Trading Room #35: possibili nuove correzioni

Scritto il alle 11:11 da Alberto Zanetti

Guest post: analisi tecnica dell’indice FTSE MIB e di azioni Italia

Per quel che riguarda il nostro benchmark, nonostante il recupero di queste ultime sedute, personalmente ritengo che nel breve periodo assisteremo ancora a delle discese. Le sedute di giovedì e di venerdì scorsi sono state certamente, mi ripeto, positive ma entrambe con chiusure abbastanza lontane dai massimi di giornata. Inoltre la candela che s’è formata venerdi va a lambire, con il massimo intraday, la trend line discendente di medio periodo che parte dal maggio scorso. Ritengo questa trend line uno scoglio abbastanza arduo da superare nel breve termine. Positività concreta l’avremo solo sopra 16.000 punti del FTSE MIB.

Intesa SanPaolo ha un’ impostazione grafica che mi piace molto. Ha superato al rialzo la trend line discendente che formava l’ipotenusa della congestione triangolare che l’ingabbiava da diverse sedute con ottimi volumi. Il prossimo ostacolo che trova di fronte a se è il massimo relativo posto a 1,352€ superato il quale c’è spazio per ulteriori recuperi fino a 1,44€

Unicredit stenta a ripartiremo riesce a superare al rialzo la trend line discendente partita dal 12 ottobre scorso. Una spinta rialzista prenderà vigore solo al superamento di 0,87€

Stm nel medio periodo è in una situazione di lateralità, in assenza di trend. La base di questo rettangolo è grosso modo area 4,00€ mentre la resistenza è posta grosso modo a 5,50€ Al momento non vedo pattern di prezzo che giustifichino un acquisto per cui starei alla finestra. Un eventuale ripiegamento verso il supporto citato potrebbe essere occasione per tentare un buy a basso rischio.

Telecom invece presenta un trend di breve periodo al ribasso. Non è stato superato il massimo relativo posto a 0,85€ e la seduta di venerdì è una shooting star. Probabili prese di beneficio nel breve termine mentre al rialzo solo il superamento di 0,85€ potrebbe far approdare il titolo in area 0,90€

Al momento non interverrei in acquisto perché non vedo pattern d’acquisto affidabili né su
Mediolanum ne su Azimut. In particolare: su Mediolanum il movimento attuale sembra essere un rimbalzo tecnico all’interno di un consolidato trend ribassista.

Azimut ha davanti a se una resistenza importante in area 6,36€ costituita dalla media mobile a 200 periodi che è convenzionalmente riconosciuta come lo spartiacque tra i movimenti rialzisti (sopra) e ribassisti (sotto) di medio periodo. Francamente credo che difficilmente verrà superata al primo tentativo per cui invito alla prudenza e alla circospezione prima di operare al rialzo.

Per finire, mi piace molto Impregilo il cui trend di fondo è rialzista e ha superato, nella seduta di venerdì scorso, con una seduta improntata al rialzo il massimo relativo posto a 2,25€ con volumi sostenuti. A mio parere si può tentare un acquisto con stop loss a 2,18€

A tutti i lettori di im&m un augurio di buon trading e di una santa settimana.

Alberto
www.doppiominimo.it

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

Tags:   |
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #2-21: SP500 a fine anno sarà... (base 3700)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+