QE to Everything e Helicopter Money: and then?

Scritto il alle 10:30 da Danilo DT

Confermando la teoria che la finanza riesce a scatenare una fantasia incredibile arrivando ad eccsssi impensabili, apprendiamo che la BOJ esagera aumentando ancora il suo QE che era già esagerato. Infatti ecco le nuove caratteristiche della manovra espansiva della banca centrale giapponese.

(…) La Banca centrale del Giappone ha annunciato oggi un QE illimitato di titoli di stato, rimuovendo il tetto precedente di 80 mila miliardi di yen l’anno. La BoJ ha allargato inoltre il programma anche al debito emesso da imprese industriali e società commerciali e ha facilitato le regole per l’acquisto di bond. (…) [Source

Tutto qui? Ma assolutamente no!

(…) La Banca del Giappone (BoJ) ha annunciato che acquisterà titoli pubblici potenzialmente senza limiti, nel giorno in cui il governo ha varato la nuova manovra di stimolo all’economia che prevede tra l’altro l’erogazione di 860 euro in contanti a tutti i residenti. (…) [Source] 

Et voilà. Senza pudore, si compra di tutto e di più senza limiti e si buttano soldi dall’elicottero sulla popolazione giapponese. Il paese di Bengodi per contrastare una crisi più unica che rara. Ma non è ovviamente finita qui, perché se la BOJ ha parlato, ora è il turno delle altre due big.

SI riparte dalla Federal Reserve che ha già lanciato il QE to everything (il prossimo meeting è il 29 aprile). Curioso scoprire che la banca centrale Usa sta riducendo gli acquisti di Treasuries propri in questi giorni. Che sia solo dovuto all’allentarsi della pressione sul Covid-19 oppure, molto più probabile, ci sia carenza di carta sul mercato?

E poi giovedi è la volta della Banca centrale europea, che molto probabilmente si allineerà alle consorelle e quindi annuncerà a sua volta l’allargamento degli acquisti comprendendo anche i fallen angels, le obbligazioni delle società cadute a junk  (solo nei primi due livelli) a causa della pandemia da coronavirus.

I bilanci della banche centrali si gonfieranno sempre di più, sempre in modo più spudorato. Siamo a circa 21.5 trillioni di USD. E i mercati festeggiano, ubriacati dalla valanga di liquidità, senza curarsi, per ora, degli effetti collaterali e delle conseguenze del “dopo”. AVANTI TUTTA!

Bilanci banche centrali: le BIG 4

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

3 commenti Commenta
filipposense1
Scritto il 28 Aprile 2020 at 22:12

Ciao, le banche centrali di stati sovrani come BoJ, BoE e FED non hanno problemi ad acquistare debito emesso dallo stato centrale in quanto sono due branche dello stesso stato. Come se fossero la mano destra e la mano sinistra. Se il ministero emette debito d stato e la banca centrale lo riacquista non succede nulla in quanto la banca centrale non fa altro che annullare quel debito, dato che le cedole incassate e il rimborso tornerebbero nella mani dello stesso stato. In pratica avverrebbe solamente la trasformazione di rischio default in rischio inflazione aumentando la base monetaria. Diversa la questione del riacquisto di corporate bond. Non conosco in dettaglio lo statuto della BoJ ma non capisco perché non ci abbia pensato anni fa vista la prolungata pressione deflattiva degli ultimi 20 anni del Giappone. La BCE non ha questa fortuna non avendo un’unione fiscale e non emettendo debito comunitario. Infatti le cedole incassate dai bond acquistati dal QE vengono redistribuite tra gli stati dell’unione proporzionalmente alla propria partecipazione al PIL comunitario.
Credo che per le banche centrali di stati sovrani il problema non sia più la dimensione del bilancio, ma la capacità di stabilizzare il valore della propria moneta e garantire la fluidità dei mercati. Ritengo che la storia dei bilanci fuori controllo delle banche centrali sia una grossa bufala, fatta eccezione per la BCE.
Voi cosa ne pensate?

mimmo3
Scritto il 29 Aprile 2020 at 10:51

Sembra che solo l’ Italia e i paesi deboli della zona euro siano incatenati in questa situazione di mancanza di sovranita monetaria che ora puo diventare catastrofica a causa della austerita’ con il continuo impoverimento e il rischio di venire privati delle nostre ricchezze private e pubbliche. Le banche centrali ormai e’ assodato che creano denaro dal nulla e possono cancellare il debito degli stati con un clic. Devono solo tenere sotto controllo l’ inflazione. E’ ora che l’ opinione pubblica italiana sia cosciente e informata poiche altri interessi tendono a nascondere questa evidenza.
Intanto la Germania tramite la banca pubblica Kfw in pratica ha gli stessi vantaggi di una banca centrale.

luigiza
Scritto il 29 Aprile 2020 at 13:44

Meraviglioso, il Regno di Cristo in Terra è prossimo, anzi no già lo stanno implementando. Non servirà più lavorare perchè il soldo arriverà direttamente sui C/c dei cittadini, dalla Terra sgorgherà latte e miele (ma io personalmente gradirei il vino, ma vabbè) e chissà che il lupo finisca col dormire con l’agnello.
Che generazione fortunata è la nostra. Gioite gente le promesse del padre si stanno concretizzando.
E tutto queto alla faccia dei catastrofisti e dei profeti di sventura.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Sondaggio #2-21: SP500 a fine anno sarà... (base 3700)

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+