Spread BTP Bund: si torna sotto i 300 bp

Scritto il alle 13:29 da Danilo DT

Erano ormai mesi che non vedevamo lo spread BTp Bund a questi livelli. Complice sicuramente il programma di riacquisto del debito greco (pari a circa 10 miliardi di Euro da parte dell’Agenzia del Debito Greco) che, a cascata, influisce sui corsi dei titoli italiani e anche spagnoli.
Lo spread Bund BTp quindi torna sotto i 300bp.

Grafico Spread Btp Bund

La cosa che però inizia a farmi intimorire è proprio il prezzo del BTP, in ipercomprato e secondo me “tirato”. Si potrà continuare a salire ancora con questi ritmi anche nelle prossime sedute? Meglio NON abbassare la guardia

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Tags:   |
13 commenti Commenta
Gigi
Scritto il 3 Dicembre 2012 at 13:51

No, la ragione del calo dello spread é da trovare nella serietà e nella credibilità internazionale di Monti.
E da ieri anche in quella di Bersani.
O no?

ilcuculo
Scritto il 3 Dicembre 2012 at 14:03

Gigi,

No il calo dello spred è sostanzialmente dovuto alla faticosa costruzione di un consensus in Germania ed in altri paesi che il trasferimento NETTO di ricchezza dai paesi del sud europa debitori a quelli del nord europa , legato allo spread, sia arrivato al capolinea della sostenibilità economica-fiscale-sociale.

Un bel giocattolo che sta per rompersi e tutto sommato è meglio non romperlo.

Vincent Vega
Scritto il 3 Dicembre 2012 at 16:24

Gigi:
No, la ragione del calo dello spread é da trovare nella serietà e nella credibilità internazionale di Monti.
E da ieri anche in quella di Bersani.
O no?

che i mercati abbiano già reagito a Bersani candidato premier mi sembra cieca utopia, fortemente politicizzata.
Penso sia più riconducibile a LTRO + OMT di Draghi e alle favorevoli condizioni di mercato che stanno attraversando le varie asset class ritenute più rischiose (RISK ON).

pecunia
Scritto il 3 Dicembre 2012 at 17:03

” Il Cuculo” ha centrato appieno il bersaglio. Almeno è quello che penso io.
sic

Scritto il 3 Dicembre 2012 at 19:07

Ovviamente con lo spread la politica (degli ultimi giorni, si intende!!!) non c’entra nulla. In realtà c’entra molto il sentiment RISK ON e la psicologia che vede protagonista la rete protettiva della BCE con ESM + OMT.
Poi, ovvio, il debito greco sta avendo anche il suo effetto.
Ma non dimentichiamo mai che lo spread è una bella cosa, però la cosa più importante è proprio il tasso di per se, ovvero quello che scuciamo dalle tasche per pagare il nostro debito. Ed è palese che una distanza di 300bp in una cosa che si chiama Unione Europea è inaccettabile e illogica.

vichingo
Scritto il 3 Dicembre 2012 at 20:07

Secondo il mio modesto parere, uno storno del Btp è una buona occasione di acquisto. Mi pento di averlo venduto troppo presto, ma, operamdo con scadenze lunghe, è meglio essere prudenti, dato che le oscillazioni di prezzo sono simili ai titoli azionari.

moneys
Scritto il 3 Dicembre 2012 at 22:19

Concordo anch’io con il cuculo, a conferma che la credibilità di monti non c’entra sono le sue dichiarazione di oggi sullo spread, parla dando per lontano il valore di spread quasi raggiunto nel primo pomeriggioin ogni caso anche 200 punti di spread non sono sostenibuili e al limite rallenteranno la caduta economica dell’Italia ma non si ferma, resto anche dell’idea che è inconcepibile che il pil scenda neanche del 3% questo per me è un grosso falso

Gigi
Scritto il 3 Dicembre 2012 at 22:22

ilcuculo@finanza,

Vincent Vega,

pecunia@finanza,

Ragazzi…… la mia era ovviamente una battuta provocatoria contro chi ci vende questa favola da un anno a questa parte….!
Non l’avrete mica presa sul serio?????

moneys
Scritto il 4 Dicembre 2012 at 00:33

Gigi come si fa a prenderti sul serio quando oltre a monti nomini anche bersani, purtroppo l’unica strada è andarsene dall’italia portar via i soldi legalmente o illegalmente serve a poco

idleproc
Scritto il 4 Dicembre 2012 at 02:15

La salita dello “spread” oltre i 500 è stato un fatto politico e legato al piazzare Monti in Italia, l’attuale caduta dello “spread” più o meno provvisoria è legata al fatto di dar respiro al Goldman Boy e alla prospettiva di stare ancora a farci spennare dall’euro a mezzo dello strumento politico (PD+PD) +L+ GrandeCentroPortafogliDelGrandeCentro e a garantire stipendi e benefit agli utilssimmi (non solo i nostri) cadregari della bufala finto-democratica del cosiddetto “parlamento” europeo ed eu-burocrati.
In sintesi, lo spread è stato uno strumento politico per intortare con la propaganda gli italici polli e continuano ma è un pò usurato e si inventeranno qualcosa d’altro.

pecunia
Scritto il 4 Dicembre 2012 at 13:13

A proposito di “italici polli”, come dice Idleproc…

avete ascoltato i vari commenti ieri sera all’ INFEDELE ???

Vincent Vega
Scritto il 4 Dicembre 2012 at 13:35

Gigi:
[email protected],

Vincent Vega,

[email protected],

Ragazzi…… la mia era ovviamente una battuta provocatoria contro chi ci vende questa favola da un anno a questa parte….!
Non l’avrete mica presa sul serio?????

la prima volta (estate 2011), che ho sentito speculare su

se Premier = XY ==> spread = Z

sono scoppiato a ridere, poi però la cosa è stata generalmente accettata dall’opinione pubblica e allora mi è venuto da piangere 😥

è chiaro che in qualche modo incide, ma allora se la correlazione è diretta come si spiega l’ampio spread di quest’estate se M.M.≠ S.B. ? 😆 😆 😆 [mi si passi la provocazione]

perplessa
Scritto il 4 Dicembre 2012 at 20:54

idleproc@finanza,

convengo.inoltre imporre le politiche economiche e sociali ai paesi europei in maniera totalmente antidemocratica. ero tra i pirla che hanno creduto che l’euro fosse un passo per costruire un’ europa contrapposta agli stati uniti. invece è il contrario. uno strumento per imporre l’ideologia neoliberista senza il voto legittimo dei cittadini europei. ci si avvia a una convergenza del welfare sul modello degli usa.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+