CAI: chi addirittura ci sta guadagnando da questa crisi 2020?

Scritto il alle 07:38 da Danilo DT

Le grandi crisi, mettono a nudo molte criticità, fanno selezione e danno una mano per “guardare avanti”, per meglio capire chi ma margini di sviluppo maggiori rispetto agli altri e chi, col tempo, quindi, è destinato ad acquisire maggiori quote di mercato e quindi maggior peso economico.
Sul ruolo della Cina credo ci sia nulla da dire, sulle sue prospettive pure. Come è noto che tra qualche anno la stessa Cina supererà gli USA come prima potenza economica globale.
Ma questo processo potrebbe essere fortemente accelerato. Perchè proprio grazie al Covid-19, sembra quasi che Pechino ne abbia approfittato (senza dimenticare l’importanza dell’hi-tech e della forte crescita di questo settore negli ultimi mesi, sia come consumi e sia come investimenti).
Iniziamo a guardare i principali indicatori macroeconomici.

(Teleborsa)  – Torna ad espandersi l’attività economica in Cina, grazie alla ripresa del manifatturiero e del terziario, seguita alla lunga fase di crisi innescata dalla pandemia di coronavirus. Lo conferma il report di Caixin/Markit sugli indici PMI, che sintetizzano le aspettative dei direttori d’acquisto delle aziende.

Torna a crescere l’industria manifatturiera cinese, con il PMI manifatturiero che sale a 50,9 punti, dai 50,6 precedenti e rispetto ai 50,4 attesi, rafforzandosi oltre la soglia critica dei 50 punti, oltre la quale si denota una prevalenza di giudizi positivi.

Il PMI dei servizi parallelamente è salito a quota 54,4 punti rispetto ai 53,6 punti di maggio, mentre l’indice composito si porta a 54,2 punti da 53,4.

Siamo d’accordo, i dati in arrivo dalla Cina devono essere presi con le molle ma sembra chiaro che il gap rispetto agli altri paesi ed aree geografiche sia ancora forte, soprattutto tenendo conto della decelerazione che risulterebbe meno forte proprio a Pechino rispetto ad altre aree globali.

Una ulteriore conferma ce l’abbiamo da un indicatore di Goldman Sachs che si chiama Goldman Sachs Current Activity Indicator (CAI o GSCAI).

The Goldman Sachs Current Activity Indicator measures the growth signal in the major high-frequency activity indicators for economy. The CAI includes 31 subcomponents, such as housing, consumer, services, and industry. Hard data refers to quantifiable output while soft data refers to sentiment. The visual compares the normalized growth, as a percentage, of components of the CAI relative to its 10 year trend, providing a 12 month average of each of the components. Trend GDP is the average observed GDP growth rate in the post-financial crisis period. (Source

Credo che questo grafico non necessiti di ulteriori commenti e ci aiuti a capire chi, da questa crisi, a livello di competitività e potenzialità economica, ne è uscito meglio se non addirittura avvantaggiandosene.

Clicca QUI per vedere l’elenco dei post della saga #TheBigCrisis

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.3/10 (3 votes cast)
CAI: chi addirittura ci sta guadagnando da questa crisi 2020?, 9.3 out of 10 based on 3 ratings
Tags: ,   |
2 commenti Commenta
pistarr
Scritto il 3 luglio 2020 at 10:25

Altro lampante caso della situazione che stiamo vivendo…..
quando gli indici (in questo caso PMI Cinesi) sono crollati a 30-35 le borse sono….croll… NOOOO SALITE
Adesso che i PMI cinesi sono tornati sopra 50 questa è l’occasione per…..SALIRE ANCORA o alla peggio salvarsi con una laterizzazione del movimento
Ma … i MONITI alla CONSAPEVOLEZZA di quando questi e altri indici erano drammaticamente bassi che ruolo hanno rivestito? (Ah già prima o poi il lupo arriva e si avrà ragione)
Si parla di aumento contagi Covid in America? “«Il 4 luglio state a casa. Evitate gite, feste, assembramenti per i fuochi d’artificio». In vista dell’Independence Day, tradizionale fine settimana in cui gli americani si recano in massa nelle spiagge o nei parchi per i barbecue, le autorità sanitarie invitano tutti a restare a casa. Dovunque la richiesta è la stessa. Saltate I festeggiamenti. State a casa. Non fate sì che questa difficile situazione peggiori ancora.”

Ecco Servito: Cina: indice Pmi servizi accelera a giugno, balza a record in 10 anni con smorzarsi timori COVID (da Finanza .Com)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

rnitti
Scritto il 3 luglio 2020 at 10:54

Ma il fatto che la previsione di questi indici CAI per i prossimi mesi mostri un deciso andamento a V non mi pare sia garanzia di un identico prossimo andamento di indicatori piu’ “diretti” come il GDP, soprattutto a livello nazionale. O no?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+