Trimestrali USA: LA SCOMMESSA

Scritto il alle 15:18 da Danilo DT

Giro di boa ampiamente superato per le trimestrali dello S&P 500.
Oggi non ci saranno grossi nomi che forniranno i dati, ma comuqnue siamo già arrivati a ben oltre la metà delle società dello SP 500.
Infatti 311 aziende hanno già forniti i risultati del trimestre, pari al 62.5% del totale. Più che sufficiente per fare due conti.

Eccovi la scheda delle trimestrali.

Analisi degli UTILI dello SP 500 (62.5%)

– crescita media degli utili : 55.79%
– banche e materiali di base super protagonisti
– male le telecomunicazioni
– nel complesso sono le banche che hanno nettamente battuto le aspettative

Analisi delle VENDITE dello SP 500 (62.5%)

– crescita media pari al 10.97%
– banche sotto la media malgrado i super utili
– prodotti industriali: +4.60%…. decisamente sotto tono rispetto alla media
– bene come previsto la tecnologia
– materiali di base e materie prime che hanno beneficiato del trend di forza delle commodity

Già da queste banali analisi è ben comprensibile che questa ripresa è guidata da incentivi pubblici, taglio dei costi, situazioni storiche non ripetibili.
Ma la cosa “strana” viene dopo.

Previsioni utili e previsioni vendite prossimi trimestri



 

Guardate le due schede a confronto.
Per farla breve, c’è una grande difformità tra la crescita degli utili e la crescita delle vendite previste. Infatti gli utili si prevedono ancora in forte rialzo ma in modo non proporzionale (nei criteri logici) con l’incremento atteso delle vendite.

La tendenza della crescita degli utili già ci fa vedere un forte rallentamento (crescita che fino ad oggi è stata esponenziale). Il che è più che logico. Ma restano sempre illogicamente elevate. Perchè? Perche il mercato sta scontando  la “ripetibilità” di tutto quanto è accaduto fino ad ora, ignorando il fatto che il super recupero dell’economia era dato soprattutto dal sostegno pubblico.
Il mercato invece sconta un economia che, invece, si sta tirando su dalla melma DA SOLA, con le proprie forze
. E scommette che in futuro avrà la forza per proseguire autonomamente la forse crescita ed il recupero di redditività.

Tanti auguri, ma io non ci credo.

Questa è la più grande scommessa che poteva fare il mercato, nel senso che sta scommettendo veramente molto molto pesante. E se le cose non andranno come ci si aspetta accadrà quello che temo da mesi. Attenzione però, difficilissimo fare previsione sul timing. Finchè c’è sostegno il mercato può bleffare. E qualche cartuccia ancora è disponibile.
I tempi sono quasi maturi, entro fine anno sapremo come è andata a finire.

STAY TUNED!

DT

Tutti I diritti riservati ©
Grafici e dati elaborati da Intermarket&more sulla database Bloomberg

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Sostieni I&M! Clicca sul bottone ”DONAZIONE” qui sotto o a fianco nella colonna di destra!

Image Hosted by ImageShack.us

Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+