CRONISTORIA e PROSPETTIVE sul debito pubblico GLOBALE

Scritto il alle 08:25 da Danilo DT

Finchè c’è liquidità, c’è speranza. Una frase che sembra priva di senso ma provate a prendere la liquidità presente su scala globale e confrontatelo con l’indice MSCI World.
Il risultato sarà questo.

Impressionante ma realistico, ahimè… Il grande focus in ottica prospettica è tutto legato quindi a questa bomba di liquidità che è ovviamente anomala ed artificiosa. Però ora è presente e sarebbe folle pensare che non comporti effetti collaterali. Altrimenti, cari amici, provate a porvi una banalissima domanda. Ma se questa è al soluzione a tutti i mali, perché non ci abbiamo pensato prima, visto che è così semplice e risolutivo?

Adesso, guardiamo la realtà dei fatti. Se la politica monetaria ha generato liquidità che però, come è noto, ha “salvaguardato” soprattutto il sistema finanziario senza però far partire in modo concreto il moto dei consumi, ecco che la politica fiscale interviene per fare ripartire la ruota. E per alimentare la politica fiscale si parla nuovamente di DEBITO che è in capo alla collettività, non dimentichiamolo mai.

Ho provato a fare due ragionamenti per capire dove eravamo, dove siamo e dove ci stiamo dirigendo. Perchè il problema del debito al momento sembra un “non problema”, perchè tutti guardano alla ripartenza, ai vaccini, alla crescita economica virtuosa (ancora da valutare…). Ma per ora il debito è visto come la benzina per far ripartire la macchina.

Peccato che il debito pubblico globale è aumentato da $ 16,7 trilioni a $ 53,3 trilioni tra 1995 e 2019, da $ 4.371 a $ 13.050 per ogni persona. E notate bene, 2020 anno del COVID escluso. 2021 anno della ripartenza tramite politica fiscale escluso.

Debito pubblico pro capite (CHART)

Nel frattempo il PIL globale è cresciuto? Si… ma il debito è cresciuto 5 volte di più, tanto che il rapporto debito PIL globale è passato dal 59% al 70%.

Arriva il Covid-19 e il 2020…

E poi è arrivato il COVID-19. Magicamente questi numeri, già fortemente “compromessi” subiscono un’ulteriore impennata. Covid-19 ha causato un cambiamento radicale: il debito di colpo è lievitato di ulteriori $ 9,3 trilioni nel 2020, un extra di $ 1,863 per ogni persona.
Gli Stati Uniti hanno rappresentato quasi un terzo dei prestiti emessi nel 2020, anche se in pochi sanno che il grande boom a livello di debito PIL lo ha fatto l’UK, anche a causa della Brexit.

Ad aiutare tantissimo è il crollo dei tassi di interesse che ha permesso anche un violento crollo degli interessi pagati sul debito. Ora capite perché è fondamentale tenere i tassi bassi a lungo termine, costi quel che costi? Pensate che gli interessi sul debito sono saliti sempre dal 1995 al 2020 di un quinto, mentre il debito si è…quadruplicato. E in molti ancora oggi stanno emettendo debito a tassi risibili approfittando della situazione. Ed ecco perché diventa FONDAMENTALE la crescita perché la stessa dovrà “erodere” il debito.

Interessi e debito pubblico: crescita iniqua (per fortuna)

Ma dove finisce questo debito emesso? Nel 2020 il nuovo debito è poi stato comprato dalle banche centrali, che così facendo non hanno solo prodotto liquidità ma hanno contribuito attivamente a tenere la curva dei tassi sotto controllo. Adesso le banche centrali, a livello globale, detengono circa il 24% del debito governativo.

Debito pubblico PIL in prospettiva

Chi detiene il debito publico?

Eccoci al 2021…

Il 2021 vedrà il debito aumentare di circa $ 4 trilioni, che tradotto significa circa $ 768 a persona. Probabilmente senza un vero impatto a livello di costi (interessi). Salvare il sistema, l’economia e la crescita. E la ripartenza però sarà estremamente irregolare su scala globale. Ne sarà un esempio, guarda caso, proprio l’Italia, che crescerà non in modo sufficientemente virtuoso, non innescando quindi l’effetto moltiplicatore sopra descritto. E di quel debito PIL che in Italia supererà il 160% bisognerà rientrare in qualche modo. Un problema che ci accomunerà anche ad altre economie.
In poche righe vi ho descritto la grande scommessa del futuro. E sarà una scommessa molto molto tosta. (Source)

Debito per PERSONA in prospettiva

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

Tags:   |
2 commenti Commenta
pistarr
Scritto il 20 Aprile 2021 at 14:01

Caro Danilo,
se riproponi “pari pari” la tua domanda, presente nel tuo post precedente,
Ovvero: “provate a porvi una banalissima domanda. Ma se questa è al soluzione a tutti i mali, perché non ci abbiamo pensato prima, visto che è così semplice e risolutivo? ”
significa che, o non hai visto la risposta che ho dato ad essa nel commento al post, oppure
(ahimè, peggio per me) non la hai ritenuta all’altezza, non dico di essere accettata, ma anche criticata, come fosse magari una provocazione, un qualcosa insomma che avesse anche una minima ragione di esistere, magari, in caso di apprezzamento anche in grado di aprire un dibattito, una discussione intorno ad essa……
Per carità, puoi benissimo non essere d’accordo, ci mancherebbe, però non puoi negare che
abbia una sua valenza ben precisa anche se a prima vista può essere bollata come una banalissima risposta alla tua domanda che tu stesso additi come banalissima ( risposta 1 contenuta nel commento al tuo post : THE PRICE TO PAY: AMERICAN JOBS PLANS per la ripartenza USA)
Li, si trova anche la risposta che ho dato al quesito che poi aleggia anche in questo post : Debito Debito Debito… ma dove si vanno a prendere i soldi?

I dubbi e i moniti che semini come avvertimento sono più che leciti e ragionevoli ma devi pure convenire che la ASIMMETRICITA’ che ho descritto nel commento precedente, prima di arrivare alle suddette 2 risposte sta fortemente disinnescando e silenziando il tutto

Mercato folle, rientro dal debito utopico e difficoltoso? Può darsi…. ma sono passati ormai mesi, per non dire trimestri da quando mi permisi di definire tutto questo in un commento che titolaI: ” LA GRANDE GENIALATA” (che non ripropongo qui, perchè ai tempi non ebbe alcun commento.. forse, anzi certamente non era interessante come pensavo ) e nulla è cambiato…, tutto come prima forse il mercato ha sempre ragione

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 20 Aprile 2021 at 22:06

Assolutamente la seconda, non ho proprio visto la tua risposta, chiedo venia!
Anzi, vado subito a leggerla!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #6-21: BITCOIN (BTC) a fine 2021 sarà... (base 30.000 $)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+