BCE falco. FED in pausa. Perché le borse continuano a salire?

Scritto il alle 10:30 da Danilo DT

La Lagarde ci ha ormai abituato ad un andamento quasi lineare, quasi impersonale. Tutto sempre come da copione e nei binari definiti, quanto da mettere dei dubbi sulle reali capacità interpretative e di lettura dei mercati da parte della signora Christine.

Considerazioni personali che non hanno valenza e quindi lasciamo perdere. E quindi, nel concreto, la Bce ha diffuso un comunicato post meeting BCE dove, oltre all’atteso rialzo dei tassi da 25 punti base, ha lasciato intravedere ulteriori interventi per aumentare il costo del denaro alzando contestualmente le stime dello staff sull’inflazione e riducendo quelle per la crescita di quest’anno e del prossimo.

Un mix che per assurdo non è proprio il massimo assoluto per i mercati. Inflazione in aumento, tassi in aumento, crescita economica in diminuzione e, per finire, liquidità drenata anche tramite i rimborsi del TLTRO che ovviamente non possiamo sottovalutare. Ma che il mercato oggi non considera.

Mi viene da chiedermi se, in questo contesto di mercato, la BCE possa avere dei ripensamenti in futuro sulle ipotesi di ulteriori aumenti dei tassi. La risposta ce la dà la stessa Lagarde. La decisione sui tassi è stata presa all’unanimità. Quindi BCE aggressiva e senza tentennamenti.

Detto questo, oltre oceano (US), ieri abbiamo visto (come spiegato) una FED più attendista ma sempre propositiva sui tassi per luglio e forse anche oltre. Ma la cosa che sorprende è sia la forza e la resilienza del mercato a tutto quanto potrebbe essere visto in chiave negativa.

Prendete i vari indici ISM. Siamo onesti, se parliamo di economia “reale” qualche dubbio ci deve venire. E invece il mercato dubbi non ne ha. Idem per il Chicago FED.

ISM MANIFATTURIERO e NON + CHICAGO FED National Activity Index


Quello che vedo è per certi versi un “assurdo” ovvero il fronte valutativo di alcuni settori e di alcune aziende che raggiunge livelli di dubbia tenuta. Qualche esempio.

  • TESLA: fa +40% in un paio di settimane. Siamo ad una valutazione pari a 75 volte gli utili. E scusate se è poco in un mercato dove le valutazioni sono circa 1/6.
  • NIKOLA: ieri ha fatto numeri da circo in borsa per poi chiudere a +30% e quasi +100% in tre sedute. Motivo? Non c’è motivo, non c’è notizia se non il rischio di un aumento di capitale.
  • NVIDIA: oggi vale in borsa, udite udite, 203 volte gli utili e questo per certi versi ci potrebbe anche stare. Ma cosa sorprende è che vale 40 volte i ricavi attuali.

Bolla? Certo che si e ne abbiamo copiosamente parlato in passato. VIX ai minimi e software che lavorano in acquisto perchè leggono “bassa percezione di rischio” e vanno lunghi., Con ovviamente effetti collaterali quando il VIX tornerà a salire (e il mercato con estrema rapidità potrebbe reagire).

In questo contesto magari è il caso ragionare su quella fetta di equity che non ha partecipato al mega rialzo di mercato ma che ci può dare qualche sicurezza in più. L’alternativa è restare fuori oppure… salire sulla giostra dell’AI. In tal caso allacciate le cinture e buon divertimento!

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

ℕ𝕦𝕠𝕧𝕠 𝕔𝕒𝕟𝕒𝕝𝕖 𝕀ℕ𝕊𝕋𝔸𝔾ℝ𝔸𝕄 𝕔𝕠𝕟 𝕔𝕠𝕟𝕥𝕖𝕟𝕦𝕥𝕚 𝕖𝕤𝕔𝕝𝕦𝕤𝕚𝕧𝕚
𝕋𝕒𝕜𝕖 𝕒 𝕝𝕠𝕠𝕜!

