BANCHE CENTRALI DIVERGENTI: ELICOTTERO DI BERNANKE O BINOCOLO DI TRICHET?

Scritto il alle 12:05 da Danilo DT

elicottero-friedman-bernanke.jpgCome avrete avuto modo di vedere, amici lettori, ieri alla riunione del FOMC, Ben Bernanke ha deciso un taglio dei tassi generoso: meno 75 centesimi. Ormai il tasso zero è a portata di mano.

Un po’ di tempo fa, ovvero ad ottobre, avevo parlato esattamente di questo scenario ipotizzando il paragone che tutti stanno facendo. USA come il Giappone? I numeri direbbero di si, in pratica difficilmente le cose andranno allo stesso modo.

Tanto per cominciare, come ricordato più volte, ci ritroviamo con uno scenario potenzialmente inflattivo per gli USA a partire (secondo me) dal prossimo semestre. Sarà certamente interessante, quindi, vedere il comportamento della FED nel momento in cui i dati sul CPI inizino a lievitare.

 

E la BCE, come si comporterà? E qui viene il bello…


L’elicottero di Friedman

inflazione usa tassi fed 17/12/2008La politica espansiva americana è sicuramente di un’aggressività unica. Sia dal punto di vista economico, una politica a sostegno dei titolari di mutuo, delle banche e delle imprese, ma anche dal punto di vista “estetico”. Bernanke ha più volte voluto far capire al mondo che la FED c’è, è presente e sta facendo il possibile per risolvere una crisi che è di dimensioni bibliche .
E per ottenere risultati è disposto a dar vita ad un’espansione dell’offerta di moneta senza precedenti, ovvero il cosiddetto “quantitative easing”, che sarebbe nient’altro ciò che Milton Friedman dice nella sua celeberrima ricetta per combattere la deflazione  .

In questa sua teoria, certamente bizzarra ma alla stregua dei fatti nemmeno tanto, si dice di lanciare appunto dall’elicottero dollari a palate, in modo tale da incentivare i consumi e la circolazione del denaro, per far ripartire quindi anche un’inflazione che però dovrebbe mantenersi “buona” e non diventare galoppante. Qui sopra potete vedere il grafico dell’inflazione USA confrontato con i tassi dei FED funds negli ultimi anni.

 

 

Trichet: meglio essere prudenti

Di diverso parere Trichet. Mentre Bernanke non nasconde la volontà di andare avanti con la politica del tasso zero, Trichet invece frena: Come mai?

Non dimentichiamo innanzitutto che gli obbiettivi primari di FED e BCE sono diversi. Mentre la FED punta tutto sulla crescita economica, la BCE ha come primo target il controllo dell’inflazione. Addirittura non si esclude una mossa a sorpresa già fin a gennaio: ovvero un nulla di fatto. Il che va tutto a favore di un ulteriore indebolimento del dollaro USA.

Dove vuole invece tagliare Trichet? Proprio su quel tasso che invece potrebbe liberare ingente liquidità sul mercato: mi riferisco non al tasso REPO ma al tasso sui depositi presso la BCE, depositi che negli ultimi mesi, a causa della crisi di fiducia, sono lievitati a dismisura.

 

 

CONCLUSIONI

Lo scenario è evidente. Le politiche delle due banche centrali più importanti del Globo sono divergenti, anche perché (per fortuna) i conti in casa UE sono senza dubbio migliori di quelli made in USA. O per lo meno, questi ultimi sono un vero e proprio bollettino di guerra, che costringono Bernanke a giocarsi tutto e subito, col rischio di rimanere senza cartucce. Invece Trichet preferisce la prudenza e tiene in tasca alcune armi (tra cui, appunto, il taglio dei tassi ed il riacquisto di bonds) da utilizzare in caso di effettiva necessita.

A questo punto occorre domandarsi? Chi dei due avrà ragione?

L’elicottero marca “Milton Friedman” di Bernanke o il binocolo lungimirante del nostro Trichet?
Personalmente ritengo difficilmente confrontabili le due politiche monetarie, proprio perché sono molto diversi gli scenari degli Stati Uniti se paragonati a quelli dell’Unione Europea.
Tra i due, secondo me, avrà la meglio Trichet. Però Bernanke, non dimentichiamolo mai, non ha (secondo me) alternativa alla politica monetaria kamikaze attuata. E vi posso garantire che non vorrei essere nei suoi panni…

 

 

STAY TUNED!

 

 

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+