CASH a livelli record. Un bene per i mercati finanziari.

Scritto il alle 08:42 da Danilo DT

La situazione continua ad essere complicata. L’incertezza è evidente, sia per le tensioni geopolitiche, sia per il rallentamento economico, sia per i timori di una politica monetaria ancora restia a tagliare i tassi a causa di un tasso inflazione che continua ad essere tonico.

Stagionalmente sappiamo che settembre ed ottobre (VEDI QUI) sono mesi non così positivi, mentre novembre e dicembre sono uno dei migliori momenti dell’anno, a livello statistico, ovvio.

Pensiamoci un attimo. Le cose “negative” sono note e se non c’è un chiaro peggioramento della situazione, potrebbe anche essere che il mercato già “sconta” tutto quanto di negativo si è detto. Che si stiano mettendo le basi per il rimbalzo? Intanto guardate il grafico in apertura.

Come potete vedere, il livello di cash e di titoli a breve termine all’interno del portafoglio dei risparmiatori è a dei livelli di massimo importanti. (Source BofA).  Nella storia è stato un chiaro segnale di paura e, leggendolo in chiave contrarian, una eccellente base di ripartenza. La “mani deboli” giocano in difesa in modo eccessivo (anche grazie a livelli di rendimenti che non si vedevano da anni, soprattutto se rapportato al premio al rischio dell’equity). Tenetene conto.

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

Tags:   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

I sondaggi di I&M

QUATTRO SCENARI PER IL 2024

View Results

Loading ... Loading ...