CPI USA: inflazione non scende e il SOFT LANDING sarà un pò più HARD

Scritto il alle 07:45 da Danilo DT

Beh cari amici, che posso dirvi… I dati in uscita oggi erano da me ampiamente attesi e chi mi segue non può che confermare. Oggi era il giorno dell’inflazione USA, il CPI, e i dati hanno confermato le mie attese. Ed il dato uscito non può che confermare il rischio che l’atterraggio potrebbe non essere così “soft”.

Tutti gli indici legati all’inflazione al rialzo su tutta la linea, con la core inflation che è rimasta invariata, su un livello quasi il doppio del target.

Bye Bye soft landing

Potrei snocciolarvi anche i dati per singolo settore ma tanto avete capito che sono tutti al rialzo e quindi il discorso è semplice. I dati sono PEGGIORI delle attese e il mercato ovviamente prende atto.

E cosa può succedere? Ovvio, tanto per cominciare con questi dati la FED taglia poi ma anche no, e rimanderà qualsiasi intervento a data da destinarsi. Fino a quando i numeri saranno più in linea con le attese.

Ve l’ho spiegato, l’economia cresce, l’inflazione non è scesa, il mercato del lavoro è forte, gli stipendi crescono, le vendite retail restano comunque buone, ma perchè diavolo la FED deve tagliare? Per alimentare la bolla sul mercato azionario? Ma neanche per sogno e tantomeno con questo scenario macroeconomico.

Risultato, bond che scendono, tassi che salgono e azionario che corregge. Purtroppo siamo di nuovo a mancanza di decorrelazione. Scende tutto e quindi tutti i portafogli ne subiscono le conseguenze.

Per il taglio ne riparliamo (a livello di bookmakers) a giugno se va bene e con non più di 4 tagli nel 2024. Se tutto va bene.

E il dollaro USA? Ovviamente renderà di più per più tempo e quindi cresce contro Euro. Intermarket che funziona come un orologio svizzero. E’ il tempo di un assestamento e mentre che ci siete, fate anche una pensata agli effetti che possono avere i tassi più alti del previsto in un sistema iperindebitato che, come dimostrato ieri, ha un problema qualitativo nel settore del credito non indifferente.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

2 commenti Commenta
aiccor
Scritto il 15 Febbraio 2024 at 15:16

lo vediamo dopo il 11 marzo se non tagliano…
p.s.: il soft LENDING è il prestito agevolato…. ma potrebbe anche non essere una svista, vista la situazione!

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

QUATTRO SCENARI PER IL 2024

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+