Salgono imprevedibilmente le nuove richieste di sussidio.

Scritto il alle 15:08 da mattacchiuz

Buona Epifania a tutti.

Vediamo subito quali regali la simpatica vecchietta ha infilato nella calza. Oggi giovedì 6 gennaio 2011, il DOL ( Department of Labor ), ha pubblicato i seguenti dati relativi alla settimana conclusasi il 31 dicembre:

Initial Claims (SA) A 409,000 Da 391,000 =+18,000
Initial Claims (NSA) A 577,279 Da 525,241 =+52,038

Beh, non sono proprio dei bei doni, anche se ormai sembra più o meno chiaro che la soglia dei 400 mila nuovi cassaintegrati possa essere non solo mantenuta, ma anche infranta a ribasso, lasciando quindi ben sperare per il mondo del lavoro. Al solito, precisa come un orologio, rigorosamente di oro, svizzero, la revisione innalza di altri 3000 unità il dato della settimana precedente. Ormai una costante.

In ogni caso, come sempre, lascio a voi giudicare il dato non aggiustato, in maniera che possiate da soli applicarvi i filtri che più ritenete opportuni.

Il dato non aggiustato mostra una crescita piuttosto marcata rispetto a quello aggiustato, comunque contenuto rispetto alle serie del 2010 e del 2009. In realtà, è presto per un’affermazione simile, in quanto la settimana in esame si è conclusa esattamente il primo gennaio, mentre per le serie precedenti essa era terminata rispettivamente 1 e 2 giorni dopo. E al ritmo di oltre 100 mila cassaintegrati al giorno ( lavorativo ) questo potrebbe creare delle serie distorsioni, che confido saranno immediatamente depurate già il prossimo giovedì. Dico questo perché le festività hanno sicuramente influito sulle dinamiche di licenziamento e assunzione.

Passano da 8,858,229 a 8,765,952 le persone che godono di un qualche beneficio di disoccupazione governativo, perlopiù a causa del fatto che il programma di emergenza varato nel 2008 sta concludendosi. Ad esso tuttavia si è sostituito il nuovo programma che estende la copertura ad altre centinaia di migliaia di persone.

Tra le annotazioni riportate direttamente dagli Stati che hanno visto incrementare maggiormente le richieste, con in testa la California che per la settimana conclusa il 25 dicembre ha registrato un aumento di 16 mila unità, risalta particolarmente la debolezza in settori quali i trasporti, l’industria manifatturiera e ovviamente il commercio. Leggermente colpito anche il settore dei servizi, in accordo con quanto indicato ieri dal sottoindice del lavoro dell’ISM.

In generale, pur non essendo un brutto rapporto, questi numeri non sembrerebbero giustificare in nessun modo il dato rilasciato ieri dall’ADP, che vedrebbe 297 mila nuovi posti di lavoro creati a dicembre.

Mattacchiuz

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo su Wikio!

Tags:   |
6 commenti Commenta
alfio200
Scritto il 6 Gennaio 2011 at 16:49

SOLLECITI:

Analisi trend Euro-Yen.

Esiste l’obbligazione sicura? Bund e Bei sono sicuri al 100%?

mattacchiuz
Scritto il 6 Gennaio 2011 at 17:19

uno si domanda… ma perchè diavolo fare debiti quando basta stampare denaro?

la FED non lo ha forse fatto per comprarsi asset andati a malissimo che valgono più o meno 0, per qualcosa come 1250 miliardi di dollari?
il tesoro dovrebbe fare altrettanto: inventarsi un asset qualsiasi, non un debito, ma un che ne so.. diritto futuro di proprietà fra 10000 anni per possedere tutto il mondo, e poi la fed glielo compra per 545430 trillioni di dollari, e il gioco è fatto! 🙂 così il governo non si indebita più!

idleproc
Scritto il 6 Gennaio 2011 at 17:32

mattacchiuz,

Osservazione ironica ma tutt’altro che banale: possiamo pensare ad un dollaro ancora forte col debito pubblico che si ritrovano e alla sua funzione nel mercato senza tenere in considerazione la potenza geopolitica e militare dei nostri amici US?
Mi sa che se Ben ha letto il tuo post…

Scritto il 6 Gennaio 2011 at 19:48

alfio200@finanza,

ricordamelo domani, oggi sono molto preso da questioni famigliari.
A più tardi!

amensa
Scritto il 7 Gennaio 2011 at 04:43

mattacchiuz,

fai attenzione a dare certe idee…. Geithner ha già chiesto al congresso di elevare il tetto al debito, pena il default, ma non è stato detto di quanto, per cui…..

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #1-21: USD a fine anno sarà...

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+