TURNING POINT: il giorno della verità

Scritto il alle 07:44 da Danilo DT

Nelle prossime sedute di borsa, l’andamento sarà secondo me abbastanza altalenante, legato alle trimestrali USA e anche ad eventuali eventi magar inattesi. Ma senza ombra di dubbio, un’importante tappa (che potrebbe tramutarsi in “turning point”) lo vivremo nei giorni 29 e 30 aprile. Saranno i giorni dove potremo avere delle conferme e a quel punto la tendenza continuerà serenamente la sua strada, oppure potremo ricevere delle cocenti brutte notizie (difficile, probabile piuttosto un dato non super virtuoso ma non lontano dalle stime).
Sono i giorni del GDP, ovvero quando ci verrà comunicato l’andamento del PIL delle principali aree globali. USA, Europa e molti altri, Italia compresa.

GDP in action!

La chiave è tutta qui (come anticipato prima, questo post completa QUELLO PRECEDENTE) ovvero nella CRESCIA ECONOMICA. Se le attese saranno rispettate, allora tutto bene, se saranno non all’altezza ma non così lontane dalle previsioni, allora il mercato accuserà il colpo ma poi riprenderà la sua strada. E invece le attese saranno mancate di brutto con un outlook non soddisfacente, allora HOUSTON…WE HAVE A PROBLEM!

Non posso negare che brutte soprese non me le aspetto. Il recupero degli indicatori anticipatori continua imperterrito, a ritmi impressionanti in ogni dove, anche oltre le attese più rosee. Questo però vuol anche dire che MOLTA di questa positività è già inclusa nei corsi e, allo stesso tempo, diventa complicato sperare in ulteriori miglioramento delle attese, malgrado il sicuro aumento delle vaccinazioni (che sopratutto in Eurozona, vanno però molto al rilento).

Quindi, se gli indicatori “anticipatori” stanno già battezzando il miglior mondo possibile, cosa succederà in futuro quanto avremo una stabilizzazione degli stessi?

Richmond FED e ISM manifatturiero a confronto

Inoltre un capitolo a parte lo meriterebbe la CINA, che non sarà più il motore UNICO di crescita globale ma si “abbasserà” a tassi di crescita più da paese sviluppato, mentre dovrebbero recuperare importanti posizioni gli USA e proprio lei, la Cenerentola di tutti i mercati degli ultimi anni, ovvero l’Europa. E proprio anche in merito a questi aspetti, i numeri in uscita nei prossimi giorni (sul PIL) potrebbero dare importanti indicazioni.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!).

Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #3-21: ORO a fine anno sarà... (base 1950 $/oz)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+