CINA: TAGLIO dei TASSI a sorpresa!

Scritto il alle 08:35 da Danilo DT

E succede quello che non ci si aspetta. Infatti con una mossa imprevista, la Cina (PBoC) ha tagliato di 25 punti base il tasso di riferimento sui prestiti a 5 anni, scendendo dal 4,20% al 3,95%. Ma cosa c’è dietro questo inaspettato cambiamento?

Innanzitutto il massiccio intervento del National Team, ovvero la struttura che fa riferimento alle autorità cinesi creata per sostenere il mercato azionario, sembra confermare questa ipotesi. Tuttavia, è importante considerare il timing di questo intervento, che è avvenuto dopo un periodo di chiusura dei mercati statunitensi per il President Day e mentre la Cina stava riaprendo dopo una settimana. Inoltre, si è verificato poco prima che Nvidia presentasse i suoi risultati finanziari. È possibile che ci troviamo di fronte a una sorta di “gioco del pollo” con la Federal Reserve degli Stati Uniti, dove entrambe le parti cercano di valutare chi agirà per primo.

La Banca centrale cinese ha infatti tagliato il tasso primario sui prestiti (Lpr) a 5 anni di 25 punti base, portandolo al 3,95% dal 4,20%, negli sforzi per rilanciare l’economia in difficoltà: si tratta del primo taglio da agosto del suo genere e il più alto mai registrato sul benchmark dei mutui immobiliari, nel mezzo della grave crisi del settore. Resta invariato al 3,45%, invece, il Loan prime rate a un anno, tra i tassi preferenziali offerti dalle banche commerciali alla clientela migliore e un riferimento per quelli applicati agli altri prestiti. (Source)

In sintesi, la Cina sta sfidando gli equilibri globali con le sue mosse in ambito finanziario, e questo richiama alla mente dinamiche che abbiamo visto in passato. Tuttavia, al momento siamo ancora nel 20 febbraio, e l’attesa “March madness” potrebbe portare a ulteriori sviluppi. Resta da vedere se gli investitori dovranno prepararsi per un periodo di incertezza o se potranno godersi lo spettacolo da spettatori attenti. Brutto dirlo ma qui può succedere di tutto. Come è altrettanto chiaro cosa hanno fatto due Hedge Funds storici, Millenium e Two Sigma. Hanno comprato una quantità enorme di azioni JD.com, un concorrente di Alibaba.

Come sempre il problema numero uno è la trasparenza. Mentre dalla FED ci si aspetta ogni singola parola detta o scritta, e la si prende, la si pondera, la si analizza, quando si parla di Cina tutto diventa relativo. E le cose si sanno solo SE non se ne può fare a meno (vedo la notizia sui tassi) oppure si sanno in ritardo e magari anche distorte.
Non sottovalutiamo mai la potenza di fuoco del Celeste Impero. Saranno anche comunisti ma non sono stupidi. Per nulla.

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

Segui il canale Intermarketandmore su WhatsApp

 

Tags:   |
Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+