CROLLI a WALL STREET: parte la speculazione e il take profit

Scritto il alle 23:43 da Danilo DT

Qualcosa si sta deteriorando. Ma cosa sta accadendo? Fino a qualche giorno fa sembrava tutto sotto controllo e adesso magicamente cambia tutto.
Correzione oppure qualcosa di ben più profondo?

Tanto per cominciare si prendono come scusa le tensioni per le nuove partite di sostegno fiscale negli USA. Poi le conferme del crollo del PIL in Eurozona… Insomma notizie più che note. Sono scintille che servono per alimentare tendenze e nella fattispecie movimenti correttivi. Quindi non diventate matti alla ricerca di motivazioni particolari. Il mercato era caro, i titoli tech erano saliti tanto, la ripresa economica a V scontata dal mercato era in dubbio e resta in dubbio tuttora. Ma rispetto a due giorni fa, è cambiato nulla.
Può aver pesato la questione derivati di Softbank

(…)Stando a indiscrezioni Softbank avrebbe messo in atto una rischiosa speculazione sui derivati puntando sul rialzo del comparto tecnologico. Avrebbe cioè messo in atto corposi acquisti di opzioni call (titoli che danno diritto ad acquistare in futuro titoli ad un determinato prezzo di fatto) sul Nasdaq. Così facendo avrebbe forzato i broker che quelle opzioni hanno venduto a coprirsi acquistando le stesse azioni sul mercato. Una mossa che di fatto ha contribuito al loro rialzo. Così come si è rapidamente creato tuttavia il castello di carta è si è disfatto settimana scorsa quando il Nasdaq ha bruscamente invertito la rotta arrivando a perdere il 5 per cento in una sola seduta. (…) [Source] 

…un’eccellente scusa per far partire ulteriore speculazione alla speculazione. Questa volta al ribasso e tutti si accodano alla nuova tendenza.
Riparte il VIX, ma attenzione, non solo equity. Come un orologio, decolla il RISK OFF, chiudere le posizioni, portare a casa quanto possibile, mettersi in liquidità e stare a vedere. Se non addirittura azzardare lo stop and reverse.

Innegabile il cambiamento del quadro grafico dello SP500.

Adesso la tappa successiva e determinante è area 3233, che rappresenta non solo un vecchio massimo ma anche un area di incrocio con medie mobili varie e cloud, dopo che la MM 21 ha capitolato. Ma occhio al Petrolio che scende con l’equity. E l’oro? Conferma quanto detto in passato. A fare la differenza non è la sua nomea di “bene rifugio” ma i tassi reali. Quindi si muove poco malgrado tutto. Insomma, sembra proprio che sia il più classico dei take profit con violenta correzione. Ma attenzione ai prossimi livelli, se violati al ribasso la situazione potrebbe degenerare. Ma secondo voi…lo permetteranno? Tutti gli sforzi fatti vengono polverizzati dalla speculazione? Mi sbaglierò ma questo potrebbe rappresentare un ottimo punto di entrata. Quantomeno PER ORA. Perchè le dinamiche sono differenti. E se così non fosse, eccovi un grafico esplicito che, in un modo ordinario, potrebbe lasciare intravvedere dinamiche preoccupanti. MA questo mondo non è ordinario, secondo me…

SP500 e ROE

GDP crash

Chart by Crescat Capital

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.9/10 (9 votes cast)
CROLLI a WALL STREET: parte la speculazione e il take profit, 9.9 out of 10 based on 9 ratings
Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+