Rame: intermarket da non sottovalutare!

Scritto il alle 15:45 da Danilo DT

rame-grafico

Per chi conosce l’analisi intermarket, non sarà certo una novità il fatto che il rame è una commodity da sempre considerata un vero e proprio leading indicator per poter capire se la crescita economica è solida oppure no.
Il grafico del rame ci permette di fare delle interessanti valutazioni. Innanzitutto, il rialzo del rame è partito addirittura prima del famoso livello 666 toccato dallo Spoore nel mese di marzo di quest’anno. E quindi si sta dimostrando effettivamente un anticipatore molto interessante per monitorare la ripresa ed anticipare il trend delle borse.
Il grafico in quest’ambito è assolutamente chiaro ed evidente.

 

Grafico Rame

grafico-rame-2009

E’ più che evidente il canale rialzista del rame. Attenzione però. Siamo arrivati ad un livello molto tosto, dove infatti si stanno ripetendo dei massimi molto vicini l’uno all’altro, senza però a superare l’area 300 che corrisponde al 61.8% di Fibonacci, un’area di congestione che rischia di diventare di distribuzione, anche guardando gli indicatori: MACD e RSI in divergenza.
Ma è presto per parlare, certo è che un’inversione ribassista del rame, dovuta anche ad un effettivo calo della comanda asiatica, strenne un chiaro segnale che lo segnario sta per mutare anche nell’equity e quindi…un interessante segnale intermarket. Ma c’è di più.

 

Open Interest sul RAME

rame-open-interest-cot-2009

La cosa interessante le si vede analizzando gli open interest e le posizioni commercial e speculative. Ecco qui sopra quindi il COT.
Beh, è abbastanza evidente che gli open interest sono sempre ben sostenuti, anzi, sono ancora aumentati.
Però possiamo notare la ritirata dei commercials ( o comunque il sentiment meno positivo per gil operatori del settore) ed un aumento invece, dei trend followers speculatori.
Che significa tutto ciò?
Chi opera il rame sui mercati inizia a sentire odore di rallentamento, inizia a coprirsi o a chiudere i long. Ovviamente i Non Commercials non accompagnano il movimento essendo , come detto trend followers e quindi più legati alle tendenze che al mercato reale.
E se guardate il grafico in fondo in vedere, confrontandolo con l’andamento del rame, scoprirete che…forse è meglio tenere in considerazione tali segnali.

Questo, signori, è VERO intermarket.

STAY TUNED!

ATTENZIONE: nota importante. Sostieni questo BLOG con una donazione, cliccando sul bottone nella colonna di destra. Così facendo, sosterrai questa iniziativa e permetterai al blog di sopravvivere.

Grafici by Bloomberg. Per ingrandirli basta cliccarci sopra.

Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...