9 commenti Commenta
vierip
Scritto il 16 Giugno 2023 at 12:02

“ Quello che vedo è per certi versi un “assurdo” ….
Caro Danilo: è il bello del mercato; il nostro compito di “macchine da soldi (farli…non perderli!!!)” è NON GIUDICARE il mercato ma semplicemente seguirlo.
Quante volte leggo MR BLA BLA BLA e altri “Vanna Marchi Analisti” che riportano ritagli di articoli o Twitt o affermazioni di “pseudo esperti” quasi a voler confutare le proprie tesi….come dire: lo dicono anche loro quindi non sto dicendo caxxate….INVECE NO…
Le stai dicendo e pure grosse. E il dramma è che qualcuno basa i propri investimenti sulle tue caxxate.
Il mercato NON VA GIUDICATO…va seguito. Se andrà nella posizione che abbiamo preso bene; altrimenti si chiude la posizione (in perdita magari piccola Grazie agli stop).
Fortunatamente tu Danilo negli articoli che scrivi riesci ad essere obiettivo sui mercati e non assumi posizioni a prescindere dalle idee che giustamente puoi avere.
Anche a me non torna questo rialzo, partito da minimi senza volumi….ma chissene…si segue il rialzo perché i grafici questi dicono…quando diranno di vendere lo farò!

Scritto il 16 Giugno 2023 at 12:07

A quali mie caxxate ti riferisci? Solo per capire eh? 😜

vierip
Scritto il 16 Giugno 2023 at 12:17

Danilo DT,

Assolutamente a nessuna! Tu non le scrivi fortunatamente…mi riferivo a terzi😁

vierip
Scritto il 16 Giugno 2023 at 12:21

Comunque te la butto lì….è un po’ un’analisi (al momento) alla Vanna Marchi:
SP500 ritorna sui massimi di fine 2021 e poi giù di nuovo verso prima 3500, poi rimbalzone e giù a 2200, poi rimbalzone e giù a…..meglio mi fermo qui😬

pistarr
Scritto il 16 Giugno 2023 at 12:26

Ciao Danilo,
ti scrivo perchè nel tuo argomentare qui sopra fa capolino di nuovo l’aggettivo ASSURDO,
(ricordi vero quanto ti contrastai nella seconda parte del 2020 quando si ripartì dai minimi Covid)
Ebbene, questa volta sono d’accordo con te, perchè ti limiti ad appiccicare l’ASSURDO ai 3 titoli di cui sopra e non fai di tutta un’ erba un fascio (Assurda Capitalizzazione dei Mercati)…
però al posto di disquisire sull’assurdo (livelli di dubbia tenuta) evidenzierei l’assurdo simmetrico, e cioè quei titoli che forse potremmo titolare come livelli estremamente sacrificati( provocatoriamente potremmo bollarli livelli di dubbia tenuta,, così in basso)

In giro ci sono, basta cercarli con pazienza ed aspettarne con pazienza il riallineamento prezzi :

– La tua analisi di qualche giorno fa sulle banche europee ci fa vedere il settore bancario europeo,estremamente sottovaluto e nello specifico ti posso elencare titoli specifici con P/E Forward minore di 6 e con Prezzo/Mezzi propri tangibile inferiore a 0,35

– Un primario operatore telefonico di recente ha annunciato una fusione con un suo competitor e ci sono tutte le carte in regola affinchè il loro progetto si realizzi bene eppure è estremamente sacrificato

-Un titolo americano che si occupa di Apparel Footwear e Accessories ( brand molto conosciuto ed apprezzato dall’universo femminile) ha secondo me ottime probabilità di rivalutazione

Ecco, ai tuoi 3 nomi che citi sopra , io contrappongo questi (estremamente sacrificati) per un utile confronto

A presto

Scritto il 16 Giugno 2023 at 12:53

vierip,

HHAHAAHAHAAHH ok ok allora bene, era solo per capire

Scritto il 16 Giugno 2023 at 12:54

pistarr@finanza,

Certo che si, e difatti io ho scritto proprio questo. Lasciamo magari perdere il 2% delle società dello SP500 che hanno fatto decollare i mercati. E concentriamoci sul resto

vierip
Scritto il 16 Giugno 2023 at 21:49

Direi che il Bitcoin si sta comportando come previsto…1700 punti in due giorni…dai…non male!
Claudio70 dove sei?????!!!

vierip
Scritto il 16 Giugno 2023 at 21:56

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...