#TUTTOBENE, anzi #SUCCESSONULLA

Scritto il alle 15:33 da Danilo DT

Perdonatemi, non voglio passare per ribassista, ma cerco semplicemente di riordinare le idee e cercare di capire cosa sta capitando.
Ci troviamo in una situazione quantomeno anomala.
E’ palese che nella storia chi ha comandato in borsa sono sempre stati gli utili societari. Ma una crisi come questa non si era mai vista. Nel bene e nel male.
Però, visto che il male in questo momento sembra essere preponderante sul bene, suona un po’ strano il fatto che in questo momento, il benchmark mondiale delle borse, lo S&P 500, si trova a nemmeno -10% da inizio anno.

Vogliamo parlare di multipli? Molto bene, possiamo allora farvi vedere il forward price earning, un indicatore che come il price earning è discutibile perchè è da parametrare ai tassi di interesse ed al contesto di mercato. Intanto però, in un contesto di tassi di interesse non così diversi a quelli visti ad inizio, anno, i multipli sono tornati ai livelli pre crisi. Quindi tutto bene e successo niente.

Per carità, nulla vieta alla borsa USA di essere a -10% da inizio anno. La cosa che suona strana è che forse, proprio a proposito di utili societari, qualcosa non va così bene, visto che si parla della peggior recessione del secolo. Non parole ma fatti, eccovi il grafico che ve lo illustra. Questo negli USA come in Europa.

Certo, abbiamo la benedizione e NON solo, delle banche centrali….

E la cosa incredibile è che proprio in questi giorni, il rally della borsa USA ha portato ad un +15% da inizio mese. Quindi la logica dovrebbe farci pensare che, anche se in modo anomalo rispetto a quanto detto sopra sugli utili, sono tornati copiosi gli acquisti ed i flussi finanziari sui mercati azionari, soprattutto USA. Ed invece no. Questo è il grafico di Lipper sia settimanale che da inizio aprile.

(…) Last week, despite a big rally in stocks, individual investors in the AAII survey were not showing much optimism that it could continue. That continued this week, with half of the respondents expecting stocks to drop in the months ahead. Over the past 10 weeks, bears have averaged more than 46% of total respondents, among the most persistent bouts of pessimism in the survey’s history. 

When we aggregate surveys covering a broad swath of investor types, it’s apparent that the mom-and-pop types who frequent the AAII survey are not alone. The AIM Model this week is on track to decline from last week’s still-low 23%. In the face of a huge rally off the lows, folks still aren’t buying into it. Or at least, that’s what they’re saying. (…) [Source]

Insomma, è un po’ come se fosse successo quasi nulla, se guardiamo le tendenze dei mercati. Ma poi i conti non mi tornano. Cosa ne pensate?

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

8 commenti Commenta
apprendista
Scritto il 27 Aprile 2020 at 16:02

Penso tu sia una persona equilibrata ed intelligente grazie per quello che fai

pistarr
Scritto il 27 Aprile 2020 at 16:12

Bravo Danilo, al di la dell’impressione che tu rifuggi, quella di passare per ribassista, il tuo più grande pregio è di argomentare rigorosamente, anche col supporto di sempre più interessanti grafici …..poi uno può essere d’accordo o no ma ma chi ti legge, penso mai abbia l’impressione che tu stia parlando a vanvera….certo che leggerti subito dopo quello dei “forni” fa una certa impressione

pdf79
Scritto il 27 Aprile 2020 at 16:13

Tutti i ragionamenti ecc prevedono che il problema Covid 19 sia sotto controllo e si risolva velocemente, ma il covid19 non è lo spread che accendi o spegni a piacimento.
E di oggi questa notizia proveniente dall’inghilterra in cui il covid inizia a colpire anche i bambini.
https://www.hsj.co.uk/acute-care/exclusive-national-alert-as-coronavirus-related-condition-may-be-emerging-in-children/7027496.article
Saluti a tutti.

pistarr
Scritto il 27 Aprile 2020 at 16:22

Danilo, nell’ultimo trimestre del 2018 fra i tuoi arguti commenti scendesti nel particolare parlando di uno specifico titolo: NVIDIA sottolineandone i punti deboli o quantomeno l’eccessiva valutazione ( scese da quasi 300$ di Ott 2018 a poco piu di 125$ due soli mesi dopo) adesso che ha sfondato di nuovo i 300$ dopo averlo già fatto a gennaio ti fa venire in mente qualche nuova riflessione?

Scritto il 27 Aprile 2020 at 17:35

Grazie a tutti per i commenti, ritengo sia importante sempre argomentare con documentazione altrimenti…come si fa ad essere credibili?
Su Nvidia sono cambiate in corso d’opera tante cose. E dal 2018 il titolo ha avuto una sua importante evoluzione. La correzione fu copiosa e la ripartenza altrettanto irruente. Nvidia non fa solo più schede audio ma molto di più.
Magari un giorno torno a parlarne anche se non mi piace essere così specifici per tanti motivi.

fdonni
Scritto il 27 Aprile 2020 at 18:18

pistarr@finanza,

Vogliamo parlare di Tesla che oggi quota 785$ ? Una società che ha 1000 problemi di suo, oggi inserita in un mercato che molto probabilmente crollerà?

Grazie Danilo per i tuoi spunti, purtroppo non ho le conoscenze per rispondere adeguatamente, anche a me sembra tutta una follia… Mi sa che ha ragione Lukas, le borse non scenderanno mai più, le banche centrali le sosterranno all’infinito altrimenti viene giù tutto. Non c’è altra spiegazione (o almeno io non la trovo).

pistarr
Scritto il 27 Aprile 2020 at 18:53

fdonni@finanza,

Sono d’accordo con te, ho letto il tuo scritto che hai copiato ed incollato di recente, ed anche io mi associo a non trovare una spiegazione a questo andamento di borsa…

Lukas
Scritto il 28 Aprile 2020 at 07:29

fdonni@finanza,

Bravo fdonni, hai capito bene……….Le borse non possono permettersi di farle scendere altrimenti viene giù tutto……..ed arriva qualche nuovo BAFFETTO.
A quel punto …..nelle “ segrete stanze del potere finanziario “ sarebbero costretti a far decollare nuovamente i B52 ed a fargli fare un giro NEL CIELO SOPRA BERLINO.
Su ROMA invece non sprecherebbero neppure il carburante , in quanto i BAFFETTI italiani sono stupidi da morire…..ed oberati di debiti fino al collo.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #3-21: ORO a fine anno sarà... (base 1950 $/oz)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+