalzo è servito, un rimbalzo (vedi post The Trender) atteso e logico, anche se è stato di dimensioni abbastanza corpose, forse oltre alle logiche attese. Ma questo mercato è tutto un eccesso e quindi non dobbiamo sorprenderci di nulla.

Come non ci sorprende in questo clima l’annuncio di JPMorgan, un annuncio enormemente BULLISH per i mercati e molto meno per il Dollaro USA.

Infatti secondo JP Morgan, il Dollaro Usa raggiungerà livelli di minimo storico diventando (cito testualmente) la valuta più debole del mondo. Certo che se una banca come JPMorgan se ne esce in questo modo, significa che c’è un indicazione fortemente poco disinteressata. .Nel ragionamento l’esperto ricorda che l’eccesso di liquidità immessa sui mercati finanziari dalle banche centrali negli ultimi due anni favorirà una crescita del 3% dell’economia mondiale nel 2010. Sui mercati si sta assistendo a un déjà vu, rispetto a quanto già visto tra l’inizio del 2002 e il 2004 quando la crescita dell’appetito per il rischio ha portato a un aumento delle valutazioni dei mercati azionari e dei prezzi delle materie prime comportando una discesa del dollaro sullo yen del 25 per cento.

Svalutazione competitiva. Quantitative easing. Occorre dire altro? Ah si.. che si stanno facendo i conti senza l’oste (il mercato). Certo, mai sottovalutare la potenza della FED. Ma anche stavolta riuscirà a fare quello che ai nostri occhi è impensabile. E soprattutto glielo permetteranno?

Lo vedremo. Intanto vi lascio qualche link finanziario e il grafico dello SPY intraday, con tanto di volumi anomali in close. Buona lettura!

Mercati finanziari

  • Sentiment mercato: letteralmente crollato (Bespoke)
  • Le due inflazioni a confronto: Cina e USA (FT)
  • La FED chiede un nuovo stress test (NYT)
  • Migliora il delinquency rate, però… (CR)
  • Oro: statistiche per il III trimestre (IP)
  • Il cross Euro Dollaro e le bizze di Dublino (BananaM)



Dati Macro

  • Ma cosa succede se la Cina rallenta? (CWD)
  • QE II è come emettere titoli di Stato (Benz)
  • Eggertsson e Krugman: debito pubblico, riduzione della leva e trappola della liquidità (Econ)
  • Quando la crescita economica è buona per i poveri (Econ)
  • Bernanke creerà 700.000 posti di lavoro. Ma dove? (Mish)
  • Cosa era successo col Giappone con il Quantitative Easing? (PragCap)

Debito pubblico e crisi

  • E’ la Norvegia il paese più sicuro (BW)
  • E la Grecia? Tutto apposto? (CWD)
  • Irlanda come punizione divina al sistema bancario (BBC)
  • Confermata la presenza di un piano del FMI (Guard)
  • E la crisi farà fuggire 100.000 cervelli dall’Irlanda (indep)
  • California: il default si avvicina (Yahoo)

E voi, invece, cosa avete letto di interessante? Scrivetelo nei commenti!

Problemi con gli articoli in inglese? Inserite il link in questo traduttore!

Ovviamente siete tutti invitati non solo a commentare le notizie ma anche a inserire voi stessi link finanziari che possano essere utili alla comunità.


Vota questo articolo su Wikio!

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M!
Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI!

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

14 commenti Commenta
lucianom
Scritto il 19 Novembre 2010 at 10:18

Ah, se lo ha detto JPM è assolutamente vero, vuol dire che mi comprerò un po’ di dollari .:?: Vi ricordate quando GS disse che il petrolio sarebbe salito certamente a 200$ :mrgreen:

ottofranz
Scritto il 19 Novembre 2010 at 11:20

http://it.finance.yahoo.com/notizie/Pechino-alza-i-tassi-nel-bluerati-2108032848.html?x=0

Pechino alza i tassi nel week end?

Come lo sanno? Ustia, io fatico con le previsioni del tempo e loro … 😀

paolo41
Scritto il 19 Novembre 2010 at 11:20

DUE PESI E DUE MISURE
..come ho accennato nel precedente post l’attuale schema di salvataggio dell’Irlanda ci fa capire a che personaggi siamo in mano!!!!

Posizione dell’Irlanda: certo venite a salvarci, ma noi vogliamo mantenere la nostra posizione di stato sovrano e… il nostro sistema fiscale e.. continuare a fare dumping sul sistema economico europeo, facendo da portaaerei a tutte le aziende che vogliono venire a impostare la loro attività nella nostra verde nazione ed esportare beni e servizi in Europa.
Abbiamo “cicalato” per dieci anni, non potete toglierci il “giochino”…

Posizione dell’EU: occorre salvare l’Irlanda.. perchè le nostre banche (che poi Amensa e Dream hanno fatto vedere quali sono le “nostre” banche) sono piene di obbligazioni e, chissà cos’altro ancora, emesse dalle banche e dallo stato irlandesi.
Altrimenti c’è il pericolo che salti tutto il sistema!!!!! E, per inciso, dice Trichet deve essere l’EU a tirare la cordata, per ragioni di prestigio politico, e non il FMI che però è invitato a partecipare (spinto anche da USA, Cina e Giappone). E parecchi tedeschi cominciano a dire v.f.c a irlandesi e resto europa….

