Cerca nel Blog

PRODUZIONE INDUSTRIALE ITALIA: prima BOOM e poi… FLOP!

Scritto il alle 08:45 da Danilo DT

produzione industriale-italia

La notizia che ieri ha sconvolto tutti gli italiani (si fa per dire) è stata sicuramente questa: il dato sulla produzione industriale, ai minimi da 5 anni. E la cosa che più sorprende è fondamentalmente il contrasto con quelli che erano i dati precedenti, i quali facevano propendere verso un qualcosa di ben diverso.
Ed invece ecco cosa è successo.

(…) Produzione industriale ai minimi da 5 anni in Italia. A gennaio l’indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito, rispetto a dicembre 2016, del 2,3%. (…) Gli economisti si aspettavano un possibile inizio d’anno all’insegna della debolezza con un calo della produzione dello 0,8% congiunturale. Il dato diffuso dall’Istat è il più basso dal gennaio del 2012, quando si registrò un -2,8%. Per quanto riguarda il dato tendenziale, -0,5%, è il più basso da giugno 2016, quando toccò quota -0,9%. (Source) 

Beh, se devo dirvela tutta, io proprio proprio sorpreso non lo ero, ma non perché sono un corvaccio nero e cattivo ma perché, come già vi avevo scritto in un post di qualche tempo fa, c’era qualcosa che non mi quadrava soprattutto analizzando un dato forse banale ma sempre efficace. Un dato che utilizzo spesso per tastare il polso ad un’altra economia, sempre molto misteriosa sui suoi reali numeri di crescita economica: la Cina. E il dato è l’utilizzo dell’energia elettrica.
In altri termini, in Italia si consuma meno energia elettrica. E quindi questo dato “cozzava” con una crescita della produzione industriale. Il grafico qui sotto ve lo dimostra. (fonte: TERNA e QUALENERGIA)

ScreenHunter_168 Mar. 13 23.54 ScreenHunter_167 Mar. 13 23.53

Dite che è una banalità? Forse si, ma spesso le cose più semplici sono quelle più giuste. Ma la cosa che mi incuriosisce a questo punto sono i dati che ho letto un mese fa sulla produzione industriale. Per carità ci sarà stato un abbaglio, non avranno comunicato dati errati di certo volontariamente, per forza i conteggi non saranno stati fatti bene…insomma nessun dolo ma solo colpa…vero? Ben inteso, non ce l’ho coi media che hanno riferito quanto è stato comunicato loro, ma il dato mi sembra esageratamente in contrasto con quello registrato in questi giorni.

Chiusura col botto per la produzione industriale italiana, in crescita a dicembre 2016 del 6,6%. Quinto progresso tendenziale consecutivo (il più robusto dell’anno, il top da agosto 2011) che rialza in modo significativo la crescita globale annua, salita all’1,6%, mezzo punto in più rispetto all’anno precedente, massimo per l’Italia dal 2010. Progresso visibile anche nel confronto mensile (+1,4%) e corretto verso l’alto dall’Istat rispetto al dato grezzo per tenere conto del calendario meno favorevole. (Source

Abbiate pazienza, ma questa volta ci hanno proprio preso per i fondelli, secondo me. Ma non è la prima volta.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (5 votes cast)
PRODUZIONE INDUSTRIALE ITALIA: prima BOOM e poi… FLOP!, 9.8 out of 10 based on 5 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!
outlook-2017-iam

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Commenti recenti
  • [email protected] su WALL STREET ai massimi. E l’economia si contrae. #TUTTOBENE
  • [email protected] su WALL STREET ai massimi. E l’economia si contrae. #TUTTOBENE
  • [email protected] su SUPER EURO: ma il mercato potrebbe cambiare tendenza
  • paolo41 su SUPER EURO: ma il mercato potrebbe cambiare tendenza
  • [email protected] su WALL STREET: una garanzia per la prosecuzione dell’uptrend!
  • Lukas su WALL STREET: una garanzia per la prosecuzione dell’uptrend!
  • [email protected] su RECORD del DOW JONES: assist della Yellen, ma il grafico fa paura
  • [email protected] su WALL STREET: una garanzia per la prosecuzione dell’uptrend!
  • aorlansky60 su RECORD del DOW JONES: assist della Yellen, ma il grafico fa paura
  • [email protected] su ETHEREUM: crollo della criptovaluta. Come volevasi dimostrare.

Google+