Svizzera allo sbaraglio: la SNB come un grande fondo obbligazionario?

Scritto il alle 09:46 da Danilo DT

Sappiamo tutti benissimo che l’Eurozona è profondamente in disequilibrio. E più il tempo passa e più aumenta il divario tra Nord (con Germania in testa) e Sud (comandato dalla Grecia dove troviamo anche l’Italia).
Insomma, una serie di elementi che stanno mettendo in crisi tutti coloro che vorrebbero una vera Europa Unica. Invece, le divergenze non fanno altro che aumentare.

E’ una guerra sui mercati, dove si cerca il safe haven (porto sicuro) a scapito invece dei governativi più volatili, anche se nelle ultime settimane grazie a Monti e al suo OMT, il sentiment sull’Eurozona è un po’ migliorato.

Ma non solo in Eurozona si stanno generando strane situazioni. Guardate alla Svizzera, il piccolo paese alpino che sta facendo carte false (o quasi) per mantenere la sua valuta “debole” contro Euro, vista come porto sicuro, al riparo dalla svalutazione e della tempeste valutarie. Tanto che la banca centrale elvetica si è costretta ad una vera e propria guerra, ma non a difesa delle forza del CHF (che di per se è fin troppo forte). Questa volta la SNB si è presa l’impegno inverso: fare di tutto per frenare la corsa del CHF.

L’operazione è nota a tutti: una soglia pari a 1.20 oltre la quale la BNS interviene. Ma quanto costa questo sforzo alla BNS? Già ne abbiamo parlato in passato e già ci siamo chiesti fino a quando questa “guerra” potrà andare avanti. Anche perché la cifra spesa è veramente impegnativa. Secondo il FT, la SNB ne ha veramente fatte di tutti i colori. Infatti, per tenere il Franco svizzero debole, avrebbe comprato asset in Euro per circa 80 miliardi. Ma non solo valute, ma anche titoli di stato, trasformando la banca centrale in una specie di fondo obbligazionario globale.

The Swiss National Bank has hit back at a report from Standard & Poor’s, the rating agency, that claimed French and German borrowing costs have fallen sharply this year largely because of bond buying by Switzerland’s central bank aimed at weakening the Swiss franc.
Standard & Poor’s said bond markets have been distorted by an estimated €80bn in purchases of “core” eurozone countries’ debt by the Swiss National Bank in the first seven months of 2012.
“In our view, this has significantly contributed to the declining yields on bonds issued by the core sovereigns,” it said. (Source: FT)

Le riserve della SNB (CTV in CHF)

Ma attenzione, non solo Bund, ma anche titoli francesi. E poi,per diversificare, anche un po’ di valute straniere di cui in parte alternative. Si parla di corona svedere (SEK) e Dollaro australiano (AUD). Domanda: in questo momento la banca centrale svizzera detiene una quantità di asset in valuta straniera come non mai in passato. Come riuscirà a gestire questa immane massa di denaro straniero, senza andare a compromettere quei delicati equilibri che devono essere sempre presenti nell’operatività e nei bilanci di una banca centrale?

Questa news però viene vivacemente contestata dalla stessa SNB. 

The Swiss National Bank said an S&P report that it spent about 80 billion euros this year through July buying debt from core euro-area nations is “unfounded.” The SNB said the report has a “fundamental error.” “It ignores the sizable increase of SNB deposits with other central banks and international institutions,” it said. FX reserves held by the SNB rose to 79 percent of GDP in mid-2012 from 15 percent in 2008, S&P said.

Io credo che, comunque sia, la SNB sia costretta ad uno sforzo che rischia di essere insostenibile nel lungo periodo. E tutto questo potrebbe diventare un grosso problema a discapito della stessa economia elvetica, oltre che portare grossa volatilità ad  un cambio che oggi è volutamente tenito sopra area 1.20. Questo nel caso in cui l’Euro fosse di nuovo alle prese con  una nuova ondata speculativa ribassista e, di conseguenza, con una SNB che non riesce più a gestire la situazione.

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.8/10 (6 votes cast)
Svizzera allo sbaraglio: la SNB come un grande fondo obbligazionario?, 9.8 out of 10 based on 6 ratings
Tags:   |
2 commenti Commenta
paolo41
Scritto il 26 settembre 2012 at 10:15

OUT: la mia piattaforma (by Web/banco popolare) non funziona da stamattina.
Caso particolare o ci sono altre piattaforme in…. difficoltà?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

moneys
Scritto il 27 settembre 2012 at 07:11

Ma dopo aver puntato a 1.22 il chf ora comunque non fa contro gli 1,20 netti come ha fatto per mesi, anche con l’eur che si è risvalutato a livvole generale contro chf ha perso solo una figura contro le 3 perse su usd, che significa che la snb lavora a 1,21 o il chf si indebolisce di suo?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+