Posizione dei Pigs: assente!!!! perchè concentrati sui propri problemi di bilancio e ..di scioperi…

Posizione dell’Italia (Tremonti): stiamo sostenendo l’uscita dalla crisi….. per forza!!! abbiamo da pagare la nostra quota sia al fondo EU sia al FMI. Ma nello stesso tempo siamo costretti a limitare le risorse per lo sviluppo per non splafonare ulteriormente sul debito….

Posizione della Grecia. ho bisogno di scadenziare ulteriormente il debito, perchè i dati del 2008 e 2009 erano peggiori… si sapeva… fa parte dello stile greco…

…. Portogallo e Spagna …. noi stiamo benino, non abbiamo bisogno di aiuto.. ops.. abbiamo ancora un Pil negativo…

Per inciso: Austria … io non pago…

Le banche: chi se ne frega di tutto questo; salviamo l’Irlanda e…avanti il prossimo…. Troveremo una soluzione a tempo debito … e te, frau Merkel, zitta e avanti…

Lukas
Scritto il 19 Novembre 2010 at 11:55

Dream però qualcosa si muove……per esempio negli ultimi 2 mesi dollaro giu’ del 3,719 %….e tassi su del 7,407 %………forse questa correlazione comincia ad incrinarsi……

Scritto il 19 Novembre 2010 at 12:02

ottofranz,

Aproposito di pechino…appena uscito un post sull’argomento.

Lukas,

intermarket in evoluzione. Diciamo che inizia ad adeguarsi al QE e alle prospettive…

mattia06
Scritto il 19 Novembre 2010 at 14:19

http://www.soldi-web.it/news-1/mercati/il-mondo-sottosopra-in-dieci-anni

Direi non male i risultati dell’ultimo decennio e vedo ottime opportunità per il nostro mercato 🙄 ❓

daino
Scritto il 19 Novembre 2010 at 16:21

In un piovoso venerdì di Novembre, una possibile conta elliottiana sull’oro:

Lukas
Scritto il 19 Novembre 2010 at 17:16

Dream intendi alle prospettive…..inflazionistiche?……..Ma ora nessuno è piu’ dell’idea che la divergenza tra tnx e spx si debba chiudere con il crollo dello spx..?……E non con il rialzo del tnx………..o forse piu’ probabilmente……… con un movimento inverso di entrambi?

lampo
Scritto il 19 Novembre 2010 at 17:27

DT… stavo analizzando la situazione DELICATA del TDSetup di DeMark sullo S&P500 di cui allego un grafico, secondo la teoria spiegata da Perl nel suo libro.
http://intermarketandmore.finanza.com/files/2010/11/SP_500.jpg
CLICCATE QUI o sul link per vedere il grafico.
Siccome mancano solo DUE barre per il completamento di un TDBuySetup (oggi e domani quindi)…se ciò avviene, per considerare valida l’inversione di tendenza dell’indice S&P 500, questo dovrebbe sfondare la quota di circa 1140 (aggiungo con forza e quindi ben al di sotto) entro domani. Tale quota infatti costituisce il TDST Support dato dal precedente TDSellSetup.
Se ciò non avviene vuol dire due cose:
1. il movimento di discesa attuale è da considerarsi come un semplice consolidamento..e quindi il trend precedente (verso l’alto è da considerarsi intatto);
2. potrebbe esserci uno storno verso l’alto prima di creare un altra conta di TDBuySetup che abbia la forza di andare al di sotto di tale quota.
Forse sono da considerare queste eventualità per “The TRENDER”.
Bye

darkmax
Scritto il 19 Novembre 2010 at 17:57

Salve a tutti, premetto che non sono un esperto di mercato valutario, e volevo chiedere un chiarmento su un post che lessi qualche tempo fà sui risvolti nascosti del forex.

Il post suggeriva il fatto che il forex implica uno spostamento di PNL da una nazione ad un’altra, in base alla coppia di valuta su cui si opera. Se l’euro scende rispetto al dollaro evidentemente il mercato vende euro, ma non solo… è il valore stesso della nazione che ne subisce le conseguenze, in pratica il PNL.

Sarei curioso di sapere se ho capito male (visto che era in inglese) oppure se le cose stanno effetivamente in questo modo. tnks.

Scritto il 19 Novembre 2010 at 18:22

lampo,

Non c’è stato verso, però ti ho inserito il grafico nel tuo commento come LINK e così si dovrebbe vedere.

CIAOOOOO

lampo
Scritto il 19 Novembre 2010 at 18:25

Grazie 😉

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

TASSO BCE a fine 2024 in %

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+