PORTFOLIO ROTATION: forse è giunta l’ora dell’Europa

Scritto il alle 07:25 da Danilo DT

Nell’ambito della rotazione settoriale (Asset allocation) , molti ragionamenti devono essere fatti su quei settori che storicamente, in queste fasi di mercato, sovraperformano rispetto ad altri.
Di questo parleremo in separata sede. Intanto è noto a tutti il ruolo di “ultima della classe” che si è riservata l’Europa negli ultimi anni. Se ha patito la forza USA fino a qualche anno fa, cosa dire della politica commerciale che non ha fatto altro che peggiorare la situazione?
Gli USA restano la culla dell’economia globale, quantomeno per ora, e l’Europa ha ormai perso appeal e forza. Il futuro guarderà ad Oriente ma nel frattempo, siamo sicuri che l’Europa non provi quantomeno a rientrare dal gap con gli USA?
Questo grafico di BofA è decisamente impressionante.

Dal 2010 la performance della borsa USA, rispetto a quelle europee, è semplicemente imbarazzante. Complice come si è detto di molti fattori. Ma attenzione, con l’economia così globalizzata molto probabilmente si sta già scontando il peggio. E chissà mai che sia giunto il momento di rivalutare un aumento di peso sul Vecchio Continente.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se sei interessato agli argomenti qui espressi e vorresti approfondirli, contattami!
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

Tags:   |
2 commenti Commenta
reragno
Scritto il 12 Settembre 2019 at 08:04

Danilo è imbarazzante come tu riesca a distanza di 15 giorni a passare a cambiare opinione e sponda ( forse è lo sport nazionale). In realtà hai perso la tua capacità di analizzare obiettivamente quello che succede a livello economico e passi come una banderuola da analisi di recessione globale e corsa ai beni rifugio e poi dopo qualche giorno invece dici esattamente il contrario. E’ passato quasi un anno dal mio ultimo intervento però ripeto le tue analisi che spiegano quello che è successo ieri e mai quello che potrebbe succedere domani lasciano il tempo che trovano

Scritto il 12 Settembre 2019 at 22:35

Come ritieni.
In realtà mi sono stufato di dire cosa fare, anzi proprio non lo dico più. Cerco di analizzare la situazione in modo oggettivo. E poi lascio ad ognuno la decisione sul da farsi, perchè siete tutti molto più bravi di me.
La cosa che noto è che ovviamente non capisci la logica dei post.
Il tuo commento è l’esempio lampante.
Dico che c’è recessione. Sto analizzando da anni la situazione e gli effetti della politica monetaria. E sto cercando di mettere in guardia da quanto potrebbe accadere, lanciando dei messaggi. TIC TAC TIC TAC… QUEstione di tempo.
In questo post dico il contrario? E dove? Sto dicendo che in un portafoglio forse è il momento di aumentare il peso dell’Europa rispetto agli USA. Ho detto qualcosa di incoerente? Preferisci che continuo come fanno altri a dire che il mondo è finito mentre invece il mondo continua (a stento) ad andare avanti? Bene, io cerco di capire COME il mondo lo fanno andare avanti e FINO a quando andrà avanti e SPERO di capire per tempo quando invece si sarà perso il controllo della situazione. Questo è quello che mi piacerebbe fare.
Ma hai ragione, sono troppo ignorante e presuntuoso per poterlo pretendere. Io ci provo, questo è il mio quaderno di appunti e non pretendo nulla da nessuno.
Mi space averti deluso, ma mi spiace ancora di più che non mi hai capito.
Lo so, sarebbe più facile e bello se dicessi: oggi compra questo e vendi questo. Certe cose le dovete decidere con il vs consulente. Chi sono io per decidere cosa fare coi vostri soldi?

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+