CINA: la frenata continua. Ma quanto peserà sull’economia globale?

Scritto il alle 09:52 da Danilo DT

rivoluzione-economia-cina

La Cina è un mercato che, come è noto, sta subendo una forte evoluzione. Sarebbe il caso di chiamarla probabilmente rivoluzione. L’obiettivo primario è riuscire a fare dello Yuan (o renminbi che dir si voglia) una valuta di riserva per il FMI, ovvero entrare a far parte dello Special Drawing Rights (Sdr), riserve di asset internazionali il cui valore si basa su un basket di valute chiave.
Ma tutti conosciamo gli eccessi della Cina, il problema dello shadow banking, la poca trasparenza sui dati, i vincoli messi sui mercati quest’estate…insomma, Pechino è alla ricerca di una nuova identità. E questa identità passa per forza da un rallentamento economico dopo anni (irripetibili) di crescita. E questa frenata è stata confermata nelle ultime ore.

La crescita della produzione in Cina frena a +5,6% a ottobre, il minimo dal marzo scorso. Lo rileva l’ufficio nazionale di statistica. A settembre era cresciuta del 5,7% e gli analisti si aspettavano che si attestasse a +5,8%. Il dato dimostra che le pressioni al ribasso sull’economia in Cina persistono. Il governo punta a una transizione che faccia i consumi da traino dell’economia al posto degli investimenti infrastrutturali, ma il passaggio si sta rivelando difficile e le nuove industrie faticano ad imporsi, mentre quelle tradizionali mostrano segni di cedimento. Sulla crescita pesano soprattutto i debiti locali, la stasi del mercato immobiliare e una sovracapacita’ manifatturiera. (Source) 

La differenza da quanto gli analisti pensavano, siamo onesti, non è quello che ci deve preoccupare. E’ però sicuramente interessante analizzare il trend della crescita della produzione industriale cinese.

produzione-industriale-cina

Un trend che ormai è discendente dal 2010. E le conferme le abbiamo anche da altri indicatori, forse più curiosi ma, credetemi, estremamente importanti.
Come ad esempio l’utilizzo di cemento, acciaio ed energia elettrica. Le basi per le infrastrutture e la crescita economica.

cina-acciaio-energia-elettrica-cemento

Quindi è ormai evidente la frenata cinese, ed è ancora difficile poterla quantificare sia per il 2015 e sia per i prossimi anni.
Come è complesso calcolare l’impatto della frenata di Pechino per l’economia globale. Ricordiamocelo, la Cina è pur sempre la seconda economia dopo gli USA (Unione Europea esclusa)

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…
Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
CINA: la frenata continua. Ma quanto peserà sull’economia globale?, 10.0 out of 10 based on 3 ratings
Tags:   |
1 commento Commenta
kry
Scritto il 12 novembre 2015 at 12:05

Grazie Danilo , oggi capisco quello che dice Bagnai.
— da come la si guarda una discesa può essere una salita. —
Il grafico China Industrial Production è si una discesa ( MA ) nel momento che prendo come base 100 il picco massimo del 2010 il grafico magicamente mi diventa una salita costante che tende a diventare piana. I cinesi comunque continuano da essere positivi e se importano meno del solito significa che a suo tempo avevano fatto grosse scorte … per niente ???
Ciao.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+